archivio 06/2013

MAL D'AFRICA

Quando senti il bene fluire

un sogno ad occhi aperti

22-06-2013 di Saretta

Prendo in mano granelli di sabbia dorata, li spargo lentamente sui palmi. 
Sono gli stessi granelli che disegnano arazzi infiniti che, come diamanti, brillano al sole del Kenya, lungo le rive dell'oceano indiano, sull'immensa spiaggia di Che Shale.
Mi sdraio, mi faccio lambire dalle onde gentili. 
Ora sono io sabbia, sono diamante al sole.
Chiudo gli occhi, comincia un nuovo sogno, pieno di libertà e di cura per me stessa. 
 

LEGGI TUTTO

ARCHIVIO

Giugno 2013

Tutte le notizie del mese

01-06-2013 di redazione

Le piogge aggravano i problemi delle strade: IAKC "fare qualcosa"
Sono bastati tre giorni di piogge pesanti e a Malindi e dintorni sono venuti fuori i reali problemi delle strade che da tempo sono ignorati dalle istutuzioni. Specialmente in questo ultimo anno, dove le elezioni e i vuoti istituzionali (e di conseguenza di responsabilità) hanno aggravato la situazione. Ieri molte strade cittadine erano bloccate, la zona del Golf Club risultava totalmente impraticabile. Il presidente della IAKC, Roberto Marini, ha convocato una conferenza stampa straordinaria alla presenza dei media locali e insieme con altre associazioni della provincia di Kilifi ha denunciato una situazione ormai insopportabile. "Abbiamo iniziato a migliorare Malindi con la raccolta dei rifiuti e il riciclo - ha spiegato Marini - ora la priorità diventa la viabilità. E' uno scandalo avere strade che ogni anno non reggono l'impatto con le piogge, nonostante vengano fatti lavori, che però si rivelano inutili. Per non parlare della strada asfaltata di Majengo, che si rivela più stretta di quel che avrebbe dovuto essere e dopo cinque mesi non è ancora stata terminata". Proteste anche più a nord, verso Garsen e Hola, dove i cittadini hanno assediato i politici locali chiedendo che si intervenga sulle strade bloccate e impraticabili. "Il progetto che consegneremo direttamente a Nairobi - dice Marini - prevede l'asfaltatura di almeno sei chilometri di strade, e la costruzione del famoso "bypass", la tangenziale per i mezzi pesanti che permetterebbe di decongestionare il centro". Lavori in corso, speriamo questa volta definitivi.(01/06/2013).

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE