archivio 07/2015

MAL D'AFRICA

Io lo chiamo amore

"voi chiamatelo pure mal d'Africa"

25-07-2015 di Giovanna

Me lo dissero i baobab, quel giorno che l'interrogai. Non sapevo proprio a chi chiedere quale genere di sensazione stessi provando, dopo la terza volta che il cuore, la mente e i piedi mi avevano costretto a tornare a Malindi. Io che a 35 anni avevo girato il mondo, ero stata in vacanza negli angoli più remoti e fantastici del pianeta, che ero convinta prima o poi di cedere al fascino della Thailandia.
No, il cielo e i baobab richiedevano la mia presenza. 

LEGGI TUTTO

PERSONAGGI

Simonetta, l'Africa e Malindi: una questione di stile

CAMBIARE RITMI DI VITA PER LIBERARE SOGNI E CREATIVITA'

23-07-2015 di redazione

Una vita tra Lombardia ed Emilia Romagna a lavorare sodo e sentire rombi di motociclette. Poi, all'apice del successo commerciale, il grande salto. Ma non un tuffo nel vuoto, una scelta che arriva da lontano, in maniera quasi ancestrale, fin dall'infanzia. 
Simonetta Schiantarelli, mantovana di origine valtellinese, conferma: "Ho scelto l'Africa, prima ancora che Malindi. Ma forse è lei ad avermi scelto: l'ho sentita presente sin da bambina. L'Africa suscitava in me emozioni,voglia d'avventura e desiderio di scoperta. 
Da adulta, ogni qual volta si doveva scegliere una meta per le vacanze, la mia decisione finiva sempre sull’Africa. Infatti prima di approdare a Malindi infatti ho visitato molte altre mete turistiche nel Continente Nero". 

 

LEGGI LA STORIA

AEROPORTO

KAA mette fretta alle istituzioni per aprire lo scalo

"Via gli squatters, vogliamo i voli diretti internazionali"

21-07-2015 di redazione

“Bisogna risolvere la questione al più presto, l’industria turistica di Malindi e dintorni vuole i voli diretti dall’Europa”.
La voce alta questa volta arriva da Nairobi, a parlare è l’Amministratore Delegato della massima autorità aeroportuale internazionale (KAA), Yatich Kangugo.
In un incontro avvenuto ieri, Kangugo ha citato il problema degli squatter come principale ostacolo all’espansione dell’aeroporto.

LEGGI TUTTO

TURISMO

Kenya Airways: volo Milano-Malindi via Nairobi?

"Garantite 160 posti a viaggio e si può fare"

20-07-2015 di redazione

Ci siamo, la Kenya Airways ha formulato la sua richiesta alle forze scese in campo a Nairobi in nome del turismo, sulla questione del volo Milano-Malindi via Nairobi.
"Siamo pronti ad aprire la tratta Milano-Malindi via Nairobi, con dogana passeggeri allo scalo di Nairobi, coincidenza immediata per Malindi e ritiro bagagli direttamente nel nuovo aeroporto internazionale - sono state a grandi linee le parole dei vertici della compagnia aerea di bandiera - Il settore turistico della Contea di Kilifi deve però garantirci di riempire almeno 160 dei 240 posti disponibili sui nostri velivoli". 

LEGGI TUTTO

TURISMO

Il Kenya torna a riempirsi di tedeschi ed inglesi

Diani e Nyali tornano a sorridere dopo mesi di oblio

16-07-2015 di redazione

Torna a sorridere il mercato vacanziero sulla costa keniana, soprattutto per quanto riguarda inglesi e tedeschi, e la Condor aggiunge un charter in più da Monaco di Baviera, dopo quello da Francoforte e Dusseldorf.
Tolti i veti, ricevute assicurazioni dalle intelligence e valutata la situazione mondiale, le prenotazioni turistiche provenienti da tutta Europa stanno iniziando ad accumularsi negli hotel della costa keniana. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

TURISMO

Gli inglesi tolgono il veto ai loro turisti

Ora anche per loro il Kenya è più sicuro

15-07-2015 di redazione

La costa del Kenya è ritenuta più sicura di alcuni mesi fa. L'Intelligence Britannica, una delle istituzioni investigative ritenute tra le più attendibili a livello mondiale, ha consigliato il Governo del suo Paese di ritirare il "Travel Advisory" che sconsigliava vivamente ai suoi concittadini di intraprendere una vacanza tra Mombasa e Malindi.
Non c'è più l'esigenza di chiudere le località turistiche keniane al flusso di turisti anglosassoni, perché il pericolo terroristico è simile a quello di altre zone del mondo (lo stesso Egitto ha subito attentati recentemente e non ci sono veti per le sue località sul Mar Rosso).
Inoltre il declassamento dello stato di attenzione è stato emesso dal Foreign and Commonwealth Office (FCO), quindi presumibilmente anche Australia e Nuova Zelanda seguiranno l'esempio a breve.

LEGGI TUTTO

TURISMO

Marino Marini: "Quando i voli diretti atterravano a Malindi"

Il ricordo dell'organizzatore del primo Bergamo-Malindi

08-07-2015 di redazione

Charter e voli di linea che atterrano a Malindi con dogana in loco non solo non è fantascienza, ma sarebbero possibili già dall'inizio della stagione estiva. E' l'autorevole parere di Marino Marini, esperto del settore da 25 anni e già manager per Air ItalyAir e compagnie elvetiche.
Marini fu il primo a far atterrare un charter a Malindi, proveniente da Bergamo, con lo scalo a Luxor.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

TURISMO

Aeroporto Malindi: iniziano i primi sgomberi

120 famiglie risarcite liberano spazio per il parcheggio

07-07-2015 di redazione

Aeroporto Internazionale di Malindi, finalmente un accordo con le prime 120 famiglie che dovranno sgomberare per permettere l'allargamento della pista. Sul piatto ben 280 milioni di scellini kenioti.
Qualcosa si muove e nella direzione giusta.

LEGGI TUTTO

SOLIDARIETA'

Aiuti scolastici da Genova per Maxwell e Mystick

Grazie al Volley Genova VGP vanno anche in gita

06-07-2015 di redazione

Maxwell e Mystick, due dei ragazzi dell'ormai ex scuola calcio Genoa di Malindi, possono continuare ad usufruire delle migliori condizioni scolastiche grazie anche all'aiuto della società sportiva ligure Volley Genova VGP. 

LEGGI TUTTO

VISTO KENYA

Dal 1 luglio si può fare il visto online

Tra due mesi sarà l'unico modo di entrare in Kenya?

04-07-2015 di redazione

La notizia era nell'aria da giorni, ma da lunedì scorso è ufficialmente possibile ottenere il visto d'ingresso per entrare in Kenya tramite internet. La decisione del Dipartimento dell'Immigrazione di Nairobi rientra nell'ambito della tecnicizzazione di molti altri servizi governativi che riguardano i trasporti (patenti, importazioni) e il business (apertura compagnie, pagamento tasse etc.).

LEGGI TUTTO

MAL D'AFRICA

Ho lasciato il mio cuore in Africa

"...dove so che potrò ritornare"

02-07-2015 di Fedele Turci L'Odoard

Ho lasciato il mio cuore in Africa. 
L'ho sistemato sotto un'acacia in mezzo alla savana. 
Da quando sono partito non ho più notizie di lui. 
Ogni tanto, da qua, sento un graffio, come lo avesse adunghiato un rapace. 
Ogni tanto sento un morso, come lo avesse addentato un leone.
 

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

RICETTE

Mshakiki (o Mshikaki)

Spiedini di carne speziati alla brace

01-07-2015 di redazione

Gli mshakiki sono spiedini di carne, simili come presentazione agli arrosticini della tradizione del centro Italia.
Possono essere di bovino, pollo o capretto e ideale, prima della preparazione, è la frollatura della carne in frigo e la marinatura con olio, sale, pepe e limone. 
Vengono solitamente speziati con chili, ginger, masala o altre spezie locali.

LEGGI QUI LA RICETTA

ARCHIVIO

Luglio 2015

Tutte le notizie del mese

01-07-2015 di redazione


Paparemo Beach ospiterà la seconda edizione di Watamu Rugby Festival
E' stata presentata a Watamu la seconda edizione del "Watamu Rugby Festival" che si terrà sulla bianca spiaggia del Paparemo Beach dal 27 luglio al 1 agosto. Alla presenza del Ministro del Turismo della Contea di Kilifi Gideon Saburi, di un campione del rugby nazionale keniano e del patron di Paparemo Beach e del confinante resort 7 Island, Roberto Lenzi, è stata presentata la manifestazione sportiva che coinvolgerà diverse squadre di "beach rugby" a cinque del Kenya e anche estere. Un team italiano avrebbe già garantito la sua presenza. 
Dopo il successo della prima edizione, che si è tenuta lo scorso agosto nella cornice di Garoda Beach, si prevede un grande afflusso specialmente da Nairobi per questa seconda edizione della palla ovale su spiaggia. Saranno a breve disponibili i pacchetti weekend e settimana nei resort di Watamu convenzionati con l'evento.
Il beach rugby si gioca in 5, più 7 riserve. Le sostituzioni sono illimitate e l'espulsione temporanea dura 2'. L'ingresso in campo avviene esclusivamente a gioco fermo e da centro campo. 
Il campo di gioco è lungo 31 m comprese le zone di meta e largo 25 m.
La partita dura 10' divisi in 2 tempi da 5' con intervallo di 3'. In caso di parità si disputa un tempo supplementare a oltranza sin quando una squadra realizza una meta.
Il portatore avversario di pallone può essere placcato tra spalle e piedi. Il giocatore placcato o trattenuto deve passare o lasciare il pallone entro 2 secondi. Non esistono mischie ordinate né rimesse laterali. Il pallone opzionalmente può essere calciato all'inizio della partita, ma in Italia si utilizza il "calcio libero" anche per iniziare la partita, dopo una meta dalla squadra che ha subito la meta e dopo un fallo laterale. In nessun'altra azione di gioco il pallone può essere calciato. 
La realizzazione della meta vale un punto.(01/07/2015)

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE