archivio 08/2015

TURISMO

Agosto lusinghiero, i Tour Operator scommettono

"Sarà un buon settembre per il Kenya"

31-08-2015 di redazione

La notizia è di quelle che fanno ben sperare per la ripresa del turismo italiano nella costa nord del Kenya, a Watamu, Malindi e Mambrui.
Con l'arrivo di un buon numero di villeggianti, nelle due settimane centrali di agosto, si è potuto notare il ritorno senza alcuna remora e timore, del turismo di connazionali in Kenya.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

PERSONAGGI

Antonio Di Guida, il volontario che aiuta i bambini di Chakama

girando il mondo tra camper, fotografie e cucina italiana

27-08-2015 di redazione

Galeotto fu il volontariato a Chakama, con la Onlus Africa Milele. 
Per Antonio Di Guida, fiorentino di 24 anni, laureato in design industriale e appassionato di cucina e fotografia e viaggi, il primo viaggio in Africa nel 2013 ,significava soprattutto staccare la spina dalla vita italiana che gli appariva come un (bel) vicolo cieco.
"Il posto migliore per poter staccare era proprio il Kenya - racconta Antonio - ho vissuto per 3 mesi a Chakama, di cui buona parte in completa solitudine e poi con altri volontari. Da qui ho realizzato un viaggio di 15 giorni con mezzi pubblici e facendo l'autostop tra Malindi e Mombasa, per poi passare il confine ed andare in Tanzania, a Moshi ed Arusha, fino all'altopiano di Ngorongoro, e poi di nuovo on Kenya nel Maasai Mara e a Nairobi, per poi tornare a Mombasa e infine a Malindi". 

LEGGI TUTTO

STORIE DAL KENYA

La biblioteca viaggiante del Kenya

La cultura si muove a dorso di cammello

27-08-2015 di Freddie del Curatolo

E' vero, come scrisse Ryszard Kapuscinski, uno dei più attenti ed evocativi pensatori d'Africa, che la storia, nel Continente Nero, si trasmette per via orale e da leggenda diventa mito, ma la cultura, la prosa e la letteratura hanno bisogno di carta, di pagine, di parole scritte.
In una sola parola, di libri. 
Nel Kenya più povero e desolato, ci sono decine e decine di chilometri senza una biblioteca, con scuole improvvisate sotto acacie e baobab, o in capanne provvisorie.

LEGGI TUTTO

AMICI DELLO TSAVO

Buone notizie dallo Tsavo: dall'inizio dell'anno nessun elefante ucciso

La savana si ripopola di amici con la proboscide

20-08-2015 di redazione

I primi dati del 2015 trasmessi dall'organizzazione "Tsavo Trust" sono significativi e confortanti: nei primi sei mesi dell'anno nessun elefante è stato ucciso.
I bracconieri non sono riusciti a prelevare le preziose zanne da nessun esemplare, e la savana del Kenya più vicina a Malindi e Watamu torna a ripopolarsi. 
Molti sono gli avvenimenti positivi che hanno portato a questo risultato in assoluta controtendenza rispetto al passato:

LEGGI TUTTO

MAL D'AFRICA

L'Africa delle rose

"noi che abbiamo tutto ma non abbiamo nulla"

13-08-2015 di Alessandro Veneziani

La sensazione è la stessa, forse banale, forse ovvia ma sentirsi a casa nella culla del mondo, probabilmente è normale.
Il richiamo dello spirito, dell'anima per un luogo di percezione ancestrale, ci riporta ad un equilibrio assopito ma mai dimenticato.
Forse siamo tutti neri, sbiaditi dall'inutilità dell'essere parte di un ingranaggio arrugginito.
Noi, malati d'Africa, abbiamo tutti le stesse emozioni, abbiamo provato tutti uguali sensazioni, come in un deja vu viviamo la permanenza sul territorio 
africano ripetendo con abitudine gesti ed azioni, vissute in un passato forse solo immaginato.

LEGGI TUTTO

I RACCONTI DI NONNO KAZUNGU

Nonno Kazungu e la recessione

"No, la recessione non poteva colpire l’Africa, non se la meritava. Era come diventare poveri senza mai essere stati ricchi." 

12-08-2015 di Freddie del Curatolo

“Nonno, cosa vuol dire – recessione - ?”
La voce di Kitsao non era petulante come quando esigeva che gli fosse restituita la calcolatrice, con cui nonno Kazungu litigava da due ore per fare i conti di quanto gli avevano fregato alla Habib Bank, e nemmeno melliflua e suadente come quando implorava di poter rileggere ad alta voce la lezione di storia. 
Era una voce carica di curiosità del mondo, di smania di diventare adulto per capirci qualcosa di più. Nonostante al Safari Bar il ritornello fosse sempre che non c’è niente da capire, che “non c’è un perche”, il piccolo Kitsao era convinto che il suo piglio era quello giusto per poter diventare, da grande, un capopopolo a Kakoneni.
 

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

TURISMO

Il Kenya è la scommessa turistica dell'anno

Le sfide di Malindi e Watamu attraggono molti Paesi

07-08-2015 di redazione

Il 2015 e il 2016 saranno gli anni decisivi per il turismo in Kenya. 
Di questo sono convinti un po' tutti i tour operator europei che hanno a che fare con il Paese africano e che hanno investito nella gestione o nella proprietà di hotel e resort in Kenya.

LEGGI TUTTO

EDITORIALE

Sicurezza, immagine, risparmio, infrastrutture

Le parole chiave per riportare il turismo in Kenya

05-08-2015 di Freddie del Curatolo

Ogni giorno i media keniani riportano proposte, progetti, dichiarazioni e possibilità lanciate da tutte le forze in campo che si stanno adoperando per la ripresa in pompa magna del turismo nel Paese. E' assurdo pensare che il Kenya fino a due anni fa era una delle mete più ambite del mondo, la preferita ad esempio dagli italiani tra quelle a lungo raggio, ed oggi langue in uno stato poco più che neurovegetativo. Le cause sono note e proprio su queste si sta lavorando. Nelle scorse settimane è stata assoldata dal Ministero del Turismo keniano l'azienda leader nel campo dell'immagine e dei rapporti con media e governi internazionali, la Grayling. Il suo ruolo sarà anche quello di prevenire la disinformazione a macchia d'olio, come quella che accostò il virus Ebola a tutta l'Africa, compresa quella Orientale. 

LEGGI TUTTO

TURISMO

Kenya in ripresa, ottimismo dagli hotelier

Tornano inglesi e tedeschi, ma gli italiani?

05-08-2015 di redazione

Lo segnalano le associazioni degli albergatori ed anche il sito del TTG di Rimini.
Il turismo in Kenya sembra essere sulla via della rinascita. 

LEGGI TUTTO

PERSONAGGI

Gianni Maitan, il mago della fotografia naturalistica a Malindi

INNAMORATO DEL KENYA, TRA IL SUO B&B DI LUSSO E I SAFARI

04-08-2015 di redazione

Ha iniziato acquistando una villa, poi l'ha trasformata in un Luxury Bed & Breakfast (Nyumba Ya Mbuyu) e ora è diventata anche la "scusa" per andare e venire da Malindi. Dopo 30 anni d'Africa, Gianni Maitan, imprenditore veneto e mago della fotografia naturalistica, ha scelto il Kenya come prima casa. 
Dal "buen retiro sulla costa", organizza i suoi safari fotografici in tutto il Continente, come quelli che hanno prodotto scatti e immagini ormai famose in tutto il mondo e che gli sono valse importanti premi internazionali (con otto coppe del mondo di Foto Naturalistica), e sono state raccolte in pubblicazioni di grande pregio, come "Parchi Africani", edito da Giorgio Mondadori, e il seguito "Meravigliosi Parchi Africani", pubblicato da Sassi Editore. "Ho girato tutte le riserve del Continente Nero - racconta Maitan - al ritmo di due o tre viaggi all'anno in più di un quarto di secolo. 
 

LEGGI TUTTO

ARCHIVIO

Agosto 2015

Tutte le notizie del mese

01-08-2015 di redazione

International Art Extravaganza al Parco Marino di Malindi
Si svolge oggi pomeriggio al Parco Marino di Malindi la "Malindi Art Extravaganza", esibizione di artisti locali che propongono musica, arte, spettacoli di acrobati e giocolieri, body painting ed altre derive di creatività locale, compresa l'esposizione di oggetti di artigianato. Appuntamento dalle 15 con ingresso gratuito.(01/08/2015)

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE