Archivio

ARCHIVIO

Dicembre 2015

Tutte le notizie del mese

01-12-2015 di redazione

Il vicepresidente Ruto e altri vip kenioti a Watamu
Watamu è certamente la località turistica più in vista di queste vacanze di fine anno.
Sulla costa ha riscosso il maggior successo, divenendo in pochi giorni il "buen retiro" dell'alta società di Nairobi. Sono atterrati molti personaggi illustri, tra cui il più importante è sicuramente il Vicepresidente del Kenya William Ruto.
Ma anche i vip italiani quest'anno hanno scelto Watamu: non solo chi torna ogni anno, ma anche volti nuovi come quello dell'attore Alessio Boni, uno dei più amati dal gentil sesso, la stilista Eva Cavalli, attesa per i primi giorni dell'anno ed altri personaggi della moda e dello spettacolo.(31/12/2015)

Tutti gli appuntamenti di S.Silvestro a Malindi, Watamu e Mambrui
Alla faccia della crisi! Un veglione di S.Silvestro, tra Malindi, Watamu e Mambrui, che mai come quest'anno mette in mostra fior di proposte di ristoranti e party sulla spiaggia. Orfani della serata di gala del Casinò, che quest'anno ha optato per un programma più sobrio, le proposte per l'ultima serata del 2015 sono molteplici e allettanti. Cliccando sulla foto qui a fianco o nella scritta qui sotto, accederete alla pagina del Capodanno nelle tre località turistiche della costa nord del Kenya.
Ovviamente in questa pagina sono segnalati gli eventi dei locali che, sponsorizzando il nostro portale, ci aiutano ogni giorno ad informarvi. 
Ma chiunque volesse pubblicizzare la sua serata, a un prezzo d'occasione, lo può fare chiamando 0720178982 o scrivendo a info@malindikenya.net.(29/12/2015)

Aiuti economici del Governo del kenya ai charter
Oltre ai tagli delle tasse di atterraggio, il Governo del Kenya sta predisponendo un aiuto economico per ogni turista che dai charter sbarcherà a Mombasa e Malindi. Questa una delle novità del piano di rilancio del neo Ministro del Turismo del kenya Najib Balala.
“Il rilancio del Kenya come destinazione internazionale passerà anche dagli incentivi al traffico charter” ha annunciato Balala che, a pochi giorni dal suo insediamento, annuncia un provvedimento volto a smuovere il traffico turistico dopo il calo di arrivi degli ultimi tempi.(26/12/2015) 

Briatore torna a Malindi per le feste natalizie
Flavio Briatore ha deciso di passare il Natale a Malindi. L'imprenditore piemontese, che per anni è stato il più autorevole testimonial di Malindi e della costa keniota in Italia, è atterrato l'altroieri all'aerporto di Malindi con il suo jet privato in compagnia di moglie e figlio. Un ritorno in Kenya, dopo l'incontro a Milano, alla presenza dei media e di molti addetti ai lavori, con il Presidente Uhuru Kenyatta. Un monito scherzoso con l'amico presidente "guarda che se non mi fai l'aeroporto internazionale me ne vado via" è bastato a far garantire al Kenyatta che l'aeroporto sarà completato e che verranno fatte opere infrastrutturali importanti.
Intanto Mr. Billionaire si rivede nel luogo che da oltre vent'anni conosce ed ama e del quale difficilmente si potrà privare.
Per ora Briatore si interessa del suo locale sulla spiaggia del Parco Marino, ma si vocifera che abbia interessi importanti anche in altri campi e sia molto interessato alle possibilità di sviluppo del Paese.(24/12/2015)
 

Natale sulla costa del Kenya, da Nairobi più che dall'Europa
Da oggi la costa keniana da Mambrui a Watamu si riempie, anche se non al cento per cento. Saranno i kenioti stessi, che riscoprono questa parte di oceano a dispetto di Mombasa e, in parte, della costa sud, a colmare i vuoti lasciati dai turisti che negli anni passati prediligevano mare e safari durante le vacanze di Natale.
La paura diffusa dell'aereo (vedi notizia qui sotto) e del terrorismo ha limitato molto i viaggi verso mete lontane, in particolare attraversando paesi islamici o ritenuti a rischio.
Inutile ricordare a chi ci legge che il Kenya in questo periodo è una meta non meno pericolosa di stati europei o orientali. Infatti in questi giorni arriveranno anche molti villeggianti che sono assidui frequentatori di questi luoghi e sono informati sulla situazione. E soprattutto amano il Kenya e difficilmente si perderebbero l'occasione nel luogo in cui da tempo hanno deciso di acquistare casa o di prenderla in affitto, o ancora sono habitué di bed&breakfast o di casa in residence e mini resort. Ma c'è anche chi arriverà dopo le feste, approfittando dei prezzi più bassi di charter e voli di linea.(21/12/2015


Watoto Kenya, 10 anni di sogni divenuti realtà nell'entroterra di Malindi 

C’era una volta un sogno nell’entroterra di Malindi, dieci anni dopo è una realtà che va avanti con le proprie forze. Il progetto di Makobeni creato nel 2005 dalla onlus italiana Watoto Kenya, ha festeggiato da poco la sua prima decade mettendo in mostra dei risultati straordinari.
Oggi quello che sulle prime poteva sembrare una delle tante (per fortuna!) iniziative di solidarietà attuate da connazionali in terra keniana, è un piccolo grande universo che si autosostiene grazie a chi per primo si è formato in questa struttura.
Sono stati infatti i primi studenti usciti da Makobeni e premiati da ottimi risultati scolastici, a darsi da fare per rendere il sogno di tanti una realtà che continua (18/12/2015) 


Mercatino dell'artigianato al Driftwood di Malindi

Questa mattina, a partire dalle 10, al Driftwood Club di Malindi, sulla spiaggia di Silversand, va in scena il tradizionale mercatino dell'artigianato pre-natalizio organizzato dalla comunità britannica di Malindi e Watamu.
Sfileranno in esposizione nel giardino del ritrovo con bar e ristorante, prodotti tipici locali e manifatture di ogi tipo, frutto della creatività di residenti keniani.
Un'occasione per acquistare qualche originale regalo da mettere sotto l'albero e scambiarsi comunque gli auguri. Il mercatino sarà aperto fino alle 17 e per tutto il pomeriggio la musica dal vivo di Reg-Gee allieterà i presenti. Di sera, cena "mongola" con wok e buffet. Per informazioni e prenotazioni, tel. +254721724489 o +254734747133.(17/12/2015)

Questionario dell'Ambasciata per il gradimento di Rai Italia
L’Ambasciata d’Italia a Nairobi ha inviato ai residenti iscritti all’Aire un questionario relativo al gradimento o meno dei programmi di Rai Italia, per valutare e migliorare eventualmente il servizio dell’ente televisivo creato per gli italiani all’estero. Il questionario, che si invita a compilare entro e non oltre il 31 dicembre 2015, è in forma anonima ed è raggiungibile a un link segnalato dall'Ambasciata.(14/12/2015)

Our Shop di Malindi mette in mostra anche abiti

Nella storica boutique di arte antica africana “Our Shop” di Malindi quest'anno c’è qualcosa di nuovo.
Tra le splendide maschere provenienti dall’Africa più remota, trova posto una linea di abiti dai colori tenui e caldi come l’arancio o il panna e da fantasie sobrie ed eleganti che ben si abbinano ai vivaci gioielli e agli originali accessori da sempre in vendita nel negozio.
La collezione, confezionata in Italia con tessuti freschi e leggeri di ottima qualità si distingue  anche per i prezzi particolarmente vantaggiosi, per un rapporto qualità-prezzo difficilmente riscontrabile sulla costa keniana. 
La scelta della titolare Sarah Gremmo di aprire una zona abbigliamento all’interno del suo storico negozio, dove troviamo sempre magnifici oggetti di antiquariato africano, bigiotteria e borse, è rivolta particolarmente alle signore “residenti” ( italiane, inglesi, perché no locali) e offre creazioni ispirate a diversi gusti e diverse esigenze, tutte però caratterizzate da un elegante semplicità e dagli ottimi prezzi. Our Shop, per chi non lo sapesse, si trova all'angolo di Uhuru Garden, la "piazzetta del cambio" di Malindi.(13/12/2015)

Una piscina in centro a Malindi per residenti e turisti

Una piscina in pieno centro a Malindi per residenti e villeggianti e perché no, anche per turisti occasionali e cittadini kenioti. 
In questi giorni di grande caldo può essere un'oasi di fresco relax anche per chi ha poco tempo da investire, oltre che per chi soggiorna nelle vicinanze.
La piscina era già presente, ma è stata rimessa a nuovo e aperta nei giorni scorsi al G.A.Complex, il centro commerciale e residenziale in Lamu Road. 
Da qualche giorno viene gestita dal People Bar & Restaurant, l'ex Kiwi. Non si tratta solamente di un servizio per chi abita nel residence o nelle ville attigue al complesso, o per i clienti del locale, ma è aperto a chiunque voglia usufruirne.
Può essere infatti anch una soluzione per chi si reca a pranzo nel ristorante pizzeria e magari porta i figli, ma anche per chi prima di mangiare vuole farsi una nuotata corroborante.
La piscina è aperta tutto il giorno e l'ingresso costa Kshs. 150. Non ci sono lettini né asciugamani ma sedie per appoggiare i vestiti.
Il servizio bar è garantito dal People Bar & Restaurant.(12/12/2015)

Da Nairobi a Malindi la "Great Run"

Un'avventura unica, una strada ideale che taglia il Kenya più selvaggio da Malindi a Nairobi. E' l'edizione di quest'anno della Great Run, che è partita ieri mattina da Nairobi per attraversare lo Tsavo Est passando da Machakos e Wote, e arrivare a Malindi, dopo aver percorso più di settecento chilometri di strade sterrate al limite della percorribilità, e aver visto scenari irripetibili. 
La "Great Run" è una corsa che ogni anno ha uno scopo benefico. Oltre all'aiuto fisso alla scuola speciale del S.Francis di Malindi che si occupa della riabilitazione dei disabili, quest'anno gli sforzi dei partecipanti, dei sostenitori e degli sponsor sono andati alla scuola speciale per sordomuti di Kakuyuni nell'entroterra di Malindi, dove la corsa ha fatto tappa, prima di approdare nella cittadina turistica.
Decine di Toyota X-Trail, di Land Rover e Land Cruiser hanno sfilato per la costa, prima di fare rientro, questa volta senza "corse", nella capitale.(11/12/2015)

Villa sul mare a Mambrui, occasione di lusso

L'occasione immobiliare di questa stagione a Mambrui è sicuramente la villa su due livelli, in prima fila sul mare di fianco al prestigioso Kola Beach Resort, letteralmente a due passi dalla spiaggia selvaggia e incontaminata di Mambrui.
La villa, costruita nel 2009 dagli attuali proprietari, si trova all’interno 
dell’esclusivo ed elegante residence Mambrui Beach. Sorge insieme ad un’abitazione gemella su una porzione di terreno privata e recintabile, 
da cui si accede direttamente alla spiaggia, attraversando un ordinato giardino tropicale. L’abitazione gode di una posizione privilegiata e di assoluta privacy all’interno del residence di cui utilizza i servizi di askari 24h su 24, giardiniere, piscina e generatore ( spese condominiali annue 3,000 euro ).
A poche decine di metri dall'esclusivo resort "Kola Beach",
dotato di ristorante, servizio lettini ed altri comfort. La villa si compone di due livelli.
I due piani sono collegati da una scala esterna e ciò faciliterebbe un eventuale frazionamento della casa. Al piano terra si trovano due ampie camere da letto, ognuna dotata di cabina armadio e bagno privato, una comoda cucina abitabile attrezzata e una zona soggiorno luminosa che si affaccia sulla spaziosa e ventilata veranda. Al primo piano, a cui si accede con scala esterna, troviamo un'ampia terrazza  
coperta da un maestoso tetto di makuti da cui è possibile vedere tutta la baia di Mambrui fino alla spiaggia dorata di Che Chale, un angolo cottura e altre due camere da letto con relativi servizi privati e cabine armadio. Ogni camera da letto è predisposta per l’impianto di aria condizionata. L’abitazione viene venduta completamente arredata.
La proprietà è completa di tanica per l’acqua di 2000 litri da un pozzo di acqua salmastra in comunione con l’altra villa vicina. Esternamente si trova un garage e una casetta per lo staff. I documenti sono in regola e il terreno è monoproprietario.(10/12/2015)

Orfanotrofi malindini in marcia per l'educazione
Partiranno domani da Mombasa e cammineranno per sessantaquattro chilometri. cercando di sensibilizzare quante più persone possibili sul problema dell'educazione. L'iniziativa partita da Nuru Said, direttrice della Heart Childrens Home di Malindi, è rivolta a tutti gli orfanotrofi e i centri sociali e le onlus della costa keniana che stanno vivendo momenti difficili. Il calo del turismo e delle presenze di stranieri nella Contea di Kilifi ha portato contestualmente alla diminuzione da parte delle "adozioni a distanza" di bambini e alle donazioni per farli studiare, specialmente dopo le scuole dell'obbligo.
Così molte strutture come la Heart Childrens Home fanno fatica ad andare avanti e a mantenere i loro standard e le promesse fatte ai loro bambini.
Per supportare la "Charity Walk" che partirà domani da Mombasa e arriverà il 12 dicembre a Malindi, con giornata di festa per tutti i bambini al playground ex Simbad (di fianco al Casinò), si può sottoscrivere la registrazione attraverso il paybill di Mpesa N° 503401 (Kshs. 1000 o 2000) oppure contattare Nuru Said al 0717607645 0 ancora scrivendo a nuru@heartchildrenshome.org(09/12/2015)


Ferry di Likoni sempre più precari, unica soluzione il ponte
“L’unica soluzione per collegare l’isola di Mombasa con la costa sud del Kenya è solamente la costruzione di un ponte, perché presto con i ferry non ce la faremo più”.
L’avvertimento arriva nientemeno che dal direttore della Kenya Ferry Services Hassan Musa Hassan, che ha dichiarato al quotidiano Standard che la paralisi del traffico lungo il canale di Likoni è destinata ad aumentare.
“I traghetti non possono più far fronte al massiccio numero di pendolari e di veicoli che attraversano quotidianamente il canale di Likoni” ha spiegato in tutta franchezza Hassan.
Nonostante il numero di persone che utilizzano i traghetti quotidiani negli gli ultimi 15 anni è salito da 60 mila a 300.000, gli attracchi non possono ospitare più di quattro traghetti.(08/12/2015)

Questa sera la prima a Malindi di "Il Kenya Kambia"

Dopo i tanti "assaggini" via Youtube, è arrivato il tempo della "prima" del nuovo spettacolo di cabaret e musica del duo Freddie e Sbringo, per ridere e prendere alla leggera la vita degli italiani sulla costa keniana, non senza qualche spunto di riflessione. Se l'anno scorso Freddie prendeva di mira chi si affidava ai media e alle paure e non voleva più mettere piede in Kenya, quest'anno il leit motiv riguarda i cambiamenti epocali in atto nel terzo mondo e chi, come gli italiani qui, rimane sospeso tra la nostalgia del passato e il timore di essere superato dagli stessi keniani che ormai a Nairobi viaggiano a un'altra velocità. Ma il tutto ovviamente è raccontato in maniera ironica e con canzoni nuove, monologhi e ovviamente qualche vecchio cavallo di battaglia della premiata ditta Freddie e Sbringo.(07/12/2015)

Vertice sicurezza a Watamu con le istituzioni

La tragica rapina di qualche giorno fa, terminata con la morte di una volontaria italiana Rita Fossaceca, è stata la classica goccia.
Watamu, cittadina turistica ridente e pacifica (lo ha detto anche il fratello della vittima, come potete leggere qui sotto) non può più sopportare che il suo buon nome venga sporcato da bande di microcriminali che possono anche commettere azioni inopinate come quelle di venerdì scorso.
Così al blitz del Ministro degli Interni Joseph Nkasseiry e del Capo della Polizia del Kenya Joseph Boinnet, ieri ha fatto seguito al Garoda Resort un importante meeting tra la comunità italiana di Watamu, il Capo della Polizia della Contea Joseph Keter, il Governatore Amason Kingi e il Sovrintendente di tutta la costa keniana della Polizia Turistica. Un incontro fattivo che ha posto le basi per assicurare protezione totale alla cittadina in vista delle feste natalizie e dell'afflusso di turisti.(06/12/2015)

Festa di inizio stagione con mercatini al Sabaki Center di Malindi
L'appuntamento è per oggi, sabato 5 dicembre alle 17 nella piazzatta del Bar Bar di Malindi (Sabaki Center) dove sorge anche la sede dell'Associazione Italiana Kilifi County che ha organizzato, con il patrocinio del Consolato Onorario d'Italia a Malindi e del Co.Mi.Tes. una festa di inizio stagione estiva per incontrate tutti gli italiani residenti nella Kilifi County. E' un'occasione per conoscersi, confrontarsi, informarsi sulle attività delle associazioni di italiani e proporre le proprie problematiche o esigenze. Bello farlo nella cornice di mercatini di Natale dell'usato, di solidarietà con la musica italiana dal vivo del Maestro Marco "Sbringo" Bigi e la conduzione del pomeriggio da parte di Freddie del Curatolo. Ognuno può partecipare con un suo banchetto per vendere cose di seconda mano o per vendere a fini benefici, con una piccola donazione per le attività dell'associazione.(05/12/2015)
 

Blitz di Ministro degli Interni e Capo Polizia keniana a Watamu
"Ora Watamu sarà più sicura e per le feste, quando è previsto un maggiore afflusso turistico, sarà ancora più protetta". La visita lampo del Ministro dell'Interno keniano Joseph Ole Nkasseiry, insieme al Capo della Polizia del Kenya Boinnet, ha un grande significato. Una rapina ha provocato una vittima straniera vicino a una località turistica e si muovono subito il Ministro che si occupa di sicurezza nazionale e il Capo della Polizia, segno che c'è grande attenzione per il benessere e la tranquillità di chi viene in Kenya da altri Paesi e si vuole intervenire subito sulle problematiche. "Illumineremo Watamu di notte e rinforzeremo la sicurezza, ma chiediamo anche alla comunità e ai capi religiosi di convincere i giovani disadattati a non abbracciare la strada della microcriminalità e del radicalismo. E' importante l'aiuto di tutti" ha detto Nkasseiry a margine dell'incontro di Watamu.(03/12/2015)

Osteria Real Estate, per vendere la vostra proprietà anche a Nairobi
Da oggi c'è una possibilità in più per chi vuole vendere la sua villa, appartamento o anche residence e resort così come terreni ed altre proprietà, a Malindi e dintorni.
Il Gruppo Osteria, conosciuto in tutto il Kenya per i suoi ristoranti italiani di qualità, le sue discoteche, gelaterie e le tante attività trasversali, ha aperto ora anche un Real Estate per sviluppare il commercio immobiliare particolarmente sull'asse Nairobi-Kilifi County. 
Si sà che i residenti nella capitale sono in piena crescita economica e stanno facendo investimenti importanti nel settore edilizio. Molti di loro hanno puntato l'interesse anche sulla costa, per rilanciare il turismo ed investire nell'imminenza del miglioramento del settore, con la costruzione di nuove infrastrutture, prima tra le quali l'Aeroporto Internazionale di Malindi. Fidando delle sue conoscenze e di una clientela facoltosa e ben disposta agli affari.
"Questo progetto fa parte della filosofia dell'azienda di proporre Malindi e la costa nord a chi può portare benefici, investendo e migliorando le località turistiche - spiega il titolare del marchio Osteria, Maurizio Corti - attraverso un portafoglio clienti consolidato negli anni, abbiamo le possibilità di mettere in contatto chi vuole vendere la sua proprietà con persone dalle ampie possibilità economiche che sono ben disposte ad acquistare e farsi guidare dal nostro team di esperti".
Riguardo agli italiani, il sito www.osteriarealestate.com ovviamente non è stato pensato solo per chi vuole vendere, ma è anche un'esaustiva vetrina per chi dall'Italia è interessato a mettere radici in Kenya, a trovare una residenza per le sue vacanze o fare un investimento di lavoro. Tra le varie possibilità ci sono anche residence e resort, oltre a ville private tra Casuarina e Watamu, Mambrui e Mayungu.(01/12/2015)

TAGS: