Editoriali

EDITORIALE

Basta, vi prego, con Sardegna 2!

Dobbiamo quasi ringraziare il cielo che il parco nazionale dello Tsavo non si chiami “L’altra Maremma”...

21-12-2011 di Freddie del Curatolo

Lo ammetto, quando un turista italiano o, peggio, un residente, chiama i banchi di sabbia che affiorano sullo splendido tratto di mare tra Malindi e Watamu “Sardegna 2”, ho un sussulto di cuore che si trasforma in empito di rabbia e si avvicina molto ai prodromi dell’istinto omicida.
L’ho visto scritto su lavagne all’interno di villaggi turistici, addirittura in brochure di agenzie di safari.
Ti vendono la gita a Sardegna 2 tutti i beach boys di questo tratto di costa, che in realtà dovrebbe chiamarsi “Mayungu”, dal nome del villaggio che si affaccia sul tratto di mare interessato. Ma che ne sanno i beach boys?
Loro sono innocenti, a livello verbale (e non solo) farebbero di tutto pur di guadagnare qualcosa e non si scandalizzerebbero nemmeno se chiamassimo la spiaggia di Silversand “Viserbella 3” o quella di Che Shale “Sabaudia 4”.
D’altronde chi ha insegnato loro a dire alle ragazze bianche “vuoi gustare il mio toblerone”?
O a dire a potenziali fumatori di spinelli “sono il dottore del tuo cervello”?
Siamo noi i colonizzatori da quattro soldi, quelli che per coprire la difficoltà congenita a parlare (e capire) gli altri idiomi, dobbiamo per forza italianizzare tutto. Dobbiamo quasi ringraziare il cielo che il parco nazionale dello Tsavo non si chiami “L’altra Maremma” e il Maasai Mara “La Lucania con gli animali”.
Che poi Sardegna 2 è proprio distante da quel paesaggio, quegli odori, quelle sensazioni.
Chi ha conosciuto e apprezzato entrambi i luoghi può coglierne le differenze: il mare probabilmente è più bello nell’isola mediterranea, dove però non c’è né la barriera corallina, né affiorano isolotti di sabbia in mezzo al meraviglioso niente di mare e cielo.
A proposito: sentite come suona bene la parola “isolotto” in swahili: “kisiwandogo”.
Non è perfino più esotico, più accattivante dire “andiamo a fare una gita sui "kisiwandogo" del parco marino?
Ma figuriamoci, chi se la ricorda quella parola…e poi la “w” si leggerà “v” oppure “u”?
E l’accento dove andrà?
Niente da fare, sembra che dobbiamo rassegnarci a sentire cose ben peggiori: ora c’è anche chi chiama le “pozze” di acqua tiepida che con la bassa marea diventano delle specie di piscine naturali, “Jacuzzi”.
E giù tutti a ridere!
Ed ecco che sulla spiaggia equatoriale di Malindi puoi essere avvicinato da chi ti propone “andiamo nelle Jacuzzi di Sardegna 2”.
Poi ci trovi anche Flavio Briatore ed il gioco è fatto!
(Anche se Flavio è troppo avanti e anche un po' snob, non vuole rotture di palle e sta già andando un po' più in là, a Corsica 3)
Non so se Malindi sia mai stata una meta da “turismo intelligente”, probabilmente il turismo intelligente non esiste più da tempo, al massimo è stato sostituito dal turismo consapevole.
Io comunque, nel mio piccolo, porterò avanti la mia crociata linguistica per cercare di togliere questi nomignoli idioti al mare Mayungu.
E sto preparando, con alcuni artigiani locali del legno, alcune targhe e indicazioni da portare in Costa Smeralda.
C’è scritto “Benvenuti a Watamu 2”. 

TAGS: Sardegna 2MayunguKisiwandogoMalindi Jacuzzi

Tra i progetti che il Ministero del Turismo intende lanciare per migliorare l'appeal e i servizi della costa nord del Kenya, c'è anche la strada asfaltata che unirebbe Malindi a Watamu, via Parco Marino e Mayungu. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mayungu sarà la prossima frontiera del turismo costiero. Il villaggio di pescatori tra Malindi e Watamu si sta evolvendo, tra le ultime compravendite di terreni e immobili (anche personaggi di spicco di Nairobi hanno acquistato plot o abitazioni già esistenti)...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Pasqua tra relax e piacere a Mayungu. Il Malaika Beach Villas per la sera di sabato 15 aprile organizza una serata speciale con spettacolo di danza giriama con cena a buffet gratuito per gli ospiti del resort e a pagamento per...

LEGGI TUTTO

Ancora rimandato il trasferimento in Sardegna di Mario Mele, l'ex residente di Malindi proprietario del Mario's Lounge al Nakumatt, arrestato dall'Interpol il 29 marzo scorso durante un'operazione congiunta con la polizia della regione costiera del Kenya.
Una volta estradato in...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una proposta nuova e speciale per una domenica di mare con tutti i comfort? 
Sicuramente al “Malaika Beach Villas” di Mayungu. Il residence che è anche ristorante e bar, da quest'anno ha organizzato la spiaggia con lettini e servizio
ristorante...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Le bianche spiagge della Jacaranda Bay, tra Watamu e Mayungu proprio di fronte a quel paradiso di sabbia, oceano e barriera corallina che da anni ormai viene conosciuto come "Sardegna 2", hanno fatto bella mostra di sè per tre giorni...

LEGGI TUTTO

Malaika Beach Villas, lettini e spiaggia organizzata in un nuovo luogo da scoprire nel paradiso selvaggio di Mayungu e davanti al suo fantastico mare.
Mayungu per molti anni è stato considerato un villaggio di pescatori tra Malindi e Watamu con un...

LEGGI TUTTO

Mario Mele è tornato a "casa sua", in Sardegna.
Il popolare proprietario e gestore del Mario's Lounge Bar e del Budda's di Malindi, è stato trasferito nei giorni scorsi dal carcere di Civitavecchia, dove era detenuto da ormai più di un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quelli che sono arrivati a Malindi vent’anni fa in vacanza e non sono ancora ripartiti
Quelli che sono in Kenya da tre giorni ma hanno già capito tutto
Quelli che sanno come trattare con i neri
Quelli che a Malindi...

LEGGI TUTTO IL MONOLOGO

Questa volta sembra proprio che ci siamo.
Il Governo di Kilifi ha dato l'appalto a una ditta cinese per i primi lavori di manutenzione straordinaria della strada di Mayungu, che da Casuarina porta a Watamu.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata di San Valentino sotto le stelle, con una luna quasi piena e tutto il romanticismo che la costa del Kenya è capace di far scaturire, nel caldo della piena estate sulla costa dell'Oceano Indiano.
A Malindi e Watamu...

LEGGI CLICCANDO QUI TUTTE LE PROPOSTE

Il paradiso turistico di Malindi e Watamu che meglio abbina l’idea di vacanza a quella di relax, mare splendido e fuga dalla civiltà è senza dubbio Mayungu.
La sua equidistanza dalle due cittadine con i loro servizi, la rende facilmente...

LEGGI TUTTO

Per fortuna il Marafiki era un albergo chiuso, e anche per quello le fiamme si sono propagate.
Ma è stato anche l'intervento del gruppo Malindi Against Crime (MAC) e di molti membri dell'associazione MWTWG (tra cui Kilili Baharini, Mwembe e...

GUARDA LA GALLERY FOTOGRAFICA

Io a lei l’ho capita, Cavaliere.
Anche se non ci siamo parlati, non mi ha chiesto consigli e ha preferito farsi raccomandare da Flavio, so che pure lei dell’Italia ne ha piene le scatole e vuole mettere radici in Kenya.LEGGI TUTTO

I familiari di Mario Mele ribattono con serenità e fermezza alle affermazioni di un presunto amico ed ex socio del proprietario del bar malindino al Nakumatt.
"Mario sta bene, non è affatto scontento di essere tornato a Nuoro, anzi ne...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Altro giro, altra corsa.
In uno dei pochi luoghi del mondo dove non importa che non ci siano più le mezze stagioni, perché qui di stagioni da sempre se ne alternano soltanto due, stanno per tornare i nostri amici turisti. LEGGI TUTTO