Personaggi

PERSONAGGI

Il Kenya dei miei sogni (da "Malindi d'Amare", 2010)

Ritratto di Marco Vancini attraverso le sue parole

26-02-2015 di Marco Vancini

Mi reputo un uomo fortunato. 
Fortunato perché da vent'anni ormai, continuo a convivere coscientemente e felicemente, con il "Mal d'Africa", espressione così usata ed abusata che quasi mi vergogno a pronunciarla. Eppure non saprei quale altra immagine usare per dar corpo alla mia lunga relazione sentimentale, professionale e umana con questo angolo meraviglioso del grande "Continente Nero": il Kenya. 
Spesso, mi sono domandato: perché non si dice "mal d'America" o "mal d'Australia" e si ricorre sempre e soltanto all'archetipo di "mal d'Africa" ? 
Fino ad oggi non ho ancora trovato una risposta adeguata. Forse perché esistono tanti modelli di "mal d'Africa". 
Per quanto mi riguarda, posso soltanto azzardare una personalissima e, forse, banale motivazione: questa specie di sottile, impalpabile e struggente "malattia" contratta nel tempo da me e da tante altre persone colpite dallo stesso "virus" non va addebitata soltanto alla magia del luogo bensì ai momenti che si sono vissuti in questo luogo, alle persone straordinario che in questo luogo si sono conosciute, alle esaltanti esperienze che con esse si sono condivise negli anni.
E, non ultimo, ad una sorta di sfida con se stessi, ispirati e spronati da un rinnovato e forse dimenticato fervore misto ad un a sensazione di benessere fisico e spirituale che soltanto questa misteriosa terra d'Africa, e il kenya in particolare, sanno procurare.
A distanza di oltre due decenni, trascorsi tra intensa attività imprenditoriale e ricerca continua della vera identità del Kenya, non si sono spente nel mio animo tutte le percezioni e le emozioni che provai al mio primo approccio su questi lidi.
E' un perenne incantesimo, che si rinnova ogni giorno, ogni istante nei miei lunghi frequenti soggiorni keniani. Stupito e rapito, ancora e sempre, dalla lunga estate magica, dall'eco infinito delle maree, dalle onde dell'Indian Ocean che si spezzano al largo sulle tre barriere coralline, dai caldi raggi del sole equatoriale, dalla brezza leggera del litorale, dalla sabbia finissima (che qui è una "polvere" di fossili che di notte, nell'argenteo plenilunio, diviene abbacinante e su cui è dolce camminare), dal fresco vento degli altipiani, dai seducenti bivacchi serali nei campi safari illuminati dalle miriadi di stelle che s'affacciano dal cielo a cupola. 
Mi accorgo di aver citato, in sintesi, tutti i sintomi endemici del mio incurabile "mal d'Africa", quel "male" che ho cercato di trasfondere in tutti questi anni ad amici e conoscenti che da "turisti", al loro primo impatto con questo luogo meraviglioso, si sono ben presto convertiti, per scelta, in "residenti", fino a condividere quel mio antico sogno chiamato Kenya.
Un sogno, per me, divenuto realtà e raccontato in queste pagine più con splendide immagini che con sterili parole.
A conferma che, per fortuna, i sogni ci accompagnano ancora nella vita!


CHI ERA MARCO VANCINI

Marco Vancini era nato a Milano l’otto aprile del 1955. Arrivò a Malindi come Capo Animatore di villaggi al Suli Suli, poi divenuto Bouganville Cottage, ma in poco tempo grazie alle sue capacità divenne direttore del Coconut Village e successivamente uno dei soci. Nei primi anni Novanta si è dedicato all’edilizia, costruendo e progettando con la prima moglie, l’architetto Neri Seligardi, numerose ville nella zona di Casuarina e il centro commerciale La Piazzetta, vicino al Casinò. Nel 1995 costruisce il Coral Key Resort a Silversand che è tuttora uno degli hotel di riferimento di Malindi. In poco tempo acquisisce anche terreni attigui e crea lo Yachting Club, il Beverly e il Coral Key Park, residence satellite del Coral Key, creando la struttura “Key Group Malindi” che gestisce anche altri resort e un campo tendato in savana. Nel 2000 insieme ad alcuni partner apre il San Peter Hospital, un pronto soccorso di buon livello, in grado di ospitare anche specialisti esterni. Nel 2005 ha costruito e donato alla Municipalità di Malindi un moderno edificio scolastico per gli studenti della Muyeye Secondary School, che può ospitare oltre 700 alunni. Nel 2006 restaura e riapre lo storico hotel inglese “Lawford’s”, che con i suoi 73 anni è uno degli hotel più antichi della costa keniana. In questi anni con le sue attività Marco Vancini arriva a dare lavoro a 1000 dipendenti e sostentamento alle loro famiglie. Per quest’opera e per aver dato lustro al nome dell’Italia all’Estero, nel 2009 viene insignito del titolo di Cavaliere della Stella del Presidente. Il 28 febbraio 2013 viene ufficialmente nominato Console Onorario d’Italia a Malindi, ruolo che ha ricoperto fino al momento del tragico incidente che ne ha spezzato la vita, esattamente due anni dopo. 

TAGS: Marco VanciniVancini Malindi

Sarà officiata da Padre Orazio alla S.Anthony Cathedral di Malindi, oggi 24 febbraio 2017 alle 16, la messa in ricordo di Marco Vancini, l'imprenditore italiano ed ex console onorario di Malindi scomparso due anni fa in un tragico incidente stradale...

E' ufficiale: Malindi ha un nuovo Console Onorario Italiano. 
E' Ivan Del Prete, 43 anni, connazionale residente a Malindi dal 1997 e già da tempo attivo volontariamente nel garantire la sicurezza ai nostri connazionali a Malindi, Watamu e Mambrui. 

LEGGI TUTTO

Non era una persona facile, Marco Vancini. 
Quando penso a lui, mi vengono sempre in mente i versi di quella bellissima canzone di Ivano Fossati, “La musica che gira intorno”. 
Per niente facili, uomini sempre poco allineati, sempre poco affezionati…quelli...

LEGGI TUTTO

Lino Marano, vecchia volpe d'Africa, era commosso come un bambino, quando un elefantino di quattro soli giorni è arrivato allo Tsavo Buffalo Camp, il prestigioso lodge in Savana del Malindi Key Group che lui gestisce.
"Pippi" come è stato ribattezzato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli imprenditori italiani (e non solo) e chiunque lavori nel settore del turismo o abbia investito nella Contea di Kilifi devono segnarsi questa data: lunedì 28 settembre. E chi non sarà presente, avrà poche ragioni di lamentarsi in futuro che...

LEGGI TUTTO

Una serata importante all'Ocean Beach Resort di Malindi, alla luce del calo consistente di turismo soprattutto italiano a Malindi e Watamu.
Il Governo del Kenya da alcuni mesi ha istituito una Task Force, ovvero un comitato di "saggi" coordinati dal...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 

LEGGI TUTTO

Proseguono i giovedì in musica del Baby Marrow che abbinano la bravura, la classe e l'esperienza del Maestro italiano Marco "Sbringo" Bigi, polistrumentista con l'eccellenza sui tasti bianchi e neri, con talenti locali.

LEGGI TUTTO

Un anniversario che non può passare inosservato, non solo a Malindi e in Kenya, ma in tutta Italia.
Mercoledì prossimo, 26 aprile, cade il cinquantesimo anniversario del primo lancio in orbita di un satellite italiano dalla base spaziale San Marco di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sarà proiettato in anteprima a Malindi martedì 7 novembre il documentario del regista Giampaolo Montesanto "Italiani in Kenya".
La proiezione andrà in scena alle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Appuntamento con la buona musica e l'incontro artistico tra Italia e Kenya.
Questa sera, dopo una sfilata di vocalist e musicisti locali, accompagnati dal tastierista e arrangiatore Marco "Sbringo" Bigi, torna la prima ospite della rassegna del giovedì, che tanto...

Al Baby Marrow si celebra l'otto marzo, festa della donna, con il ritorno in scena del pianista e cantante Marco "Sbringo" Bigi.
Dal suo repertorio di brani e standard italiani ed internazionali, il musicista che per tutta la stagione si è...

L'alta stagione di Malindi porta musica, incontri e buone bevute insieme.
Proseguono gli appuntamenti in musica dell'Osteria "di terra" a partire dall'ora dell'aperitivo.

LEGGI TUTTO

C'è Messa Alta stamattina alla S.Anthony Cathedral.
I bianchi e i neri si mischiano nei lunghi banchi scuri; a vederli sembrano una tastiera di pianoforte. 
La Messa ha un sentore di magico; anche se dura un casino, anche se non...

LEGGI TUTTO

Una bella serata rievocativa a Malindi per festeggiare il cinquantesimo anniversario del primo lancio di un missile dalla base italiana San Marco di Ngomeni.
L'emozione è stata rappresentata dal ritrovare alcuni veterani che hanno lavorato in quegli anni così lontani,...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Questa settimana buffet del mercoledì al Papa Remo Beach di Watamu e sempre al Papa Remo beach party al giovedì.
Giovedì sera musica dal vivo al Baby Marrow di Malindi con il pianista e cantante Marco "Sbringo" Bigi e il...