Personaggi

PERSONAGGI

La professionale passione di Alberto e Jean Pierre

QUANDO AVVENTURA, ESPERIENZA E CLASSE SI SPOSANO COL KENYA

01-10-2014 di redazione

Tanti anni sulle navi da crociera di mezzo mondo, più di dieci stagioni d'Africa e una grande passione che è ora diventata una professione.
Per Alberto Michieli e Jean Pierre Monti il Kenya è stato rivelatore. Prima la scelta di Malindi come "casa", poi dopo decine di safari, anche in Matatu e tenda, e un corso professionale in Sud Africa, la scelta di acquistare due fantastici fuoristrada e mettere a frutto la loro esperienza condita dal gusto per l'avventura "di classe" e da tanta passione. 
"Dopo aver girato un po' tutta l'Africa sub equatoriale - racconta Alberto, genovese purosangue - ci siamo innamorati del "wild" Kenya, il Paese che più di tutti esprime l'habitat naturale degli animali e dove la Natura si palesa in tutto il suo splendore".
Prima di organizzare safari come quello che da Nairobi attraversa la regione Samburu e approda al Turkana e tutti gli altri, i due compagni si sono perfezionati nella Limpopo Academy in Sud Africa.
"E' stato un corso duro ma essenziale - spiega Jean Pierre, francese di padre ligure - che ci ha permesso di specializzarci nel riconoscere tracce e segnali degli animali, oltre ad accrescere la nostra esperienza di savana". 
Sarà per questo che i loro safari "su misura", sono tra i più richiesti a Malindi e Watamu. "Scegliamo itinerari particolari, lodge o campi tendati curati e accoglienti. C'è sempre almeno uno di noi in macchina insieme a un driver locale esperto e, quando abbiamo il gruppo, andiamo con due veicoli per essere ancora più sicuri e organizzati. Spesso abbiniamo scelte culturali ai classici giri nei parchi nazionali". 
Ad esempio, tra qualche giorno partiranno per un safari che hanno chiamato "Sognando l'Africa" in cui abbineranno alle oasi selvagge del Kenya tre luoghi che hanno regalato grandi pagine di letteratura al Continente Nero: la riserva di Laikipia della scrittrice e ambientalista Kuki Gallman, quella creata da Joy Adamson che scrisse la sua autobiografia "Nata libera" fino alla tenuta di Karen Blixen, fuori Nairobi. Nei safari verso il Turkana, invece, Alberto e Jean Pierre non mancano mai di fermarsi nelle comunità samburu. 
"I ricordi più belli che abbiamo - raccontano i due - riguardano proprio l'incontro con le popolazioni locali, nei loro sperduti villaggi. Come quando un anziano capotribù Maasai volle sapere tutto del mondo occidentale, usando come traduttore un ragazzino che andava a scuola. Ad un certo punto ci chiese: ma avete anche nel vostro mondo quei puntini bianchi nel cielo?. Roba da brividi". 
Robe che possono accadere in un safari con due appassionati come loro. Che tra un'escursione e l'altra, non trovano di meglio che rilassarsi a Malindi. "E' un ottimo compromesso tra Africa e Italia, con in più la meraviglia dell'Oceano Indiano - ammette Alberto - e quando ne hai abbastanza dei tuoi connazionali, sai che la "wild side" è dietro il primo baobab".

TAGS: Alberto MichieliJean Pierre MontiKenya Safari Explorer

In Kenya c’è chi ama andare oltre il safari tradizionale e ha la passione, l’entusiasmo e la competenza per proporre sorprendenti variazioni sul tema e mete inusuali tutte da vivere.
Le guide creative e professionali di Kenya Safari Explorer  sono...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Un piacere in più nella meraviglia. Quest'anno per i safari in Kenya è stato il boom di richieste di cene o aperitivi nel mezzo della Savana.
Un modo in più per godersi una situazione indimenticabile, non solo durante i "game...

LEGGI TUTTO

Il mondo cambia e con esso anche il modo di viaggiare e scoprirlo.
Siamo sempre meno turisti e più escursionisti, avventurieri magari molto social ma anche pronti a provare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una vacanza indimenticabile deve avere un epilogo all'altezza, qualcosa di davvero inedito.
Non solo pensando ad un Paese dell'Africa subsahariana, ma anche alle esperienze di due ragazzi disabili come i fantastici Danilo e Luca di "Viaggio Italia" che, grazie al...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Un pranzo con musica per incontrarsi tra italiani in Kenya, organizzato da Comites, il Comitato degli Italiani all'Estero (organo consultativo dell'Ambasciata d'Italia in Kenya).

LEGGI TUTTO

La savana è come il pensiero, non ha barriere e ti può donare una sensazione di onnipotente libertà.
Figurarsi poi se le ruote che la percorrono, che sollevano al cielo la polvere rossa delle sue piste battute, sono quelle di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Si è insediato ieri a Nairobi il nuovo Ambasciatore d'Italia in Kenya Alberto Pieri, che succede al romano Mauro Massoni.
Pieri, classe 1964 romagnolo di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Convegno a Nairobi sul Referendum Costituzionale organizzato in collaborazione con Senza Bavaglio Centro Studi per il Giornalismo.
Parteciperanno il costituzionalista Lorenzo Spadaccini, professore all’università di Brescia, il professore di economia Giovanni La Torre ed il senatore del Movimento Cinque Stelle...

LEGGI TUTTO

"Malindi e Watamu sicure e lontane dai teatri delle stragi dei terroristi somali".
Questa l'opinione diffusa dei Tour Operator italiani che stanno confermando, uno ad uno, la loro presenza nei villaggi turistici e nei resort sulla costa keniota, a partire...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non sono mai stati in Africa, ma l'hanno sognata per tutta la vita.
Così come hanno sempre sognato la libertà, l'avventura, la sfida ad un'esistenza non facile e ad un destino che ha messo il suo carico pesante quando erano ancora...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Una grande serata di Gala quella allestita dalla Fondazione della principessa Charlene di Monaco in onore di AMREF e delle sue attività sociali in Africa e specialmente in Kenya. Una cena nella storica sala "Impero" dell'Hotel de Paris, per raccogliere...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il prossimo giovedì 1 novembre alle ore 19, presso la sala conferenze dell’Ocean Beach Resort di Malindi, il nuovo Ambasciatore d’Italia in Kenya, Alberto Pieri...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ieri è finalmente arrivato il grande giorno della presentazione di Karanja al Museo Nazionale di Nairobi.
Karanja, oggi simbolo della protezione degli animali in Kenya, è stato uno dei rinoceronti-icona della conservazione in Kenya, uno degli esemplari più...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Terza puntata della felicissima rassegna "Io conosco il canto dell'Africa", un successo di pubblico e applausi nei primi due giovedì al Baby Marrow di Malindi.
Dopo Frank Sinatra ed Ernest Hemingway, giovedì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministero degli Esteri Italiano non smette di inviare comunicati sul Kenya, senza curarsi dell'effetto nefasto che possono avere sul turismo, quest'anno già minato abbastanza da notizie gonfiate.
Cos'è cambiato negli ultimi cinque mesi, viene da chiedersi.
Da quando cioè...

LEGGI L'EDITORIALE COMPLETO

Saranno stanziati in tutto 6.4 milioni di euro per il progetto della Cooperazione Italiana allo Sviluppo nella zona di Ngomeni, 30 km a nord di Malindi, dove sorge il Centro Spaziale Luigi Broglio.
Si tratta di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO