Ultime notizie

SOLIDARIETA'

Aiuti agli sfollati: la colletta ufficiale della comunità italiana

Tutti i conti e le modalità per la raccolta di fondi fino al prossimo 20 maggio

28-04-2018 di redazione

Come ha annunciato ieri il nostro portale, che come sempre in queste occasioni si fa portavoce e organizzatore della solidarietà della comunità italiana nei confronti dei keniani, da oggi parte ufficialmente la colletta degli italiani in Kenya per le famiglie colpite dall'esondazione del fiume Galana nell'entroterra di Malindi.
Primi ad affiancare l'opera di Malindikenya.net sono gli albergatori del settore turistico che supportano il nostro veicolo di informazione e promozione turistica, insieme con la NGO Karibuni, che per prima ha subito grandissimi danni nella sua farm di Langobaya.
Roberto Marini, a nome dell'Ocean Beach Resort, è stato il primo donatore con € 500 e ci auguriamo che anche gli altri hotelier ed imprenditori del settore turistico vogliano seguire il suo esempio.
Anche il Presidente di Karibuni, nonostante sia alle prese con perdite gravissime per i programmi di alimentazione nelle scuole dell'entroterra, che dipendevano dalla sua fattoria di Langobaya, ha versato € 500. 
Ma questa è una raccolta di generi alimentari e di prima necessità (materassi e coperte soprattutto, oltre a cibarie) che durerà fino al 20 maggio e andrà direttamente, con un camion battente bandiera italiana, al centro di solidarietà istituito nel villaggio di Kakuyuni, lungo la strada per lo Tsavo.
Data l'emergenza vorremmo che ogni connazionale, nel suo piccolo, desse il suo contributo.
Questa è una sciagura che ci tocca tutti personalmente e vorremmo far vedere che come sempre, in questa zona della costa, gli italiani sono i più vicini e sensibili alle problematiche della popolazione locale.
La lista di tutti i donatori, attività e privati, verrà pubblicata da Malindikenya.net e consegnata unitamente agli aiuti al Coordinamento di Kakuyuni, dopo il 20 maggio. La consegna verrà documentata dal nostro portale, che seguirà ovviamente anche il buon esito dell'operazione.
Si chiede di non disperdere la generosità affidandosi ad aiuti estemporanei che, anche se in buona fede, possono finire in mani sbagliate o sprovvedute.
Sarà importante raggiungere una cifra considerevole, non solo per provviste e suppellettili che ne deriveranno, ma anche per dimostrare che gli italiani sono uniti e ci sono!
Le donazioni possono essere fatte via Mpesa, al numero +254720178982 oppure +254717067198.
Dall'Italia su conto italiano intestato a Maddalena Stefanelli,  IBAN IT24O0558401795000000004223 (Causale: AIUTI GALANA)
Oppure su conto keniano intestato ad Alfredo del Curatolo DTB Malindi A/C N° 0164833001 (Causale: HELP GALANA)

TAGS: solidarietà kenyaitaliani kenyaraccolta kenyaesondazione kenyaemergenza kenyafiume galana aiuti malindi

La situazione dell'entroterra di Malindi e Magarini è grave e drammatica, ma potrebbe ancora peggiorare. 
All'esondazione del fiume che ha spazzato via interi villaggi e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quando abbiamo messo in piedi la raccolta di fondi per aiutare le popolazioni dell'entroterra malindino vittime dell'alluvione e della conseguente esondazione del fiume Galana, ci eravamo posti l'obbiettivo di raggiungere entro il 20 maggio la cifra di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un'altra settimana di aiuti firmati comunità italiana, con la NGO Karibuni e il nostro portale.
Come avevamo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' partita ieri mattina la raccolta di solidarietà della comunità italiana in Kenya e di tutti i connazionali che lo frequentano.
Su iniziativa del nostro...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Torna "pole pole" la fornitura d'acqua a Malindi e in tutta la Kilifi County.
Una buona notizia tra le tante negative che in questo periodo riguardano la disastrata zona dell'entroterra di Malindi e di Magarini.
Gli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Inizieranno oggi i lavori per riparare e rimettere in funzione gli impianti di drenaggio e filtraggio dell'acqua, lungo il corso del fiume Galana nel paese di Baricho. 
Gli impianti che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un danno senza precedenti per l'entroterra di Malindi e la savana.
L'esondazione del fiume Galana, causata dalle piogge torrenziali a Nord del Kenya, ha prodotto un allagamento senza precedenti, che oltre a campi coltivati e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La raccolta fondi organizzata dal nostro portale nei giorni successivi all'esondazione del fiume Galana che ha lasciato migliaia di persone senza abitazione nella vallata dell'entroterra di Malindi, è arrivata a un obbiettivo più che soddisfacente, 1 milione e mezzo di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli italiani non abbandonano gli sfollati della valle del Galana.
Dopo i due mesi di aiuti continui da parte degli italiani che hanno contribuito alla ripresa dei senzatetto dei campi della Croce Rossa e dopo che da luglio ci si...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Con un evento di Show Cooking di un noto Chef locale, Natale Giunta del ristorante Castello a Mare, il Rotary Club Palermo Est ha organizzato per questa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la distribuzione dei 300 materassi per ogni capofamiglia dei quattro campi di sfollati dall'alluvione ed esondazione del fiume Galana, la solidarietà della comunità italiana organizzata da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Metti una professoressa innamorata del Kenya, con una figlia che ha vissuto a Malindi ed è felicemente sposata con un ragazzo della regione costiera.
Aggiungi un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ci siamo.
La colletta organizzata tramite il nostro portale dalla comunità italiana di Malindi e Watamu e da molti (non ancora tutti, purtroppo) operatori del turismo, ha raggiunto quota...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Questa volta non si tratta di bollette non pagate, il problema delle forniture d'acqua nella Contea di Kilifi è molto più serio.
La recente esondazione del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In cinque giorni abbiamo raccolto già 3000 euro, e siamo a più di un terzo dell'obbiettivo che ci siamo prefissi, 1 milione di scellini.
Questo il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Croce Rossa Keniana, all'indomani della paurosa esondazione del fiume Galana che ha allagato migliaia di ettari di campi coltivati e sommerso interi villaggi nell'entroterra di Malindi, dai primi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO