Ultime notizie

NEWS

Arrestato Mario del Pata Pata, probabile estradizione

Il sardo gestore del bar al Nakumatt era nel mirino delle autorità italiane

31-03-2017 di redazione

Per chi vive o frequenta Malindi la storia di Mario Mele, gestore del bar "Pata Pata" (o meglio, Mario's) nel centro commerciale del Nakumatt, non è un mistero.
Che l'attivissimo mestierante nell'ambito della vita notturna (in Italia gestiva i locali più in della Sardegna, e a Malindi prima del bar fu lui a lanciare l'omonima discoteca) fosse nel mirino della Finanza per evasione e per altri reati collegati alle sue attività italiane, era risaputo e lui stesso non negava.
Mario è uno dei pochi italiani che fanno parte di una Malindi "anni Ottanta" che sta fortunatamente scomparendo, quella degli "scappati" che cercano di rifarsi un'altra vita, magari rimediando con il lavoro e una condotta più pulita a certe malefatte italiane.
Da questo punto di vista Mario a Malindi era benvoluto da molti: gran lavoratore, sempre disponibile con i clienti, gentile e professionale.
Più volte in passato le autorità italiane e quelle keniote avevano tentato di estradarlo, ma questa volta il mandato di cattura internazionale sembra non dare scampo all'imprenditore, che nel corso di un'operazione effettuata due giorni fa nel suo locale, è stato portato via.
Sarà l'Alta Corte a pronunciarsi, ma sembra che questa volta la latitanza keniana di Mele sia finita.
L'arresto dell'italiano, peraltro, si inserisce in una serie di controlli ed operazioni congiunte delle polizie europee e delle autorità keniane per "ripulire" la costa da presenze che vengono reclamate in patria. Ma non solo, le istituzioni locali stanno svolgendo un'azione coordinata nel rispetto di tutti gli stranieri che non hanno nulla da nascondere sia nella nazione da cui provengono né tantomeno in Kenya.
Un giro di vite che non può che far bene ad un'immagine più pulita e moderna di un luogo di richiamo come la costa keniana. 
A Malindi e Watamu sono ancora in pochi, almeno per quanto riguarda i connazionali.
Forse pochissimi, ma ci si augura che, se riconosciuti non in linea con le leggi internazionali, nel rispetto della loro incolumità, siano rimpatriati.
Se poi la giustizia di casa nostra, dopo che questi individui si saranno presentati per rispondere delle accuse a loro formulate, saranno ritenuti innocenti o pagheranno per eventuali reati, il Kenya sarà pronto a riaccoglierli senza problemi né sospetti o pregiudizi.

TAGS: Mario MelePata Pata Lounge BarMario Pata Pata

Mario Mele è tornato a "casa sua", in Sardegna.
Il popolare proprietario e gestore del Mario's Lounge Bar e del Budda's di Malindi, è stato trasferito nei giorni scorsi dal carcere di Civitavecchia, dove era detenuto da ormai più di un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Corte di Malindi lo attendeva questa mattina, scortato dalle autorità, per poter esercitare l'ordine di non estradizione.
Il Giudice di Nairobi, a seguito delle investigazioni dell'Interpol, lo attenderebbe il prossimo 12 aprile per l'interrogatorio ufficiale.
Le istituzioni giudiziarie e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ha ancora molti contorni oscuri, la vicenda che vede protagonista il nostro connazionale Mario Mele, cinquantaseienne di Nuoro, residente a Malindi da ormai sei anni. Dopo il blitz nel suo locale, il Mario's (ex Pata Pata) all'interno del centro commerciale Oasis...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' sbarcato alle 13.30 a Fiumicino da un volo Qatar Airways proveniente da Nairobi via Dubai, l'ex gestore del Mario's Lounge e del Mario's Buddha's di Malindi, Mario Mele. E' stato preso in consegna dalla Guardia di Finanza di Fiumicino...

Ancora rimandato il trasferimento in Sardegna di Mario Mele, l'ex residente di Malindi proprietario del Mario's Lounge al Nakumatt, arrestato dall'Interpol il 29 marzo scorso durante un'operazione congiunta con la polizia della regione costiera del Kenya.
Una volta estradato in...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I familiari di Mario Mele ribattono con serenità e fermezza alle affermazioni di un presunto amico ed ex socio del proprietario del bar malindino al Nakumatt.
"Mario sta bene, non è affatto scontento di essere tornato a Nuoro, anzi ne...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mario Mele, il proprietario del Mario's Bar di Malindi e, con altri soci, del Mario's Budda's all'interno del Centro Commerciale Oasis (Nakumatt) è tornato in libertà, in attesa del processo che lo vede coinvolto con l'accusa di evasione fiscale e di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Fine delle trasmissioni, almeno per ora.
Lo ha confermato il Capo della Narcotici keniota: "Abbiamo consegnato i tre italiani alle autorità che provvederanno all'espatrio", lo hanno ribattuto il quotidiano "The Star" ed altre testate online, ed è arrivata anche la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se a Watamu le notti tra musica e divertimento hanno la loro sede naturale al Come Back Club lo si deve soprattutto a un professionista italiano che quel locale lo ha voluto, lo ha visto ricostruire completamente e diventare il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Più che "dolcetto o scherzetto", la festa di Halloween a Malindi sarà "drinketto o balletto".
Questa sera, mercoledì 31 ottobre infatti, per la tradizionale ricorrenza che esorcizza con ironia il giorno dei morti, allo storico Bar Bar, completamente rinnovato con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

l Tangeri Lounge di Malindi, a due settimane dalla sua apertura, è già una bella realtà del divertimento serale della cittadina.
Aperto tutte le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ancora non è arrivata la notizia ufficiale dell'estradizione del gestore del Mario's Lounge Bar.
Secondo il quotidiano "The Star" sarebbe già stato spedito in Italia, secondo il suo legale John Kaminwa c'è una richiesta della Corte di Malindi da far...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Antony o “Pomodoro”, come lo chiamano gli amici, passeggia sulla spiaggia di Watamu mentre aspetta i clienti per un’escursione al largo della Turtle bay, un’area dove le tartarughe marine vanno a deporre le uova da gennaio a settembre, e poi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tragica fatalità sulle strade della costa keniana.
Una pensionata modenese dedita a progetti sociali, Giuseppina Bellelli di 66 anni, è morta a causa delle ferite riportate in un incidente stradale avvenuto ieri nei pressi di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In fiamme il Leopard Beach Hotel, una delle storiche strutture alberghiere della località turistica keniana di Diani.
L'incendio...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Uno scambio di auguri natalizi con i parroci di Malindi, Watamu e Mida, la Santa Messa insieme e poi un piccolo rinfresco alla presenza del Console Onorario Italiano. Un tradizionale appuntamento prenatalizio per la comunità cattolica della costa keniana e anche...

LEGGI TUTTO