Ultime notizie

NEWS

Briatore estenderà il muro al Parco Marino, proteste dei barcaioli

Il manager Chai: "E' tutto in regola", la cooperativa "Peggiorerà la situazione"

30-03-2017 di redazione

Situazione molto tesa al Parco Marino di Malindi tra la cooperativa dei barcaioli e il management del Billionaire del tycoon italiano Flavio Briatore.
La questione è nota ed annosa, riguarda il muro di cinta fatto erigere da Briatore a salvaguardia del suo residence-resort di lusso. 
L'erosione della spiaggia ha infatti nel corso degli anni "mangiato" la zona lettini a ridosso del bagnasciuga e ha costretto la struttura a sradicare la prima fila di palme e alcuni alberi di Casuarina.
Ma secondo i barcaioli la costruzione del frangiflutti ha anche deviato le correnti, andando a mangiarsi anche la spiaggia pubblica del Marine Park, rovinando il litorale e costituendo un danno enorme per l'intero ecosistema della zona.
Ora, per ovviare all'erosione da più parti, Briatore ha deciso di estendere il muro, costituito da grosse pietre di corallo tenute tra loro con un'armatura di ferro.
Da qui l'ulteriore protesta che, come riferisce il quotidiano nazionale The Star, è stata piuttosto animata.
Il chairman della cooperativa dei barcaioli Twalib Ali ha lanciato l'allarme: "Quel muro porterà via l'intero parco marino, dopo aver peggiorato la situazione e procurato danni alla natura". Il riferimento è agli alberi abbattuti e anche alla zona di riproduzione delle tartarughe che storicamente arrivavano da quelle parti a fare i loro nidi. Per questo motivo alla protesta hanno aderito anche le associazioni ambientaliste locali, che promettono di tornare a marciare sulla spiaggia della riserva marina di Malindi.
Twalib Ali ha ribadito di non essere mai stato contrario alla costruzione del resort, ma condanna la proprietà per non avere mai ascoltato le suppliche di non erigere quel muro.
Dall'altra parte, il manager dell'imprenditore piemontese, Philip Chai, assicura di avere tutti i permessi per estendere il muro indispensabile a proteggere la struttura billionaria. La sovrintendenza ai beni naturali (NEMA) e il Kenya Wildlife Service non sono intervenuti e questo depone sicuramente a favore di Briatore. Ma la questione sicuramente non finirà qui. 
Il problema dell'erosione delle spiagge costiere non riguarda solo Malindi.
Anche la proprietà dell'Hemingway di Watamu è alle prese con la costruzione di un muro di cinta molto alto e con fondamenta profonde sulla spiaggia della Turtle Bay. 
Da mesi ci sono addirittura le ruspe sulla riva dell'oceano, ma anche in questo caso sono stati rilasciati regolari permessi.

TAGS: Briatore MalindiParco Marino MalindiBillionaire Malindi

Anche Flavio Briatore ha deciso di aiutare le popolazioni colpite dalla disgrazia dell’inondazione nella zona del fiume Galana, nell’entroterra di Malindi.
La...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Flavio Briatore è tornato a Malindi, nell'oasi del suo Billionaire e con lui non solo c'è la famiglia, ma sono tornati gli amici, i figli degli amici e qualche altro personaggio alla scoperta di un Kenya tornato ad essere considerato...

LEGGI TUTTO

Vacanze da padre per Flavio Briatore a Malindi.
L'imprenditore italiano è arrivato due giorni fa con il suo jet privato e in compagnia del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Briatore cerca una coppia che gestisca ristorante e spiaggia al Billionaire di Malindi.
Sul suo profilo ufficiale Instagram il tycoon italiano, che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non solo vacanza per il tycoon Flavio Briatore, da sempre sponsor di Malindi e non solo perché vi ha investito parecchi soldi.
L'ex longa manus della Formula Uno ha incontrato il neo Ministro del Turismo Najib Balala e ha ribadito...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ieri l'annuncio del Presidente Uhuru Kenyatta: il Ministro del Turismo del Kenya Najib Balala è uno dei pochi segretari di gabinetto confermati nel loro ruolo anche per la seconda legislatura.
Balala ne era già...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il rammarico è che quest'anno i turisti avrebbero potuto essere molti di più, se solo le compagnie aeree ci avessero creduto maggiormente.
Non solo quelle del cosiddetto "turismo domestico", che hanno lasciato a casa almeno 400 persone da Natale ad...

LEGGI TUTTO

Un altro pezzo di storia della Malindi italiana degli anni passati se ne va.
E’ mancato in Italia per una terribile polmonite Maurizio Michelotti, conosciuto da tantissimi residenti e turisti italiani...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Chi è in vacanza sulla costa nord del Kenya si sarà reso conto di come questo sia il periodo d'oro di Malindi e delle sue spiagge. La cittadina turistica, rispetto alle vicine Watamu e Mambrui, solitamente non brilla certo per...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'occasione è propizia, ora più che mai prima che come successe nel 2005, tutti salgano sul carro del vincitore e i prezzi tornino a lievitare.
L'occasione del mese su Malindikenya.net è un miniresort da prendere in gestione a Malindi, zona...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Quando si parla di Flavio Briatore è fin troppo facile cadere nel populismo, nel giudizio a prescindere, nell’opinione forzata da simpatia o antipatia, non tanto del personaggio quanto di quello che rappresenta.
Chi però ha a cuore Malindi, il suo...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

"Sono contento che sia tornata l'unità nazionale in Kenya, ora però il Governo deve rilanciare il turismo sulla costa, cominciando dagli aerei".
Flavio Briatore, prima di ripartire per l'Italia dopo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da giovedì 23 marzo a domenica 27 le imbarcazioni del Kenya Wildlife Service saranno impegnate nella più grande operazione di censimento marino mai svolta nelle acque territoriali keniane.
Lo ha annunciato il portavoce del KWS Paul Gatitu, che ha illustrato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Cartelli dappertutto per educare turisti e residenti a salvaguardare l'ambiente marino, e bidoni per raccogliere i rifiuti.
La campagna di sensibilizzazione per il rispetto e la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Flavio Briatore ha deciso di vendere il suo prestigioso resort-Spa Lion In The Sun a Malindi.
L'annuncio è arrivato durante una conferenza stampa del suo manager Philip Chai, che è anche il direttore dell'associazione degli hotelier della costa nord keniana. Dichiarazione...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' un Flavio Briatore appassionato ma anche deluso e pessimista, quello intervistato nei giorni scorsi dal quotidiano nazionale The Star.
La sua invettiva riguarda soprattutto lo stato di abbandono in cui, a suo parere, è stata lasciata la costa nord...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO