Ultime notizie

NEWS

Chiama una donna "scimmia", espulso dal Kenya

In 24 ore la decisione dopo gli insulti ripresi dai cellulari

08-10-2019 di redazione

A Nairobi un episodio di razzismo in un centro commerciale ha creato un caso diplomatico tra la Croce Rossa Internazionale e l’Ufficio del Presidente della Repubblica, provocando l'espulsione immediata di uno straniero dal Paese.
Un dipendente europeo della Croce Rossa Internazionale è stato espulso dal Kenya dopo essere stato accusato da più testimoni di aver insultato gli askari del Lavington Mall e di avere chiamato “scimmia” un’attendente che stava cercando di riportarlo alla ragione.
L’episodio si è verificato due giorni fa. L’uomo, le cui generalità non sono state rese note ma di cui sono state scattate fotografie che evidenziano come fosse un adulto bianco sulla quarantina, dopo aver visitato il centro commerciale è stato avvicinato dal personale della sicurezza che ha avvertito l’automobilista che avrebbe dovuto pagare 50 scellini (meno di 50 centesimi di euro) per il parcheggio.
Secondo le fonti all'interno del centro commerciale, che è sorvegliato dal Gruppo “SecurKenya”, lo straniero era già in macchina e stava guidando verso l'uscita dove ha inserito la sua carta nella macchinetta per la validazione.
“La carta è stata respinta perché non aveva pagato la tassa di parcheggio”, ha detto una testimone.
L’uomo avrebbe dato in escandescenze, insultando in inglese il personale e rivolgendosi alla donna sopraggiunta apostrofandola con l’epiteto “fucking monkey” (fottuta scimmia).
Alcune persone hanno avuto il tempo di filmare la scena e anche gli insulti con il telefonino e anche le telecamere a circuito chiuso del Lavington Mall hanno ripreso il tutto.
Tra le persone che per prime hanno ricevuto il video dell’accaduto anche uno dei collaboratori del Presidente Kenyatta, Dennis Itumbi, che lo ha postato sulle sue pagine social, chiedendo di indagare sulle generalità del “mzungu”.
Dopo la certezza che si trattasse di un dipendente della Croce Rossa, sono partite le indagini dell’organizzazione sul proprio dipendente e dopo alcune ore, lunedì sera, è arrivata la conferma che si trattava effettivamente di un proprio dipendente.
“Abbiamo deciso di interrompere su due piedi l’incarico del dipendente che domani stesso (oggi, martedì 8 ottobre) lascerà il Paese per sempre – ha dichiarato Anne Kilimo, responsabile delle comunicazioni della Croce Rossa Internazionale – quel che ha fatto non ha scuse e deve servire di lezione a tutti”.
Contemporaneamente sono arrivate al Governo e all’opinione pubblica le scuse dell’Organizzazione sanitaria, mentre sui media e i social si sono scatenate le richieste di espulsione e di pene severe contro ogni forma di razzismo in Kenya. L’uomo ora, oltre al trasferimento, rischia anche la risoluzione del contratto di lavoro. “E’ impensabile per un’organizzazione internazionale dedita all’aiuto del prossimo avere tra le sue fila, ovunque nel mondo, un personaggio del genere” è il commento generale dell’opinione pubblica.

TAGS: espulso kenyarazzismo kenya

E' un gruppo di donne italiane, capeggiato da Rita Valentini, ad organizzare a Malindi ogni anno il "Flash Mob" contro la violenza sulle donne, che si tiene in contemporanea nelle piazze di tutto il mondo.
Si tratta di una coreografia...

LEGGI TUTTO

Anche a Malindi mercoledì 14 febbraio va in scena il famoso ballo di solidarietà "One Billion Rising", contro lo sfruttamento delle donne, solidarietà contro il razzismo e contro il sessismo ancora presenti in tutto il mondo.
E' un gruppo di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiama Stephen Ogongo, è un giornalista keniano che vive in Italia da 25 anni e ha deciso di fondare un movimento che un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un cittadino cinese, Liu Jiaqi, è stato arrestato e successivamente espulso dal Kenya per aver registrato e messo online un video in cui definisce i keniani "simili alle scimmie, con cattivo odore, ignoranti e per giunta neri". Nel suo sproloquio...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E terminato sabato scorso, 21 luglio, come da programmi, il periodo di due mesi di verifica dei permessi di lavoro per gli stranieri in Kenya (Work Permit).
La verifica, avvenuta esclusivamente negli appositi uffici di Nyayo House a Nairobi, è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Come avete letto, il Ministero del Turismo e della Fauna Selvatica ha vietato l’ingresso nei nostri parchi nazionali di...

LEGGI L'ARTICOLO

Nella Contea di Kilifi molte adolescenti scelgono di elargire prestazioni sessuali in cambio di soldi per poter acquistare assorbenti, biancheria o prodotti per l'igiene intima. La triste...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

In Italia non ne potete più di tasse, stress, politica e malaffare?
E' ora di emigrare altrove!
Finalmente una rubrica seria che vi spiega come trasferirvi, vivere e lavorare felicemente a Malindi e in generale sulla costa del Kenya dove,...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

L’anno che ci apprestiamo ad archiviare, con la fortuna di averlo vissuto e con gioie e dolori, miserie e splendori che accompagnano il nostro tempo e i “nostri tempi”, per il...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

Trentacinque anni fa un medico italiano in vacanza nella terra dei Samburu viene folgorato dalla ...

LEGGI LA STORIA

I negozi di tessuti e abiti di Malindi
I colori ti travolgono, stoffe e tessuti che parlano di esotismo, di solarità, di spezie e profumi che hanno conquistato l'Africa arrivando da oriente. Queste sono le suggestioni che ogni anno i...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

ARCHIVIO

Agosto 2010

Tutte le notizie del mese

di redazione

Aquiloni per beneficenza a Watamu
Un'iniziativa piena di quell'allegria che i bambini sanno esprimere in maniera spontanea, meglio di chiunque altro, l'istintiva gioia capace di contagiarci: il Gruppo Aquilonisti Vulandra di Pontelagoscuro, in provincia di Ferrara, hanno deciso di donare...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Si è chiuso il Mombasa Agricultural Show. 
L'appuntamento è per l'anno prossimo, con uno show (si spera) ancora più vario e strutturato. Ieri ultima giornata per visitatori, addetti ai lavori, famiglie e curiosi all'importante fiera annuale del commercio di Mombasa,...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Amboseli, ranger uccidono due bracconieri
I ranger del Kenya Wildlife Service (Kws) avrebbero ucciso due sospetti bracconieri durante un’operazione che ieri ha anche portato alla confisca di diverse armi da fuoco. 
Come viene riportato dall’Ansa, i Ranger avrebbero spiegato che...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE