Ultime notizie

NEWS

Esperti Kenya: "No ad altri lockdown, ma non riaprire ora"

Kenyatta posticipa decisioni a lunedì, voli internazionali rimandati?

23-07-2020 di redazione

Mentre il Presidente Uhuru Kenyatta ha deciso di prendersi altri due giorni di riflessione e ha posticipato la riunione con i Governatori e i suoi Ministri da domani, venerdì 24 luglio a lunedì prossimo 27 luglio, gli esperti infettivologi keniani ed africani sconsigliano al Governo di tornare al lockdown, sia locale che nazionale e prevedono la riapertura dei voli internazionali non prima del 15 agosto.
In un'intervista rilasciata al canale televisivo K24, il dottor Mark Nanyingi, uno dei più importanti epidemiologi di malattie infettive non solo del Kenya, ha detto che il lockdown non è una soluzione né un antidoto alla pandemia e può non rappresentare la soluzione giusta di fronte al numero crescente di casi positivi di Covid-19.
“Siamo nella fase della trasmissione comunitaria del virus che deve essere fermata – ha detto Nanyingi -  le precedenti misure di isolamento l’hanno solo rallentata, mettere ora un altro blocco non avrebbe alcun senso, perché incuberemmo di più la malattia. A questo punto non si può sperare di schiacciare un pulsante di reset”.
Secondo Nanyingi il lockdown potrebbe solo peggiorare la situazione, considerando che si vorrebbe bloccare un’intera popolazione in corrispondenza con la prevista apertura dei viaggi internazionali.
Secondo il quotidiano Daily Nation la riapertura degli aeroporti per i voli intercontinentali sarebbe prevista per il 15 agosto, ma non ci sono ancora conferme. Secondo lo stesso Nanyingi, sarebbe sbagliato comunque riaprire tutto prima che la curva inizi a scendere.
“Prima di togliere il lockdown nazionale ci vorrebbero a regola due settimane senza casi, cosa oggi praticamente impossibile. In ogni caso misure restrittive supplementari potrebbero funzionare solo se tutte le altre misure fossero in atto e monitorate. Più un sistema sanitario pubblico solido, compresi ospedali minori e decentrati. Ma questo in Kenya nonostante tutti gli sforzi fatti e gli obbiettivi raggiunti non sarà possibile.
“Non sarò un sostenitore di un nuovo lockdown a meno che nelle prossime settimane non si lavori su misure rigide e miglioramenti ineccepibili – ha concluso il medico – e al limite dovrebbero essere chiusure riguardanti solo alcune zone”.
Sulle stesse posizioni anche il CEO per l’Africa dell’organizzazione Amref Health, Githinji Gitahi.
“Un isolamento generale non sarà di alcuna utilità a meno che non venga istituito con un preciso obbiettivo di prevenzione – ha detto Gitahi -  Non credo che sia necessaria una nuova chiusura, a meno che non si disponga di mezzi e programmi per farla combaciare con un programma di miglioramento delle strutture e del contenimento”.
Secondo il numero uno di Amref Health Africa, il lockdown potrebbe riguardare categorie specifiche di persone, e non di zone geografiche. Ad esempio si potrebbe chiedere alle persone a rischio e con patologie riconosciute come aggravabili dal Covid-19, di restare a casa fino a quando la pandemia non sarà passata.
“Il nostro obbiettivo d’ora in avanti – afferma Gitahi – dovrebbe essere quello di proteggere dalla malattia le persone vulnerabili, come i diabetici, i cardiopatici e le persone molto anziane. Queste categorie possono essere identificate grazie alle istituzioni locali e ai leader delle comunità o dei consigli degli anziani. Una volta segnalati, i cittadini a rischio potranno effettuare un “isolamento inverso”, ovvero lavorare da casa e interagire in altri modi con le persone”.

TAGS: lockdown kenyavoli kenyariapertura kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

http://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Sono ancora molte le incognite da risolvere riguardo alla riapertura del turismo in Kenya.
All’indomani...

LEGGI L'ARTICOLO

Parte oggi da Nairobi e Mombasa il quarto e probabilmente ultimo volo di rientro di Stato dal ...

LEGGI L'ARTICOLO

Riaprire ora gli hotel e anche i ristoranti è inutile, questo il parere della maggior parte degli ...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo aver espresso i 5 motivi per cui bisognerebbe riaprire il Kenya il 7 luglio 2020 ecco le ragioni individuate da Malindikenya.net per l'eventuale....

LEGGI L'ARTICOLO

L'annuncio del Presidente Uhuru Kenyatta è arrivato e quel che interessa i nostri connazionali è ...

LEGGI L'ARTICOLO

Presto dovrebbe esserci un comunicato ufficiale del Governo keniano su una riapertura parziale...

LEGGI L'ARTICOLO

Potrebbe essere questione di pochi giorni, forse di ore e il Governo del Kenya annuncerà...

LEGGI L'ARTICOLO

Aumentano i casi, si sfiorano i 400 positivi in sole 24 ore e adesso la riapertura del Paese e dei ...

LEGGI L'ARTICOLO

In molti si attendevano che il Presidente Kenyatta, nel discorso di ieri reso subito dopo il...

LEGGI L'ARTICOLO

Spiegando i perché di una decisione molto sofferta in cui "non c'era da prendere una decisione giusta o...

LEGGI L'ARTICOLO

E’ difficile, adesso come adesso, pensare alla riapertura totale del Kenya il ...

LEGGI L'ARTICOLO

La compagnia di bandiera keniana Kenya Airways sta mettendo a punto il protocollo per i nuovi voli...

LEGGI L'ARTICOLO

Sembra di parlare di Milano, ma è Nairobi, la città del sole (solitamente).
Questa mattina una...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Questa volta la parola "fine" è stata scritta, anzi forgiata sulle saracinesche che sono state saldate e lucchettate.
Il supermercato Nakumatt, all'interno del centro commerciale Oasis di Malindi, ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

The New Normal, “La nuova normalità”. Con questo motto il Ministro del Turismo ...

LEGGI L'ARTICOLO

Le speranze di riapertura di voli e aeroporti per il mese di maggio potrebbero riguardare anche il Kenya ed...

LEGGI L'ARTICOLO