Ultime notizie

LOCALI

Fermento, da 26 anni il nome della Malindi Nightlife

Lo storico locale si rinnova ed è sempre più un punto di riferimento

01-05-2018 di redazione

Da ventisei anni è il punto di riferimento della vita notturna a Malindi.
Il Fermento per chi ama godere di una delle particolarità della cittadina turistica, e anche per tanti residenti e cittadini keniani, è l'emblema di come divertimento, servizi, piacere di stare insieme, musica, sicurezza e comodità possano essere racchiusi in un solo luogo e in una sola parola.
Nel mezzo di Lamu Road, l'arteria commerciale di Malindi, al primo piano del frequentato Galana Centre, con parcheggio dedicato, il Fermento nel corso del tempo si è ampliato ed è migliorato fino a diventare un locale in cui la socializzazione la fa da padrone.
Il corridoio esterno, ad esempio, si sta trasformando in una "lounge" con divani e tavolini, dove godere della "movida" senza essere nel mezzo, e gustare uno degli ottimi cocktail della casa.
Il Fermento segue le esigenze dei suoi clienti ed è diventato un locale aperto, pur essendo al chiuso.
I due ingressi del locale sono spalancati ed accolgono all'atmosfera calda, soffusa ed intrigante che abbina la sala da ballo ai due spazi bar (il mitico bancone circolare che può ospitare fino a cinquanta sgabelli e il classico "bar counter" di fronte alla dance hall).
Ma c'è anche un piacevole angolo rialzato con divani e puff, molto ambito da chi ama fare conversazione, tra un drink e l'altro.
Indubbiamente non ci sono locali di tale livello a Malindi e dintorni, per questo motivo la fama del Fermento si è diffusa anche a Nairobi, da cui ogni fine settimana arrivano giovani e professionisti che durante il weekend si vogliono divertire e che ormai associano Malindi alla "nightlife" e hanno il Fermento come ritrovo fisso.
"Teniamo particolarmente a rinnovare il locale - spiega il proprietario Dino Tanzi - perché il Fermento è ormai un simbolo di Malindi e di una delle sue proposte migliori: il divertimento serale e notturno ben organizzato e sicuro. La clientela è selezionata all'ingresso e negli ultimi anni non abbiamo mai avuto nessun problema. Chi è già alticcio, qui non entra. E a chi lo sta diventando, non viene più servito da bere".
La musica da ballare è affidata a uno dei deejay storici di Malindi, Alì Alipappi, che già faceva girare i piatti nel 1994 e possiede una scelta infinita tra evergreen e ultime novità. Nel locale, il senso estetico, l'atmosfera e l'organizzazione sono garantite dal tocco femminile di Valeria Tanzi, dinamica figlia del proprietario Dino.
Al bancone, coordinati dall'esperto Pietro De Santis, un team affiatato di barman coordinati da camerieri, pronti a ricevere fino a mille persone, nei fine settimana di alta stagione. Ma anche in questo periodo, difficile scendere sotto le cinquecento presenze.
Fermento è sicuramente l'approdo ideale per vivere una delle attrazioni che hanno sempre contraddistinto Malindi, il divertimento notturno, con leggerezza ma anche consapevolezza di poter frequentare un ambiente informale, pulito e condiviso da chi ama trascorrere momenti piacevoli senza trasgressioni estreme e senza mai andare "oltre".

TAGS: fermento malindilocali malindivita notturna malindimalindi nightclubmalindi notte

Il servizio meterologico del Kenya avverte che l'ondata di piogge è quasi finita. Si assisterà nelle prossime settimane a fenomeni temporaleschi sparsi e abbastanza...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ancora due settimane e i veicoli pubblici (PSV) in Kenya potranno riprendere a viaggiare di notte, come sempre accaduto prima del 31 dicembre 2017.
Lo ha annunciato questa mattina il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Crolla improvvisamente un edificio di sette piani in un sobborgo periferico di Nairobi.
Ad Embakasi, un palazzo intero è collassato in poche decine di minuti durante la notte, seppellendo almeno quindici persone che risultano disperse, ma il triste conto umano potrebbe aumentare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Questa notte, in coincidenza con l'ultima domenica di marzo come di consuetudine, è stata attivata l'ora legale in Italia.
Le lancette dei nostri connazionali si sono spostate un'ora in avanti durante la notte.
Adesso la differenza di fuso orario con il Kenya è...

Sulla costa swahili del Kenya il ramadan è sempre una festa, oltre che un mese di preghiere e "pulizia spirituale".
L'Africa ha reso questa ricorrenza sacra anche un periodo di socializzazione, con le cene dopom il tramonto nelle case comuni,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mezza Nairobi si è trasferita sulla costa keniana per le vacanze di Natale e di fine anno, unitamente a qualche migliaio di turisti europei, soprattutto italiani ed inglesi. Per questo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mese di "pulizia spirituale" degli islamici, noto come Ramadan, sta per prendere il via.
Quest'anno il suo inizio alla Mecca è previsto per domani, quando...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

COSTA KENIANA

Mambrui

Spiaggia dorata ed eleganza araba

di redazione

Dodici chilometri a nord di Malindi, passato il ponte sulla foce del fiume Sabaki, dove si possono scorgere ippopotami e la vegetazione è particolarmente rigogliosa, sorge il villaggio di Mambrui.
Nel passato Mambrui fu un importante centro religioso mussulmano, e...

LEGGI TUTTO

Per chi vive o frequenta Malindi la storia di Mario Mele, gestore del bar "Pata Pata" (o meglio, Mario's) nel centro commerciale del Nakumatt, non è un mistero.
Che l'attivissimo mestierante nell'ambito della vita notturna (in Italia gestiva i locali...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Malindi italiana perde il suo barman, una delle figure storiche delle notti in riva all’Oceano Indiano.
Il grande Morgan lascia il Kenya dopo vent’anni di militanza, soprattutto notturna.
Chi frequenta da tanto tempo Malindi lo ricorda negli anni mitici...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non più tardi di ieri il  il Viceministro dei Trasporti Paul Maringa aveva annunciato che entro due settimane il Governo avrebbe ritirato il divieto notturno di circolazione dei mezzi pubblici sulle strade del Kenya.
In serata, invece...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. 
Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo,
di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia.

Le buche di Malindi arrivaron "pole pole"
dopo anni di alternanza della pioggia con il sole.
C’è chi dice le portarono i persiani
col cumino il tè e gli zafferani
esistevano ancora prima dell’asfalto
come caverne tra le rocce di...

LEGGI TUTTA LA POESIA

Era la seconda notte che passavo in Africa già qualcosa aveva cominciato a crescere dentro di me,
qualcosa che non potevo arrestare, come se i sogni della mia infanzia avessero trovato finalmente il luogo dove materializzarsi.
Ero arrivata dove ero...

Fine delle trasmissioni, almeno per ora.
Lo ha confermato il Capo della Narcotici keniota: "Abbiamo consegnato i tre italiani alle autorità che provvederanno all'espatrio", lo hanno ribattuto il quotidiano "The Star" ed altre testate online, ed è arrivata anche la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una giornata intera, dal pomeriggio fino a notte fonda, per mostrare a Malindi lo spirito artistico di molti giovani e la creatività locale.
La prima edizione di quest'anno di "Malindi International Art Extravaganza" si terrà a partire dalle 3 del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO