Ultime notizie

NEWS

Il Kenya valuta la possibilità del total lockdown

Ma non può avvenire senza distribuzione alimentare ai bisognosi

01-04-2020 di redazione

Total Lockdown. In Kenya è questa la parola più “cliccata” dopo Covid19.
Da qualche giorno il Governo sta pensando alla prossima misura restrittiva da applicare nel caso di aumento dei casi e soprattutto delle segnalazioni. I tamponi a disposizione del Ministero della Salute non dovrebbero essere più di 30.000 attualmente, anche se dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ne sono stati promessi altri che si aggiungono ai 25 mila donati dal tycoon cinese Jack Ma, fondatore della piattaforma di vendite online Alibaba.
In Sudafrica, dove sono già stati fatti 28 mila test, ci sono 1250 contagiati circa di cui solo 55 attaccati ai ventilatori. Ma la Nazione venerdì scorso, raggiunta quota 1000 casi, ha applicato la chiusura totale, il “lockdown” appunto ed è molto scrupolosa nel farlo applicare.
Oltre al Sudafrica, anche Zimbabwe e Rwanda hanno già chiuso tutto, e due giorni fa l'Uganda ha annunciato di fare lo stesso, salvo ripensamento all'ultimo minuto del Presidentissimo Museveni.
Il Parlamento keniano ha discusso ieri, martedì 31, la possibilità di arrivare ad un blocco completo del Paese per 21 giorni, allorchè i casi si avvicinino a quei numeri. Secondo quanto prospettato dal Capo Dipartimento della Sanità Mercy Mwangangi, nella peggiore delle ipotesi questo potrebbe avvenire entro la fine della prossima settimana, o comunque entro Pasqua.
La richiesta di molti politici, ieri in parlamento, è stata quella di iniziare a pensare ad una distribuzione alimentare per le persone indigenti e che si troveranno senza lavoro, oltre a quelle già messe in difficoltà dal recente coprifuoco. Senza consegne di cibo che possano mettere in sicurezza alimentare 10 milioni di keniani almeno, è impensabile un blocco totale delle attività in Kenya.
Nei giorni scorsi è anche apparso un documento ufficiale, marchiato come “Confidential” diretto dal Ministero degli Interni ai Governatori delle Contee, in cui si prospettava già per la fine della settimana corrente la possibilità di chiusura, subordinata alla distribuzione alimentare. Chiusura annunciata per 21 giorni. Dopo qualche ora, però, il titolare della Sicurezza Nazionale Fred Matiang’i ha smentito che quel documento fosse originale. Anche se in molti non credono si tratti di un fake.
Una cosa è certa, il lockdown è motivo di discussione ai piani alti dell’estabilishment keniano e si sta cercando di capire da dove potranno provenire gli stanziamenti per garantire a tutti un minimo approvvigionamento di cibo. Già 21 contee si sarebbero mosse, secondo quanto raccolto dall’emittente nazionale NTV, per identificare possibili empori e punti distribuzione del cibo, previo servizi d’ordine per far rispettare code e distanze. Non sarà facile gestire un’emergenza come questa senza creare assembramenti e disordini, ma è l’unico modo per evitare di portare i cittadini keniani alla fame e a condizioni disperate che, oltre a minare ancor più la loro salute, potrebbero sfociare in proteste anche violente.
Il Parlamentare della maggioranza Kipchumba Murkomen è stato molto chiaro: “Se pensiamo di attivare un lockdown senza dar da mangiare a Mathare e Kibera – ha detto – la gente uscirà dagli slum e verrà a prenderselo a Muthaiga e Karen (i quartieri dei benestanti ndr).
Dalla parte dei dubbiosi, il Ministro della Salute Mutahi Kagwe che ha ammonito colleghi e cittadini: “Se non siamo capaci di far rispettare un coprifuoco, come possiamo pensare di gestire al meglio un total lockdown?”.
A giorni, o forse ore, le possibili decisioni.

TAGS: lockdown kenyacoprifuoco kenyacovid19 kenya

Coprifuoco ogni giorno dalle sette di sera alle cinque di mattina.
Il Kenya...

LEGGI L'ARTICOLO

Da questa sera alle 7 il Kenya si chiude in casa fino alle 5 del mattino e sarà così per tutte le notti a seguire, fino ...

LEGGI L'ARTICOLO

Da una parte il cauto ottimismo dei medici che stanno curando i primi pazienti che hanno importato il ....

LEGGI L'ARTICOLO

E' partito ieri sera, venerdì 27 marzo, il coprifuoco in tutto il Kenya, imposto nell'ambito delle misure di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Coprifuoco allungato di due ore non significa che i ristoranti possono chiudere due o più...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono otto i nuovi positivi al virus Covid-19 in Kenya, dopo che nelle ultime ore sono stati resi noti i ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il coprifuoco nazionale, almeno in alcune Contee del Kenya, potrebbe terminare presto. Lo...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya ha deciso di chiudere tutte le frontiere via terra con Tanzania e Somalia.
La ...

LEGGI L'ARTICOLO

Riaprire ora gli hotel e anche i ristoranti è inutile, questo il parere della maggior parte degli ...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Presidente della Repubblica del Kenya ha annunciato che da lunedì, giorno del termine del primo mese di...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Governo del Kenya chiude quattro Contee agli ingressi e alle uscite per 21 giorni.
L’area ...

LEGGI L'ARTICOLO

Si va avanti a colpi di una decina di positivi al giorno, aspettando i tamponi veloci di massa, perché ...

LEGGI L'ARTICOLO

Se avessero davvero voluto, molti dei connazionali che si trovano ancora in Kenya, avrebbero potuto fare...

LEGGI L'ARTICOLO

Dodici pulman in quattro località diverse della costa keniana, 250 connazionali trasferiti all’aeroporto ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Altri nove positivi al virus Covid19 portano a 59 i contagiati in Kenya.
La...

LEGGI L'ARTICOLO

Spiegando i perché di una decisione molto sofferta in cui "non c'era da prendere una decisione giusta o...

LEGGI L'ARTICOLO