Ultime notizie

REPORTAGE

Iniziati i lavori per salvare il Vasco Da Gama Pillar

Il servizio video e fotografico di Malindikenya.net

05-07-2020 di redazione

Sono iniziati i lavori di costruzione di un muro di protezione per il sito culturale e turistico più famoso e iconografico di Malindi, il Vasco Da Gama Pillar.
Il pilastro che ricorda lo sbarco dell’esploratore portoghese avvenuto nel 1498 (non è il “padrao” originale, ma una copia ricostruita dai britannici nel diciannovesimo secolo) e simbolo di chi per primo portò la fede cristiana sulla costa del Kenya, rischia di perdere la sua “base”.
Le rocce della punta omonima infatti si stanno sgretolando a causa dell’erosione marina e dei venti.
Avevamo già illustrato la vicenda (potete leggerla qui) durante un nostro precedente sopralluogo insieme con il Sovrintendente Nazionale dell’Archeologia Marina Caesar Bita e dirigenti dei Musei Nazionali del Kenya.
“Dopo quella perlustrazione – spiega Bita – abbiamo svolto esplorazioni marine per valutare l’ecosostenibilità dal progetto e l’eventuale presenza di reperti antichi, anche di natura fossile. Dopodiché anche la NEMA ha dato il parere positivo alla costruzione del muro che non modificherà il panorama che si può godere dal sito, né l’immagine da cartolina turistica che tutto il mondo ha di Malindi, quella appunto del suo simbolo storico, il Vasco Da Gama Pillar. Ma soprattutto grazie a questo muro si spera possa essere mitigato il pericolo che le rocce su cui posa il pilastro e tramite le quali vi si accede vengano distrutte dalla forza dell’oceano indiano”.
Ebbene, Malindikenya.net ieri si è recata sul posto e ha preso visione dei lavori e del progetto da 60 milioni di scellini dei Musei Nazionali del Kenya, che dovrebbe essere in parte finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma della Blue Economy.
Nel video sottostante il servizio di Freddie del Curatolo e la gallery fotografica di Leni Frau.

TAGS: vasco da gamapillar malindisito storico malindi

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

http://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Oltre cinquecento mila euro, questi i fondi chiesti dal Museo Nazionale del Kenya per salvare il pilastro di Vasco Da Gama, simbolo della città di Malindi sull'omonima punta, dalla possibile...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Avevamo già lanciato l’allarme tempo fa, ma ora la situazione si fa davvero pesante: il pilastro di ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

C’è anche l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) tra quelle che ...

LEGGI L'ARTICOLO

Fatte le debite distinzioni, nell’antichissima Italia abbiamo Pompei, in Kenya c’è il pilastro di...

LEGGI L'ARTICOLO

Un mese e mezzo di meritate ferie, e uno dei punti di riferimento della ristorazione italiana ed internazionale a Malindi riapre i...

LEGGI L'ARTICOLO

Costa solo Kshs.1000 all'anno la tessera della "Malindi Museum Society", ed è un modo, per chi gravita a Malindi, per sostenere la cultura e foraggiare chi organizza mostre, incontri e tiene archivi e piccole biblioteche storiche vive.
Con la tessera...

LEGGI TUTTO

Il Baby Marrow abbina alle sue proposte gastronomiche sempre qualcosa di piacevole e con l'alta stagione proseguono le proposte artistiche e musicali.
Nel...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Baby Marrow abbina alle sue proposte gastronomiche sempre qualcosa di nuovo.
Nel locale di Vasco Da Gama Road, in un ambiente unico dove si respira arte e piacere di incontrarsi, nel...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono già partiti i lavori di pedonalizzazione della prima strada del centro di Malindi.
L'iniziativa, finanziata ...

LEGGI L'ARTICOLO

Kenyatta, Balala, Joho, Kingi...non è l'inizio di una formazione di calcio di Nairobi, ma i nomi che certificano una unione di intenti che porterà benefici al turismo della costa keniota.
Il Presidente...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Al Baby Marrow si celebra l'otto marzo, festa della donna, con il ritorno in scena del pianista e cantante Marco "Sbringo" Bigi.
Dal suo repertorio di brani e standard italiani ed internazionali, il musicista che per tutta la stagione si è...

Dopo tanti mesi di attesa dall’annuncio ufficiale del finanziamento per i lavori della strada del ...

LEGGI L'ARTICOLO

Una cena in musica per festeggiare l'amore e gli innamorati, nell'atmosfera confidenziale e quindi anche romantica del Baby Marrow Art&Food and...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche per la serata di Ferragosto, oltre al sabato sera, la cena al Baby Marrow sarà ingentilita dalla bella voce della cantante keniana Linah, con le sue interpretazioni di classici soft internazionali.
Nel locale di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiamava "Jumba La Mtwana", dove "jumba" in kiswahili significa "casa".
Era una cittadella araba sorta nel XIII secolo dopo Cristo sulle rive dell'Oceano Indiano, poco distante dall'insenatura dell'odierna Mtwapa, a una ventina di chilometri a nord di...

LEGGI L'ARTICOLO, GUARDA LE FOTO E IL VIDEO

Tra il baobab e la punta di Vasco Da Gama, sormontata dall'enorme monumento di pietra eretto in onore del navigatore lusitano, sopravvive la storia della prima Malindi europea.
Una storia che in questi giorni il Museo di Malindi sta ripulendo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO