Ultime notizie

POLITICA

Kenya: meno 4 a che cosa?

Per Kenyatta si voterà, per Odinga non servirà a nulla. Mercati in ansia, turismo tiene.

23-10-2017 di Freddie del Curatolo

Le notizie migliori, a quattro giorni, arrivano dal comparto turistico del Kenya.
Il settore tiene e anche possibili disordini nella Capitale, conseguenti alle decisioni del 26 ottobre o dei giorn i seguenti, non spaventano chi ha già programmato le sue vacanze da dicembre in poi, ma anche chi è in arrivo a novembre.
Ovviamente il Kenya non è solo turismo, benché per la costa ad esempio sia una delle principali fonti di guadagno e di sussistenza per la popolazione locale.
Infatti il settore che più sta soffrendo per questa prolungata crisi politica è quello dell'economia.
Banche e fondi d'investimento iniziano ad avvertire la morsa di uno stallo protrattosi troppo a lungo, e le aziende locali faticano a reggere l'urto di un calo di lavoro e produttività.
La questione poi drammatica è rappresentata da alcune categorie di lavoratori che con le loro situazioni in stand-by da mesi e in alcuni casi scioperi estremi (infermiere, professori universitari) stanno creando molti problemi.
La sanità pubblica è in totale sbando e può succedere anche che i pazienti vedano aggravarsi le loro condizioni a causa della latitanza di personale negli ospedali.
Vorremmo poter dire "tra quattro giorni sarà tutto finito" ma probabilmente non sarà così.
Solo mercoledì Raila Odinga scioglierà la riserva sulla sua rinuncia ufficiale a partecipare alle elezioni, dato che per adesso l'ha solo comunicata in maniera ufficiosa, nonostante continui a dire che non riconoscerà il valore delle medesime. Nel frattempo però ha annunciato altre manifestazioni pacifiche per boicottare la giornata di voto.
Dall'altra parte il presidente Uhuru Kenyatta si augura che le votazioni possano svolgersi regolarmente e ha chiesto alle forze dell'ordine di sorvegliare affinché nessuno impedisca con la forza o con altri metodi illegittimi ai cittadini di recarsi ai seggi.
Secondo la Costituzione, infatti, se uno solo dei seggi elettorali dovesse risultare chiuso o non ricevere nemmeno una preferenza, le elezioni sarebbero da annullare ancora prima di annunciare i risultati.
Ancora quattro giorni di attesa, e poi si saprà se il Kenya avrà un nuovo leader, se si dovrà tornare per l'ennesima volta alle urne tra 90 giorni, o se ci sarà qualche altro clamoroso colpo di scena.
L'importante è che gli annunci pacifisti di Odinga e Kenyatta degli ultimi giorni vengano rispettati e che i due possano raggiungere un'intesa che liberi il Paese dall'assurdo rimbalzo tra avvocati di partito e sedi della Giustizia.

TAGS: Elezioni Kenyapolitica Kenyanairobi notiziekenya notizie

Watamu si promuove a Nairobi come destinazione turistica autonoma, con le sue particolarità e le sue strutture e attività.
Tutto questo avverrà da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre al 7th August Memorial Park di Nairobi, nel centro della capitale...

E' Jacaranda Bay la spiaggia più bella di Watamu, lo dicono centinaia di appassionati d'Africa, turisti e residenti italiani che amano la costa del Kenya.
LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LA CLASSIFICA FINALE SU WATAMUKENYA.NET CLICCANDO QUI

Una messa in suffragio per lo storico proprietario del Casino Malindi, Robert J. Cellini, conosciuto da tutti come Bobby, scomparso un anno fa a 76 anni dopo una breve malattia. (leggi qui la commemorazione di malindikenya.net).
La messa sarà...

Non ci è voluto più di un giorno per vendere la Toyota Amazon per la quale un residente italiano aveva chiesto una cifra più che consona, ma soprattutto per cui aveva lanciato un appello di aiuto (leggi qui...

La notizia del film che Spielberg avrebbe girato a Malindi era un pesce d'Aprile di Malindikenya.net, WAC, Watamukenya.net e Kenyaoggi.
Tutti i siti e pagine social si sono uniti nello scherzo per affermare che Watamu è bellissima e sicura...anche senza...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da un'approfondita e quotidiana lettura della situazione politica attuale in Kenya, emerge sicuramente un quadro confuso e di difficile interpretazione di quel che potrebbe accadere il 26 ottobre, giorno delle nuove elezioni presidenziali. Ma anche immediatamente prima e subito dopo.

Sei mesi fa Malindikenya.net (leggi qui la notizia) aveva raccolto l'appello degli Honorary Warden di Malindi e Watamu (i residenti italiani e locali che aiutano il Kenya Wildlife Service a proteggere la natura e gli animali, far rispettare...

LEGGI TUTTO

Non abbiamo fatto a tempo, qualche giorno fa, a parlare di notizie finalmente obbiettive, positive e vere (non per forza trionfalistiche, per carità) sui giornali e riviste italiane, che arriva la stoccata dei soliti sensazionalisti di serie B. 
Stavolta è...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

Questa mattina, venerdì 25 agosto, alle 11 alla S.Anthony Church di Malindi dietro Lamu Road a Malindi, verrà dato l'ultimo saluto al "Colonnello" di Malindi Tiziano Traldi, scomparso la scorsa settimana a ottantacinque anni. (LEGGI QUI IL RICORDO...

Un portale rinnovato per essere più funzionale per i suoi lettori, che da otto anni sono sempre tantissimi, quotidianamente.
Da oggi Malindikenya.net ha una grafica più semplice, uniforme e al passo con i tempi.
 

LEGGI QUI IL SEGUITO

Il primo appuntamento italiano con le Serate Kenya di Freddie è fissato per sabato 20 maggio al Teatro Filodrammatici di Treviglio, in provincia di Bergamo.
L'anno scorso alla serata organizzata da Medicallife e Maxlife, confluirono oltre 300 persone e fu...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

C’è una maggioranza assoluta, schiacciante in Kenya che non riguarda i candidati alla presidenza, né piccoli o grossi aspiranti ad altre cariche ben remunerate nelle sedi politiche di Nairobi e delle contee del Paese. 
 

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

Uhuru Kenyatta sarebbe confermato Presidente della Repubblica del Kenya.
Questo dice il più recente sondaggio dell'agenzia specializzata IPSOS, che segnala il leader del partito di Governo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nel bailamme delle notizie uscite in Italia relative alla rapina di Mayungu (ma veramente in Italia, con tutti i problemi che hanno, non hanno di meglio a cui pensare?), tra gonfiamenti, falsità e "alberizzate" varie, spicca un delirante articolo apparso...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Torna a denigrare il Kenya la rivista Panorama, una delle pubblicazioni da sempre più ostili con il Paese africano, anche per l'appartenenza all'orbita Mediaset (come peraltro TgCom e Tg5, testate che rappresentano chi ha interessi in altre mete turistiche a...

LEGGI TUTTO

L’industria turistica italiana della Costa del Kenya contro i connazionali di stampa e media.
Non è la prima volta e non sarà l’ultima, ma piccoli e grandi imprenditori del turismo e del commercio legato alle presenze straniere, in particolare nelle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO