Ultime notizie

DISINFORMAZIONE

L'ebola nel Maasai Mara dell'Eco di Bergamo

I giornalisti italiani non finiscono mai di stupire

05-03-2015 di redazione

Sinceramente non riusciamo più a starci dietro. 
Si è creata una tale catena di disinformazione sul Kenya che ormai qualsiasi pseudogiornalista, freelance e anche qualcuno bravo (è il caso dello scrittore ed esperto d'Africa Raffaele Masto) si sente autorizzato a scrivere qualsiasi cosa sul Kenya, specialmente per mettere in guardia turisti e imprenditori dal recarcisi.
Al di là del bisogno di farsi leggere a tutti i costi sparandola sempre più grossa, della stupidità, della superficialità della classe giornalistica, non riusciamo davvero a comprendere il perché di tanto accanimento. Ci sono situazioni oggettive, come gli attentati del 2013 e della primavera del 2014. 
Ma invece di scrivere che da allora non si sono più verificati incidenti, e che soprattutto MAI nessuno di questi eventi ha riguardato cittadini stranieri, e che Malindi e Watamu sono state toccate da attentati. E' il caso anche dell'Eco di Bergamo, che sa di avere tanti investitori e potenziali turisti tra i suoi lettori e nella sua provincia. 
Segnaliamo un articolo a dir poco delirante a firma Valentina Milani (da Nairobi, secondo la testata) che ci informa ad esempio che ci sono stati "diversi attentati sulle coste, tra Lamu, Malindi e Mombasa", che qui tremiamo di paura e che l'economia del Kenya è in ginocchio. Sicuramente il turismo non vive un periodo d'oro, grazie anche a "pennivendoli" come lei, ma l'economia del Kenya è in decisa ascesa, pure troppo secondo taluni. Sarà che questa cosa inizia a dare fastidio a qualcuno? La cronista dell'Eco diventa addirittura tendenziosa quando titola "E poi arrivò l'Ebola",facendo intendere che nel Maasai Mara ci siano stati dei casi, senza accennare al fatto che la paura è assolutamente infondata. Sappiamo che molti imprenditori e operatori turistici di Bergamo e provincia si sono già mossi per chiedere una rettifica. Noi da qui possiamo unirci al coro e segnalarla al pubblico ludibrio, come l'ennesima firma cialtrona che purtroppo sparla di Kenya e della costa keniota. 

TAGS: Ebola KenyaEco Bergamo KenyaDisinformazione Kenya

La rotta low coast Edimburgo-Stati Uniti, annunciata nei giorni scorsi dalla norvegese Air International, apre un nuovo scenario per i voli internazionali a bassissimo prezzo.
E già qualcuno ci sta pensando per le tratte dall'Europa al Kenya e precisamente nei...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Che palle, sì proprio "che palle" dover passare le giornate a chiedere smentite, a tranquillizzare chi sta prenotando una vacanza in Kenya, a rasserenare gli animi di operatori e imprenditori, a parlare con i residenti e chi fa avanti e...

LEGGI TUTTO

Un'italiana, non turista, vola dalla Nigeria a Istanbul (aeroporto di Kano) con la malaria, vomita e viene trattata come un caso sospetto di ebola. Santa precauzione, si direbbe, ci può stare benissimo, anche perché in Nigeria (168 milioni di abitanti,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ogni giorno i media keniani riportano proposte, progetti, dichiarazioni e possibilità lanciate da tutte le forze in campo che si stanno adoperando per la ripresa in pompa magna del turismo nel Paese. E' assurdo pensare che il Kenya fino a...

LEGGI TUTTO

Due o tre giorni senza Facebook, Twitter e gli altri social media in Kenya.
Questa la soluzione che il Governo, attraverso l'Authority delle Comunicazioni, potrebbe prendere dall'otto di agosto fino al giorno dei risultati, presumibilmente il 10, per prevenire disinformazione, bufale...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo un anno di "purgatorio" per notizie assolutamente inventate come il virus ebola, o indebitamente gonfiate come il terrorismo, che nella Contea di Kilifi non ha mai fatto un graffio a nessuno, oltre al turismo africano e a una timida...

LEGGI TUTTO

Una eco-isola al largo di Mayungu, per trasformare la cosiddetta Sardegna 2 in una "Dubai 2".
L'ambizioso progetto è stato presentato ieri all'Università keniota di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Charter e voli di linea che atterrano a Malindi con dogana in loco non solo non è fantascienza, ma sarebbero possibili già dall'inizio della stagione estiva. E' l'autorevole parere di Marino Marini, esperto del settore da 25 anni e già...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata importante all'Ocean Beach Resort di Malindi, alla luce del calo consistente di turismo soprattutto italiano a Malindi e Watamu.
Il Governo del Kenya da alcuni mesi ha istituito una Task Force, ovvero un comitato di "saggi" coordinati dal...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Torna la voglia di Kenya e per le vacanze di fine anno sarà boom anche per il turismo italiano, così come per quello proveniente da altre nazioni europee. Uno dei termometri delle calde feste che ci attendono è il fatto...

LEGGI TUTTO

Il primo appuntamento italiano con le Serate Kenya di Freddie è fissato per sabato 20 maggio al Teatro Filodrammatici di Treviglio, in provincia di Bergamo.
L'anno scorso alla serata organizzata da Medicallife e Maxlife, confluirono oltre 300 persone e fu...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Contea di Kilifi e la Regione Lombardia hanno raggiunto un accordo di massima per lo sviluppo del Turismo a Malindi e Watamu.
Lo ha annunciato il Governatore della Contea Amason Kingi a margine di una riunione del Consiglio della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

C'erano cittadini di trentatre differenti nazionalità a bordo del volo Ethiopian Airlines diretto da...

LEGGI L'ARTICOLO

L'italiano Guido Migliozzi, ventiduenne vicentino, ha trionfato nell'edizione 2019 del Magical Kenya Open di golf di Nairobi.
La...

LEGGI L'ARTICOLO

Non potevano essere indirizzati meglio, i 5000 euro di incasso della serata di Freddie del Curatolo lo scorso maggio a Treviglio, grazie all'organizzazione di Maxlife e dei commercianti della cittadina in provincia di Bergamo. 

LEGGI TUTTO

E' andata in scena sabato sera a Treviglio, in provincia di Bergamo, la seconda edizione di "Serata Kenya", la kermesse in teatro organizzata dal Luxury Club "Maxlife" che riunisce una trentina di imprenditori del settore del lusso impegnati anche nella...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO