Ultime notizie

CURIOSITA'

Lamu, zero contagi da Covid-19 e un segreto antico

Gli anziani hanno una cura che in passato non ha mai fallito

17-04-2020 di Freddie del Curatolo

E’ un dato di fatto che la Contea di Lamu, in Kenya, sia una delle pochissime che non ha nel suo territorio nemmeno un singolo caso di positività al virus Covid-19 che sta flagellando il pianeta e che si è già diffuso, con almeno un caso, in 21 regioni del Paese africano.
Eppure i tamponi effettuati non sono minori di quelli effettuati in almeno due regioni costiere, quelle di Kilifi e di Kwale, che hanno rispettivamente 10 e 2 casi.
Infatti quella di Lamu è l’unica delle quattro Contee che si affacciano sull’Oceano Indiano (se si eccettua Tana River County che però ha pochissimo litorale e più palustre che marino) a non essere stata chiusa dall’esterno.
Gli ultimi ad essere stati testati, due giorni fa, sono i componenti di una famiglia che era tornata nell’isola capoluogo della Contea dopo essere stata a Malindi, poco prima che il Presidente Kenyatta ordinasse di blindare i confini regionali. I sei membri della famiglia sono risultati negativi al virus, nonostante alcuni sintomi (tosse e febbre) facessero pensare al peggio.
Lo stesso era già capitato ad altre persone, compreso un italiano che vive a Mpeketoni, villaggio a quaranta chilometri da Lamu.
Secondo gli anziani dell’arcipelago il “segreto” dell’assenza di Coronavirus nei loro villaggi è dovuta nientemeno che all’acqua salata dell’Oceano Indiano.
Da settimane la comunità locale ha invitato i cittadini a nuotare ogni giorno per alcune ore in mare e fare abluzioni di acqua salata, con la convinzione che questa pratica potrebbe aiutare a tenere lontano ogni tipo di batterio.
In realtà si tratta di una credenza molto antica nell’arcipelago islamico a nord del Kenya, dato che in passato i cittadini si sono salvati sia dall’epidemia di peste portata dai navigatori portoghesi, che più recentemente, nei primi anni del Novecento, dalla febbre spagnola arrivata con le navi dall’India.
“Non abbiamo ovviamente prove scientifiche del nostro credo – ha spiegato alla stampa il leader degli anziani (elders) Khaldun Vae – ma per secoli, i nostri antenati e persino noi stessi abbiamo usato l'acqua salata dell'Oceano Indiano come rimedio per vari disturbi. Se si ha una ferita e si nuota in acqua salata, si guarisce più velocemente. Eravamo già abituati a trattare virus come l'influenza, il raffreddore comune e altre malattie usando acqua salata, e ha funzionato molto bene. Consigliamo quindi alla nostra gente, in particolare agli anziani di tutta la Contea di Lamu e della regione costiera, di prendere l'abitudine di nuotare frequentemente in acqua salata dell'Oceano Indiano, soprattutto in questo periodo di Covid-19. Crediamo che dopo aver nuotato, nessun virus, incluso il Corona, possa sopravvivere".
Kassim Shee, un altro eminente anziano, sostiene che nuotare nell'Oceano Indiano se non altro può integrare il lavaggio delle mani e altre misure precauzionali volte a frenare la diffusione del Covid-19.
“Questa epidemia non è uno scherzo – ha detto Shee – ma se integriamo i nostri metodi tradizionali che in più circostanze si sono rivelati salvifici, con quelli diramati dal governo, abbiamo ancora più possibilità di non contrarre il virus. La storia insegna e i nostri antenati hanno sempre evitato pandemie importanti”.
Anche le istituzioni hanno deciso di seguire le tradizioni ed ogni notte usano l’acqua salata dell’Oceano Indiano per pulire la città vecchia, utilizzandola al posto dei disinfettanti.
Ai posteri l’ardua sentenza, sarebbe però la prima volta che non funziona in un’isola in cui il peggio della civiltà è arrivato in ritardo e poco a poco. Le motociclette, ad esempio, dall’anno scorso, le automobili ancora no, tranne la camionetta della polizia. Così come il 4G e la Grande Distribuzione: qui si fa ancora la spesa nelle piccole botteghe, nonostante sia un luogo turistico con resort cinque stelle e boutique hotel da sogno. Chissà che non sia per questo che il virus da queste parti non mette piede...fake watches

TAGS: lamu kenyalamu coronaviruscovid-19 kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

http://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Il Ministro della Sanità del Kenya era ieri, giovedì 9 luglio, sulla costa per valutare l’azione di...

LEGGI L'ARTICOLO

Diminuiscono i tamponi, diminuiscono i casi.
Con i dati...

LEGGI L'ARTICOLO

E venne il giorno in cui Malindi registrò il primo caso di Covid-19.
Il Ministero...

LEGGI L'ARTICOLO

L’arcipelago del relax e del benessere si trova in Kenya. E’ iniziata ieri a Lamu la settima edizione del Lamu Yoga...

LEGGI L'ARTICOLO

Il numero dei contagiati da virus Covid-19 in Kenya continua a salire facendo segnalare anche...

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi e tutto il suo distretto, a quasi tre mesi dal primo caso di Covid-19 registrato nella Contea di Kilifi, rimane...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo le proteste delle associazioni di categoria, il Governo keniano ha fatto una mezza marcia indietro...

LEGGI L'ARTICOLO

Lamu sempre più cuore pulsante dell'arte e della cultura in Kenya.
L'arcipelago a nord della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il progetto è stato annunciato ieri dal Ministro dei Trasporti del Kenya James Macharia, che dopo aver firmato l'accordo con i colleghi di Sud Sudan ed Etiopia, ha appaltato a due...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya inizia a sperimentare gli effetti collaterali dei contagi da Covid-19, particolarmente la...

LEGGI L'ARTICOLO

Una giornata abbastanza tranquilla in Kenya per i casi ufficiali di positività al virus...

LEGGI L'ARTICOLO

L'arcipelago di Lamu cerca di tornare all'antico, quando in tutte le isole e nella città vecchia principale non si sentiva il rombo di alcun motore.
Durante le ultime elezioni qualcosa era cambiato: per permettere ai rappresentanti locali che si candidavano...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Altri otto casi di positività al virus Covid-19 in Kenya portano il totale dei contagiati ufficiali a ...

LEGGI L'ARTICOLO

Per la prima volta il Kenya registra più guarigioni che casi di positività, nel giro ...

LEGGI L'ARTICOLO

Meno tamponi, meno casi positivi di Covid-19.
Ormai ...

LEGGI L'ARTICOLO

Aumentano i casi in Kenya rispetto ai tamponi analizzati, Nairobi resta focolaio preoccupante ma la buona notizia...

LEGGI L'ARTICOLO