Ultime notizie

PERSONAGGI

Luigi Corticelli, l'angelo custode delle vacanze a Malindi e Watamu

Per tanti anni caposcalo Air Italy, professionalità di cui si sente la mancanza

08-02-2017 di redazione

I recenti disguidi di Istanbul, dovuti alla neve nel grande aeroporto internazionale, crocevia di migliaia di destinazioni, hanno riportato alla cronaca, specialmente in Kenya, l’importanza della figura degli assistenti aeroportuali, caposcalo e rappresentanti delle compagnie di charter o di linea, che si prendono cura della situazione e dello sbilanciamento psicofisico dei passeggeri.
A Malindi e Watamu la figura del caposcalo è stata ben rappresentata da Luigi Corticelli, storico angelo custode dei turisti che sbarcavano e si rimbarcavano a Mombasa. Negli anni, in questo mese ha compiuto il venticinquesimo anno di presenze in Kenya, li ha seguiti in ogni momento delle loro vacanze, andandoli a trovare negli hotel, accompagnandoli nei safari, rispondendo alle loro domande su cultura e stili di vita delle diverse etnie ed alle innumerevoli curiosità tipiche degli italiani. 
Dal 2007 ha implementato la sua azione di attenzione ai suoi "ospiti" (così Luigi ama chiamare i nostri turisti e residenti) fornendo loro la biglietteria di rientro in Italia.
Come ruolo di caposcalo Air Italy ha chiuso il ciclo con un servizio completo disponibile 24 ore su 24.
Il primo rassicurante sorriso all'arrivo e l'ultima parola di conforto e di "arrivederci" prima della partenza. Oltre che risolvere eventuali problemi che inevitabilmente, anche se in piccolissime dimensioni, si verificano negli scali di lungo raggio e di lingua inglese.
Oggi quel tipo di profilo professionale è stato accantonato, ma con il ritorno del turismo sulla costa keniana ed i numeri di questa stagione, si torna a parlare della sua utilità.
Sono in molti a pensare, tra gli albergatori di Malindi e delle altre località turistiche frequentate da italiani, che sarebbe opportuno tornare ad avere un caposcalo italiano che conosca e capisca i propri connazionali e faccia sentire la presenza della compagnia.
Chi meglio di Luigi può confermare questa necessità.
“Un caposcalo italiano a Mombasa sarebbe un beneficio per tutti – conferma Corticelli – per la destinazione, la struttura alberghiera e soprattutto la compagnia aerea, che è la prima ad essere messa sulla graticola, quando sorgono problemi che magari non dipendono nemmeno dal loro operato. Ho vissuto per anni questo lavoro come una passione, aiutato sicuramente dalla mia precedente professione in Italia, consulente aziendale in analisi transazionale e comunicazione non verbale, quindi abituato ad affrontare e gestire situazioni “calde” nelle relazioni interpersonali. Gestire l’ansia del rientro, ad esempio, non è uno scherzo ma ci sono modalità e tecniche che danno sempre ottimi risultati. Il ruolo del caposcalo come lo intendo io, è una figura professionale che fa dell’attenzione, del saper ascoltare e dell’assistenza 24 ore su 24 il suo punto di forza”.
In questo Luigi è facilitato oltre che dal carattere e dalla predisposizione al buon umore, dalla passione per l’Africa e dall’ormai assorbita tranquillità che infonde la costa del Kenya.
Inutile dire che Luigi è pronto a tornare al suo posto, con grande impegno ed immutata voglia di essere d’aiuto a chi viene in vacanza in Kenya.
(nella foto, Luigi Corticelli con i suoi due figli Alexandra e Manuel)

TAGS: Luigi CorticelliCaposcalo MombasaTuristi Kenya

Una donna italiana di 71 anni, Maria Laura Satta, è stata uccisa durante una rapina in una casa privata, una villa molto isolata a Kikambala, non lontano da Mombasa. Durante la rapina, avvenuta ieri mattina, è stato ferito in modo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un anniversario che non può passare inosservato, non solo a Malindi e in Kenya, ma in tutta Italia.
Mercoledì prossimo, 26 aprile, cade il cinquantesimo anniversario del primo lancio in orbita di un satellite italiano dalla base spaziale San Marco di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una bella serata rievocativa a Malindi per festeggiare il cinquantesimo anniversario del primo lancio di un missile dalla base italiana San Marco di Ngomeni.
L'emozione è stata rappresentata dal ritrovare alcuni veterani che hanno lavorato in quegli anni così lontani,...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Il Visto cartaceo per entrare in Kenya da turisti è ancora valido ed è stato prorogato dall'Ufficio Immigrazione "Sine die".
Lo ha confermato anche il Presidente del Kenya Uhuru Kenyatta a margine dell'inaugurazione dello stand keniota all'Expo di Milano.
I...

Un aiuto concreto dalla Gran Bretagna per terminare al più presto la nuova strada che dall'aeroporto internazionale Moi di Mombasa porterà in città, bypassando il centro. I lavori di questa importantissima tangenziale che decongestionerà il traffico della seconda città del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nuovi stickers adesivi per i veicoli che trasportano turisti, per differenziarli dai classici "PSV" che riguardano tutti i servizi pubblici.
L'introduzione della nuova categoria "Tourism Service Vehicle" è stata introdotta ieri dal Ministro del Turismo Najib Balala come iniziativa per...

Dopo quattro giorni di vacanze supplementari al Whitesands di Mombasa e in altri hotel cittadini, la truppa di 200 italiani circa che hanno dovuto rimandare il rientro in Italia via Istanbul con Turkish Airlines, per via dell'emergenza neve nella capitale...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il recente rinnovo della collaborazione tra Italia e Kenya al Centro Spaziale "Luigi Broglio" di Ngomeni, a nord di Malindi, porterà nuovi progetti in questo 2017, anno particolarmente importante perché segna il cinquantesimo anniversario del primo lancio di un satellite...

LEGGI TUTTO

La stagione che è già andata oltre le più rosee aspettative, per il turismo in Kenya, sarà buona almeno fino alla settimana di Pasqua.
Queste sono le previsioni confutate guardando le prenotazioni alberghiere e soprattutto quelle dei tanti bed&breakfast, alloggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

ARCHIVIO

Giugno 2014

Tutte le notizie del mese

di redazione

A Malindi un'azienda che produce succo di Mango e darà lvoro a 3500 kenioti
Una piccola fabbrica di "mango processing" a Malindi, darà lavoro a oltre 3500 persone che potranno quotidianamente vendere i frutti del loro campo ed essere pagati...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Trovato l'accordo tra autorità aeroportuali di Mombasa e Qatar Airways. Una buona notizia per chi ha intenzione di venire sulla costa del Kenya volando con compagnie di linea, prenotando posti sicuri anche mesi prima e trovando l'offerta giusta. 

LEGGI TUTTO

Torna a sorridere il mercato vacanziero sulla costa keniana, soprattutto per quanto riguarda inglesi e tedeschi, e la Condor aggiunge un charter in più da Monaco di Baviera, dopo quello da Francoforte e Dusseldorf.
Tolti i veti, ricevute assicurazioni dalle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La costa del Kenya è ritenuta più sicura di alcuni mesi fa. L'Intelligence Britannica, una delle istituzioni investigative ritenute tra le più attendibili a livello mondiale, ha consigliato il Governo del suo Paese di ritirare il "Travel Advisory" che sconsigliava...

LEGGI TUTTO

I servizi segreti della Gran Bretagna vengono considerati i più attendibili del mondo, specialmente in Africa, continente di cui conoscono molto bene dinamiche e risvolti. Dopo anni di avvertenze e di timori, da questo mese finalmente tutta la costa del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La viabilità di Mombasa sta per cambiare in maniera radicale, per trasformare quella specie di caos anarchico e continuo in un traffico regolamentato che possa garantire sia i trasporti legati al commercio che quelli di tipo turistico.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Falso allarme per l'obbligatorietà del visto online per entrare in Kenya. 
Per questa estate, e forse anche oltre, nessun problema all'aeroporto di Mombasa per chi si presenterà senza il visto online "E-visa". 
Sul sito dell'Ufficio Immigrazione del Kenya era apparsa...

LEGGI TUTTO