Ultime notizie

NEWS

Oggi sviluppi importanti per l'aeroporto di Malindi

Incontri tra avvocati, mentre altre 300 famiglie chiedono risarcimenti

19-06-2017 di redazione

La situazione legata alla prevista espansione dell'Aeroporto Internazionale di Malindi è quantomai in aria, ma non sulle ali sicure di un Boeing, più verosimilmente nella carena traballante di un monoelica che sorvola le periferie della cittadina turistica.
I dati sicuri, ormai da tempo, sono lo stanziamento di 5,6 miliardi di scellini in due tranche per i lavori di allargamento del piazzale e l'allungamento della pista, 300 milioni di scellini per la compensazione delle famiglie che vivono nelle zone che dovranno essere espropriate e 52,5 milioni aggiuntivi per gli altri lavori che sono stati ormai portati a termine.
In tutto questo, l'avallo del Presidente Uhuru Kenyatta che ha più volte ribadito come Malindi e i suoi "amici italiani" abbiano diritto allo scalo internazionale, l'ostacolo dettato dalle schermaglie politiche tra maggioranza e opposizione, dato che quest'ultima governa la Contea di Kilifi di cui Malindi fa parte, e ultimamente la "class action" intentata da 12 mila proprietari reali o presunti di terreni e locali nelle zone di Kwachocha, Kisumundogo e Mtangani che si vedrebbero privati dall'esproprio della loro prima casa (o prima capanna, se preferite) per cui magari non tutti hanno regolari documenti in mano, con altre decine di procedimenti in corso e altrettante cause.
Nei giorni scorsi, ad esempio, si è fatto avanti un altro gruppo di circa 300 famiglie, come riferisce il quotidiano Daily Nation, che non appartengono a nessuno dei due comitati (Mtangani e Kisumundogo) che già si sono rivolti al giudice.
Le richieste variano dall'aumento delle quote previste per le compensazioni, all'assoluto divieto di sgombero.
Certo una soluzione deve essere trovata e la Commissione dei Terreni (NLC) che gestisce i 300 milioni di scellini ha messo in campo i suoi legali.
Oggi ci sarà un primo incontro tra avvocati per capire quali margini d'intesa ci sono.
Di certo c'è stato e c'è da parte del Governo e dei suoi rappresentanti, compresa l'autorità aeroportuale, l'intenzione di compensare adeguatamente i proprietari di abitazioni e terreni, ma nulla potrà essere fatto per gli abusivi, i cosiddetti "squatters" che per tanti anni hanno campato alla giornata sperando in una non espansione non solo dell'aeroporto, ma di ogni attività nei sobborghi di Malindi.
In piccolo, ogni giorno più o meno succede questo in altre località della costa, dove villaggi e famiglie stanziate da decenni in terreni che non gli appartengono se non ancestralmente, vengono sgomberati spesso senza ricollocazione.
Quello dei terreni e delle proprietà è uno dei crucci più grossi dell'attuale amministrazione nazionale, per il quale specialmente sulla costa, l'alleanza Jubilee ha perso in passato moltissimi voti.
Vedremo quale sarà questa volta la tattica del Governo che vuole andare avanti con l'aeroporto. Certamente prima delle elezioni sarà difficile vedere una direzione ben precisa. 
Ora è decisamente tempo di dialoghi e di promesse.

TAGS: Aeroporto MalindiMalindi voli

"E'una notizia molto positiva quella che riguarda l'adeguamento dell'aeroporto di Malindi ai voli lungo raggio e che conferma il lavoro svolto in questi anni dal governo per avere uno scalo nel posto in Kenya tra i piu graditi agli italiani.
Sono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

“Bisogna risolvere la questione al più presto, l’industria turistica di Malindi e dintorni vuole i voli diretti dall’Europa”.
La voce alta questa volta arriva da Nairobi, a parlare è l’Amministratore Delegato della massima autorità aeroportuale internazionale (KAA), Yatich Kangugo.
In...

LEGGI TUTTO

Un'ottima notizia per l'economia e per il turismo del Kenya. 
Dopo anni di attesa, l'aeroporto internazionale Jomo Kenyatta di Nairobi ha ottenuto la certificazione di Categoria A per poter effettuare e ricevere voli diretti dagli Stati Uniti, compresi cargo ed...

LEGGI TUTTO

Qualcosa di serio sembra muoversi nel lento ma speriamo inesorabile cammino verso il nuovo aeroporto internazionale di Malindi e l'allungamento della pista per ospitare voli provenienti dall'estero.
 

LEGGI TUTTO

"L'aeroporto internazionale di Malindi si deve fare, e i lavori inizieranno sicuramente il prossimo anno".
L'importante dichiarazione questa volta non arriva né da un politicante locale, né dagli aruspici del turismo.
E' stato il Vice Presidente Ruto ad affermarlo, durante...

LEGGI TUTTO

Charter e voli di linea che atterrano a Malindi con dogana in loco non solo non è fantascienza, ma sarebbero possibili già dall'inizio della stagione estiva. E' l'autorevole parere di Marino Marini, esperto del settore da 25 anni e già...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La rotta low coast Edimburgo-Stati Uniti, annunciata nei giorni scorsi dalla norvegese Air International, apre un nuovo scenario per i voli internazionali a bassissimo prezzo.
E già qualcuno ci sta pensando per le tratte dall'Europa al Kenya e precisamente nei...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Saranno almeno 25 i voli settimanali a partire dal prossimo 20 dicembre da Nairobi a Malindi e ritorno, in coincidenza delle feste natalizie e di fine anno. Programma che probabilmente durerà per tre settimane. 

LEGGI TUTTO

Una stagione all'insegna del potenziamento dei voli verso il Kenya.
E' quel che si prepara da agosto in poi (sempre incrociando le dita sull'esito pacifico delle elezioni nazionali, ma i segnali sembrano portare in questa direzione), a giudicare dalle mosse...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'Onorevole Najib Balala, Ministro del Turismo del Kenya, sarà a Malindi oggi, venerdì 11 novembre, per incontrare gli imprenditori locali e stranieri e discutere del rilancio del settore nella Contea di Kilifi.
Il meeting avverrà alle 17 nella Conference Room...

LEGGI TUTTE LE INFORMAZIONI

I voli internazionali diretti su Malindi, sognati immaginati e attesi almeno da due decenni, sembrano davvero alle porte.
Dopo le assicurazioni del Presidente Kenyatta nei giorni scorsi, surrogate dai fatti che vedono ultimati ampliamento degli spazi di manovra e parcheggio dei boeing e recinzioni, un'ulteriore...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non solo vacanza per il tycoon Flavio Briatore, da sempre sponsor di Malindi e non solo perché vi ha investito parecchi soldi.
L'ex longa manus della Formula Uno ha incontrato il neo Ministro del Turismo Najib Balala e ha ribadito...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi e Watamu regine turistiche della Pasqua keniana.
Il successo della costa nord è certificato dagli arrivi di questi giorni all'aeroporto di Malindi, che ha battuto quello di Ukunda e delle presenze in hotel che, grazie soprattutto a Watamu, nuova...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Aeroporto Internazionale di Malindi: un manager scandinavo si occuperà di far rispettare i tempi di esecuzione del progetto.
Il norvegese Jonny Andersen è stato nominato direttore generale della Kenya Airport Authority (KAA), tre mesi dopo il siluramento dell’ex manager Lucy...

LEGGI TUTTA LA NOTIZIA

Ci siamo, la Kenya Airways ha formulato la sua richiesta alle forze scese in campo a Nairobi in nome del turismo, sulla questione del volo Milano-Malindi via Nairobi.
"Siamo pronti ad aprire la tratta Milano-Malindi via Nairobi, con dogana passeggeri...

LEGGI TUTTO

Apre i battenti a Nairobi il primo hotel all'interno dell'aeroporto internazionale Jomo Kenyatta. 
Si tratta del Lazizi Hotel, di proprietà di una compagnia indiana e gestito dalla catena Sarovar.
L'hotel ha 144 camere ed è pronto ad ospitare, oltre agli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO