Ultime notizie

NEWS

Pensionati in Kenya: facilitazioni entro la fine del 2020

Allo studio visti 6 mesi + 6 e assicurazioni mediche

23-01-2020 di redazione

Il Governo del Kenya sta pensando seriamente ad attuare una politica del Turismo che possa attrarre nel suo Paese i viaggiatori di una certa età, che rappresentano una fetta considerevole di introiti in ogni destinazione turistica del mondo e di cui negli ultimi anni il Kenya sta sentendo la mancanza, rispetto alle stagioni passate.
Il Ministro del Turismo Najib Balala ha annunciato che entro la fine del 2020 saranno in vigore alcune regole riguardo a facilitazioni di ingresso e di soggiorno per tutti gli over 55 e per i pensionati, ma ha anche prospettato un’interessante novità per gli anziani (over 75) che intenderanno soggiornare in Kenya per periodi medio-lunghi.
“Attualmente i visitatori sopra i 55 anni rappresentano solo il 12 per cento del totale degli stranieri ospitati in Kenya – ha spiegato Balala – facilitare l’ingresso e il soggiorno a questa fascia d'età può alimentare la speranza di maggiori guadagni. Il nostro obbiettivo è superare la quota di 200 miliardi di scellini, aumentando dai circa 165 miliardi raggiunti in questi ultimi due anni”.
Ecco quindi il programma: visti fissi di sei mesi, rinnovabili per tutti gli over 55 e assicurazioni mediche facilitate per gli over 75 che decideranno di soggiornare per periodi superiori alle due settimane nel Paese.
“Vogliamo creare un sistema che possa incoraggiare i pensionati a venire in Kenya – aggiunge il Ministro del Turismo – anche perché si tratta di persone che cercano un posto ospitale dove poter spendere i soldi della loro pensione, non vengono certo a rubarci il lavoro".
Per questo Balala si attiverà anche per allestire un marketing ad hoc per attrarre i pensionati e far capire loro che il Kenya ha tutte le caratteristiche per essere la loro “seconda casa”.
“Il nostro Paese è già conosciuto come una destinazione di relax, di Natura e buona cucina. Di luoghi da visitare e ospitalità – spiega ancora il Ministro – i pensionati oltretutto viaggiano tutto l’anno e possono rimanere a lungo in un luogo dove stanno bene. Aspiriamo ad aumentare l’offerta di mercati come Gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, l’India, la Cina, e poi Germania, Francia e Italia, che poi sono i principali nostri turisti”.
Una particolare attenzione sarà rivolta sui visitatori anziani. Balala ha spiegato che bisognerà garantire agli over 75 un’adeguata copertura assicurativa medica e una lista di ospedali convenzionati che siano vicini alle destinazioni turistiche.
Il Ministero del Tesoro sarà chiamato a stanziare maggiori fondi per incrementare questo tipo di turismo che punta anche molto sui servizi: non solo sanitari ma anche di hotel e strutture comode e pulite e di esperienze adatte a loro, non solo safari in savana.
Secondo i più importanti siti di viaggi, i pensionati sono i migliori clienti per le destinazioni turistiche mondiali, oltre ad essere quelli che viaggiano di più e in tutti i periodi dell’anno, sono anche quelli che spendono di più. Le SPA e i ristoranti sono in testa nei loro desiderata. Buona parte di loro, oltretutto, diventano facilmente “repeaters”, ovvero tende a fermarsi e tornare in un posto dove è già stato e si trova bene.
In Kenya i turisti di età compresa tra i 25 e i 44 anni anni costituiscono il 59% dei visitatori totali, ma non spendono come gli over 45 che non superano il 40%.

TAGS: pensionati kenyavecchi kenyaanziani kenyafacilitazioni kenya

Hai trovato utile questo articolo?

Apprezzi il nostro lavoro quotidiano di informazione e promozione del Kenya? Malindikenya.net offre questo servizio da 12 anni, con il supporto di sponsor e donazioni, abbinando scritti e video alla diffusione sui social e ad una sorta di “ufficio informazioni” online, oltre ad affiancarsi ad attività sociali ed istituzionali in loco.

Di questi tempi non è facile per noi continuare a gestire la nostra attività, garantendo continuità e professionalità unite a disponibilità e presenza sul campo.

TI CHIEDIAMO QUINDI DI CONTRIBUIRE CON UNA DONAZIONE PER NON COSTRINGERCI A CHIUDERE. TROVI TUTTE LE INFORMAZIONI SU COME AIUTARCI A QUESTO LINK:

http://malindikenya.net/it/articoli/notizie/editoriali/come-aiutare-malindikenyanet-con-una-donazione.html

GRAZIE
ASANTE SANA!!!

Nel futuro prossimo i Tuk Tuk a benzina vecchio stile spariranno da Malindi e dalla costa keniota. Iniziative, spostamento del mercato e regolamentazioni da più parti nella società keniana portano in questa direzione.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il popolo giriama e le continue vessazioni a cui è sottoposto, a causa delle nuove generazioni che minacciano i padri e i nonni per appropriarsi dei loro ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"Se arrivano io sono pronto, li affronterò a petto nudo".
Questo mi aveva detto qualche settimana fa Mzee Katana Kalulu, l'ultimo dei Gohu, dei ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un lungo speciale dedicato al Kenya attuale su Rai Uno.
Andrà in onda domani sera alle 23.50 nell'ambito di "Speciale Tg1", con un servizio dedicato all'ascesa turistica di Watamu e interviste a tre

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una buona notizia per tutti i cittadini keniani che non hanno ancora fatto a tempo a passare dal vecchio...

LEGGI L'ARTICOLO

Di quale Kenya vorrà parlare il giornalista e anchorman Gad Lerner, all'interno del suo nuovo programma "Ricchi e Poveri" che esordisce domani sera, domenica 12 novembre, in seconda serata su Rai Tre?

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Potrebbe essere presa per un vezzo, considerata tutta una vita dedicata all'arte ad altissimi livelli, la proprietà di una delle gallerie più importanti d'Italia, a Brescia e la collaborazione con fotografi e designer di livello internazionale.
Ma la passione per...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tra pochi giorni, nel mese di luglio, migliaia di pensionati residenti all’estero riceveranno la pensione INPS maggiorata della Quattordicesima. 
Ricordiamo che non si tratta di un diritto “scontato” ma del risultato di una determinata battaglia condotta dai sindacati, dai patronati,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Può una sola coppia volonterosa creare le premesse educative per un'intera comunità di villaggi sperduti dell'Africa? 
Carmen e Celestino, pensionati di Bolzano, hanno sempre pensato che fosse possibile e ci sono riusciti. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La storica firma del Protocollo d'Intesa è stata apposta dal Presidente keniano Uhuru Kenyatta ieri a Kigali, insieme a quella di altri 26 Capi di Stato di altrettante Nazioni del Continente.
Si tratta della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un sospiro di sollievo per i tanti malindini che credono ancora alle leggende e che non vogliono che i baobab, che rappresentano le anime dei cari defunti, vengano tagliati.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Stop al traffico delle automobili nel centro di Nairobi per due giorni alla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tredici grandi catene alberghiere apriranno nei prossimi cinque anni in Kenya.
Secondo un rapporto di “Hotel Outlook”, pubblicato dall’agenzia di consulenza PwC, entro il 2021 il Paese, e soprattutto Nairobi, disporrà di 2400 nuove camere.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiama Deep Sea, “Mare Profondo” ed è uno degli slum meno considerati della...

LEGGI L'ARTICOLO

Se dobbiamo aspettare i turisti mordi e fuggi, specie quelli che hanno già ridotto l'Italia a quel che appare oggi, soprattutto per l'incapacità di unirsi e fare quadrato...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

In questi giorni, il team di lavoro del settore privato del turismo, per la costa del Kenya, scelto personalmente dal Ministro del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO