Ultime notizie

NEWS

Quegli enzimi del lago Bogoria che fanno fare milioni alle multinazionali

Chi si arricchisce ai danni dell'ecosistema e delle comunità locali keniane?

24-04-2018 di redazione

Chi si arricchisce con l’ecosistema del lago Bogoria?
In questi giorni un’interrogazione del Governo punta a fare chiarezza sull’esportazione di enzimi estratti dal lago Bogoria, a nord di Nairobi, da parte di organizzazioni straniere che invece di utilizzarli solo per la ricerca , li rivenderebbero a multinazionali per ricavarne antibiotici e detersivi, per un giro complessivo di decine di milioni di dollari.
Il bacino idrico keniano, noto per i suoi fenicotteri, contiene un'insolita varietà di microbi e microrganismi dai quali sono stati prodotti enzimi da utilizzare negli antibiotici e nei prodotti per la pulizia.
I minuscoli organismi che si trovano nel lago sono appetiti dall'industria biotecnologica, per un giro di milioni di dollari.
Il Segretario Amministrativo per l'Ambiente William Kiprono ha chiesto al Governo della Contea di Baringo di dare chiare informazioni sull’utilizzo e la destinazione di tutti i soldi provenienti dall'accordo sulle royalties con gli istituti di ricerca stranieri.
"Sarebbe assurdo sapere che i ricercatori guadagnano davvero milioni eppure nulla viene reinvestito nella comunità che si trova ad affrontare una miriade di problematiche – ha detto Kiprono ai media locali -  riteniamo che tale accordo debba essere condiviso da tutti". 
Già parecchi anni fa, i ricercatori di un'università britannica prelevarono illegalmente alcuni microrganismi dal lago e li vendettero ad aziende dei Paesi Bassi e degli Stati Uniti. 
Le imprese furono effettivamente citate in giudizio dal Governo keniota per non aver condiviso i benefici finanziari delle loro successive innovazioni.
Tra gli organismi viventi raccolti dal lago durante la ricerca figurava un enzima che sarebbe stato poi utilizzato da un'azienda per sviluppare una linea di grande successo di candeggina per capi in denim.
Nel 2004, il Kenya Wildlife Service è ricorso in tribunale per ottenere una quota delle centinaia di milioni di dollari generati dalla vendita del popolare detersivo e sbiancante prodotto negli Stati Uniti, i cui principi attivi sono stati acquistati illegalmente dal lago.
Secondo il sig. Kiprono, la comunità ha ricevuto in seguito  la misera cifra di 2,3 milioni di scellini dalla società olandese di bio-enzimi. Fondi che poi avrebbe utilizzato come borsa di studio per oltre 200 studenti locali.
Il lago ha sempre avuto un profondo significato spirituale e culturale per la minoranza Endorois, che ne è custode da secoli. Ma è solo negli ultimi anni che si sono resi conto di essere seduti su una potenziale miniera d'oro.
Wilson Kipkazi, presidente dell'Endorois Welfare Council, ha dichiarato che le aziende che hanno condotto ricerche sul lago non hanno mai coinvolto la comunità.
"Abbiamo saputo solo ora dai media che le multinazionali hanno fatto milioni di dollari attraverso le risorse genetiche estratte dal Lago di Bogoria. Questo fatto ci ha reso furiosi - ha detto Kipkazi, aggiungendo che gli stranieri hanno fatto un'uccisione dalla risorsa idrica, mentre la gente del posto continua a sguazzare nella povertà”.
 

TAGS: lago bogoriaenzimi kenyaendorois bogoria

Da anni non si vedeva una migrazione del genere, nelle ultime due settimane sono diverse migliaia i fenicotteri volati e atterrati sul bacino del Lago Bogoria, nella rift valley del Kenya. Uno spettacolo incredibile che visto dall'alto è sicuramente tra le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Nel dialetto dei Luo significa “il villaggio affondato”, il “Simi Nyaima” è un piccolo meraviglioso lago vulcanico nella zona di Karachuonyo, nel Kenya occidentale, non lontano dal...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono 64 i parchi e le riserve nazionali del Kenya, che è il Paese del mondo con la più ampia varietà di specie animali in libertà.
Anche la vegetazione varia da parco a parco e con essa il microclima e...

LEGGI TUTTO

In Kenya lo chiamano il frutto che protegge, ma le proprietà della papaia sono molte e non solo limitate alle sue proprietà emollienti e antiustioni sul corpo, o a quelle digestive, depuranti e lassative se la si gusta particolarmente...

LEGGI TUTTO

Il Cumino è una delle spezie più popolari del mondo e cresce in tutti i continenti.
Deriva da una pianta erbacea (Cuminum cyminum) dalle foglie lunghe anche 10 cm e disposte a pettine, che ha origini antichissime.
I semi del...

LEGGI TUTTO

E' una disperata operazione per salvare un centinaio di ippopotami nella regione del fiume Tana, centocinquanta chilometri a nord di Malindi.
Siamo nel distretto di Lamu, dove il fiume più importante del Kenya forma un delta che include anche due...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il servizio meteorologico del Kenya ha lanciato un'allerta per un'ondata di piogge insistenti da oggi nel nord del Kenya, particolarmente nella zona del ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quando piove a Malindi la natura è gioconda
è una Pasqua dei sensi
ogni pianta risorge
e si scopre feconda

Quando piove a Malindi nell’oblio si sprofonda
coi colori in letargo
anche il blu si riposa
è verde tenue ogni fronda

 

LEGGI TUTTA LA POESIA

Kenya sul podio dei paesi africani per quanto riguarda le prenotazioni per le vacanze estive.
La statistica, pubblicata dal sito Allafrica.com, pone il Kenya in un'assoluta posizione di ripresa, superando quest'anno anche il Sudafrica e il Marocco, in quanto a...

LEGGI TUTTO

ARCHIVIO

Agosto 2012

Tutte le notizie del mese

di redazione

Kola Beach, sempre più esclusivo
Che il Kola Beach Resort rappresenti una delle eccellenze della costa keniota è ormai risaputo. Che ad ogni stagione sappia rinnovarsi, pur tenendo fede alle sue caratteristiche di luogo esclusivo, immerso nella quiete e nella...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Nuova vita per la vecchia, mitica "tusker baridi sana"!
Il Governo del Kenya, dopo l'incontro tra il boss della multinazionale dei liquori Diageo e il Vicepresidente William Ruto, ha annunciato la costruzione del più grande stabilimento per la produzione di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Duante la stagione delle piogge, in attesa del raccolto di mais per la polenta, in Kenya si fa un grande uso di legumi.
Il Githeri è sicuramente la pietanza più diffusa in questi mesi.
 

LEGGI QUI LA RICETTA

La Commissione Elettorale del Kenya ha appena annunciato al Boma's Center di Nairobi che i risultati della ripetizione delle elezioni dello scorso 8 agosto saranno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

ARCHIVIO

Marzo 2010

Tutte le notizie del mese

di redazione

Una circonvallazione per Nairobi
A Nairobi, congestionata dal traffico, partono finalmente i lavori per una circonvallazione esterna, che permetterà di ridurre il flusso di automobili, e di conseguenza lo smog e le lunghe attese. Tanti sono ormai infatti i pendolari che...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Siamo allo Tsavo e lungo il circuito del Voi River notiamo tre leoni maschi,dalla fulva e corta criniera, camminare in una zona pianeggiante punteggiata da bassi cespugli. Sappiamo essere tre fratelli e uno di loro zoppica in modo vistoso.
Cammina...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

La Costa Nord del Kenya ancora una volta si conferma come uno dei luoghi più tranquilli e pacifici di tutto il Paese.
Anche durante questa tornata elettorale...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO