Ultime notizie

NEWS

Stretta del Governo sul turismo sessuale minorile in Kenya

Richiesti controlli nei locali e negli hotel della costa e pene più severe

09-07-2018 di redazione

Il Governo keniano si prepara a stingere la morsa contro il fenomeno del turismo sessuale minorile in Kenya, in vista della prossima stagione estiva che coincide soprattutto con le vacanze dei cittadini keniani sulla costa (agosto, scuole chiuse così come molte attività nella capitale Nairobi).
Dobbiamo infatti per l'ennesima volta ricordare come nella metà dei casi, i rapporti consenzienti con ragazze (e ragazzi) minorenni che si prostituiscono siano un fenomeno locale, ovvero sono gli stessi keniani i fruitori di sesso da parte di adolescenti.
Un'abitudine radicata in una società in cui ancora oggi in molte tribù sono permessi matrimoni con mogli bambine e dove da sempre la donna si intende tale dal giorno successivo al primo ciclo mestruale.
Per capire una società bisogna studiarne la storia, nel caso del Kenya anche ricordare che l'avvento del colonialismo ha comunque, per proprio interesse, "lasciato fare", senza intromettersi in pratiche tradizionali che il mondo occidentale da tempo aveva messo al bando (magia nera, infibulazione, poligamia ecc...).
Oggi sono gli stessi keniani, e le nuove generazioni che hanno studiato all'estero o in college nazionali sullo stesso livello di quelli occidentali, a chiedere di mettersi in linea con comportamenti che rispettino l'uomo in tutto. Sta avvenendo così per la parità dei sessi e lo stesso deve accadere nei confronti di adolescenti, andando ad agire fin dal nucleo familiare e, come nel caso del turismo, dai giri d'affari che possono scaturire dallo sfruttamento di certe abitudini.  Ed è sintomatico che a sollecitare l'applicazione di certe misure siano le stesse associazioni che si occupano di turismo, stanche di veder associare (spesso a sproposito) il nome del Kenya a quello di abusi sui minori.
"Bisogna rafforzare quel Codice Etico già presente da anni per locali e hotel che ospitano clienti con prostitute - ha detto il Presidente dell'associazione degli hoteliers, Sam Ikwaye - il Ministero del Turismo è chiamato a ravvivare queste iniziative".
Da tempo, da parte del Governo, è allo studio la costituzione di un servizio speciale (Tourism Protection Service) che servirà come organismo di controllo per il Codice Etico. I primi ad essere monitorati saranno beach boys, operatori dei boda boda e staff degli hotel, che da sempre sono i primi procacciatori di ogni "genere di conforto" particolare e spesso illegale per i turisti.
Ma la stretta ovviamente sarà anche per gli stessi cittadini in vacanza, così come per gli stranieri: le pene saranno molto più severe e il servizio di controllo dovrà evitare anche i casi di corruzione attorno al fenomeno. Per chi verrà trovato in compagnia di minorenni, la pena può essere anche l'ergastolo.

TAGS: minorenni kenyaprostituzione kenyaturismo sessuale kenyamalindi sessominorile kenya

Un giro di vite nei locali notturni della costa keniana.
Lo ha deciso nei giorni scorsi il Capo della Polizia della regione costiera Nelson Marwa, che per prima cosa ha ordinato la chiusura di tutti gli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una notte di pioggia a Malindi, una madre disperata che forse cerca tardivamente di abortire e che partorisce in uno dei quartieri poveri della cittadina.
Un gesto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Malindi al femminile di Sara Cardelli colpisce nel segno e dipinge una realtà molto attuale e sganciata dai soliti luoghi comuni del turismo sessuale ai tropici o dell’avventura esotica.
 

LEGGI TUTTA LA RECENSIONE

Il Kenya da sempre convive con la liberalizzazione del "mestiere più antico del mondo".
La prostituzione sia maschile che femminile non solo è consentita, ma...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Siamo più abituati a vedere certe cose sulla stampa italiana, ma bisogna tristemente notare che anche i giornalisti kenioti hanno imparato l'arte di confezionare il "titolo forte" e la notizia che colpisca. Quando poi c'è da sparare sugli italiani di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sul Kenya se ne sentono tante, forse troppe.
Da una parte non può che far piacere a chi tiene a questo Paese, agli italiani residenti che si sentono meno "soli" e a chi vive di turismo e campa grazie all'ingresso...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

ARCHIVIO

Maggio 2011

Tutte le notizie del mese

di redazione

Malaria in continuo calo sulla costa
La Malaria sulla costa keniota si avvia, anno dopo anno, a diventare un ricordo, una leggenda legata ai racconti di chi, come chi scrive, se la ricorda più di venti anni fa come un...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

La sensazione è la stessa, forse banale, forse ovvia ma sentirsi a casa nella culla del mondo, probabilmente è normale.
Il richiamo dello spirito, dell'anima per un luogo di percezione ancestrale, ci riporta ad un equilibrio assopito ma mai dimenticato.
Forse siamo...

LEGGI TUTTO

Una situazione senza precedenti e pensarla nel Kenya che cresce economicamente è ancora più triste e assurdo.
La fame nell'entroterra della Contea di Kilifi ormai è una morsa insopportabile anche per una popolazione notoriamente adattabile e paziente come quella della...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gad Lerner per due giorni in giro per Malindi a caccia di spunti per la sua nuova trasmissione tv.
Il giornalista e conduttore televisivo è venuto in Kenya di persona per un servizio sulle contraddizioni di questo Paese.
Lerner, sta preparando la...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA IL FOTOSERVIZIO

E’ partita Naomi. 
Non che in molti l’abbiano vista quando è arrivata (ma poco tempo fa è arrivato anche Bono degli U2 nella Beauty Farm di Briatore e Chenot, peccato non averlo incrociato, gli avrei proposto un duetto su “Na...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

Il Ministro del Turismo Najib Balala ha annunciato una nuova iniziativa per rilanciare il turismo, particolarmente sulla costa keniana, dove a suo dire molte strutture alberghiere sono ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una delle tante piaghe del Kenya è quella delle continue interruzioni dell’energia elettrica (black-out). 
Le altre, tra le molte, sono la mancanza d’acqua potabile nelle case, che porta i politici, in cerca di voti, a promettere: “Se mi eleggete prometto...

LEGGI TUTTO

Si chiama "Kit Dignità" ed è un'iniziativa di Watoto Kenya Onlus per le ragazze delle scuole dell'entroterra malindino.
Si tratta di assorbenti lavabili che permetteranno alle studentesse di non restare a casa da scuola nel periodo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Il Kenya si posiziona tra i Paesi africani al top per il "Wedding Tourism", ovvero il turismo delle nozze e delle lune di miele.
La direttrice del Kenya Tourist Board Betty Radier ha confermato che l'organo di marketing del Ministero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Jambojet, la compagnia low cost di Kenya Airways, ha preso in leasing un nuovo velivolo, un Bombardier da 78 posti, per poter servire all'occorrenza da Nairobi gli aeroporti di Malindi e Ukunda (Diani) senza creare disservizi come avvenuto durante le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO