Ultime notizie

NEWS

Tuk Tuk inquinanti spariranno dalla costa keniota

Via libera ai mezzi elettrici e ai taxi economici tipo Uber

28-10-2016 di redazione

Nel futuro prossimo i Tuk Tuk a benzina vecchio stile spariranno da Malindi e dalla costa keniota. Iniziative, spostamento del mercato e regolamentazioni da più parti nella società keniana portano in questa direzione.
Quando arrivarono dall'India, nei primi anni del nuovo millennio, per la viabilità del Kenya fu una mezza rivoluzione. Non sembrava vero che sparissero i vecchi scalcinati taxi che spesso e volentieri lasciavano a piedi o difettavano nelle sospensioni, con sedili precari e raramente aria condizionata.
Gli apecar della Piaggio o della sussidiaria indiana Mahindra erano tutti nuovi belli e colorati, e non erano ancora migliaia.
Oggi non solo sono troppi, ma molti sono gli stessi che arrivarono quindici anni fa, con i loro bei problemi.
A Mombasa, per evitare i problemi di traffico e inquinamento, le compagnie di taxi low coast "on demand" hanno avuto facilitazioni per le licenze e stanno applicando prezzi competitivi non solo sui piccoli mezzi collettivi (Dalla Dalla, dei minimatatu che in Tanzania sono attivi da anni) ma anche sui normali veicoli. Trentacinque scellini al chilometro è la tariffa di Uber. Un tuk tuk è fisso a cinquanta, ma ovviamente la tariffa può variare se a salire sull'apecar è un mzungu. Ma non è solo un discorso di prezzi, nella trasformazione delle cittadine turistiche voluta dal Ministero del Turismo e nell'ambito delle ricerche svolte per conto del KTB, è emerso che i tuk tuk a benzina non solo sono nocivi per l'ambiente, ma producono inquinamento acustico. La proposta di legge sarà quindi incentrata sulla rottamazione dei vecchi modelli, giudicati anche poco sicuri, in luogo di quelli più nuovi e silenziosi, ma soprattutto con incentivi per passare a quelli elettrici, che si ricaricano più o meno come un telefonino cellulare. A Malindi è già attivo il prikmo rivenditore sulla Lamu Road, e già una decina di mezzi girano per la cittadina. Anche in questo caso i prezzi potranno rimanere competitivi. Dalla Cina poi potrebbero arrivare presto anche taxi elettrici su quattro ruote e mezzi collettivi. Questa potrebbe essere la rivoluzione auspicata dall'agenzia che si occupa di rimodellare il turismo in Kenya, in modo da creare luoghi attraenti dal punto di vista del comfort e del relax. 

TAGS: Tuk Tuk MalindiTaxi KenyaUber Kenya

Uno spaventoso incidente ha coinvolto un bus della Modern Coast, un autoarticolato e un tuk-tuk ieri sera intorno alle 20 vicino all'aeroporto di Malindi.
La collisione sembra essere stata causata dall'eccessiva imprudenza del guidatore del Bus, che avrebbe urtato un tuk-tuk...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Circa a 3 ore di macchina dall' aeroporto di Mombasa, nei pressi di Malindi (città famosa, ahimé, soprattutto per il lussuoso resort di Briatore), c'e la località di Watamu; lì si vive “pole pole” ovvero “piano piano”, non ci sono...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Steven Spielberg ha scelto Watamu per girare il suo prossimo film, un kolossal hollywoodiano che racconterà il sogno africano di un’ambientalista, tra mille avventure e disavventure.
La notizia è rimbalzata ieri sui più importanti siti di cinema americani ed ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tra i progetti che il Ministero del Turismo intende lanciare per migliorare l'appeal e i servizi della costa nord del Kenya, c'è anche la strada asfaltata che unirebbe Malindi a Watamu, via Parco Marino e Mayungu. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Altro passo avanti da parte del Governo keniota per decongestionare il traffico di Mombasa, in attesa delle tangenziali che dall'aeroporto collegheranno la città alla Mombasa-Malindi e alla Costa sud.
Ieri il presidente Uhuru Kenyatta con il suo Vice William Ruto,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Chiunque frequenti Malindi e non sia un turista “mordi e fuggi” dovrebbe recarsi almeno una volta, prima delle nove del mattino, al mercato della frutta e verdura. 
Io ogni tanto lo faccio e fatalmente mi tornano alla mente molti “perché”...

LEGGI TUTTO

Mpesa è un servizio utile e geniale, inventato dalla compagnia telefonica keniana Safaricom per permettere a chiunque di girare senza contanti e prelevare o inviare scellini con una semplice digitazione del proprio telefono cellulare.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mio nome è Nello, anche ormai sono abituato a sentirlo pronunciato con una "l" sola. Nelo.
Chiamatemi Nelo, che sono anche più contento.
Io in Africa dovevo essere di passaggio.
Uno dei tanti turisti che prenotano una vacanza antistress.

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Fuori piove, piove davvero forte e fa tantissimo freddo.
Chiudo gli occhi e cerco di immaginarmi la pioggia del Kenya.
Ricordo quando andavamo in moto in mezzo al bush con gli occhiali da sole e pioveva ed io ridevo, ridevo...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Un paio di anni fa ho deciso di prendere la patente di guida keniota.
Mi sono informata sulla procedura da seguire e mi hanno detto che come in tante cose che si possono ottenere qui ci sono due modi: il...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Fingo di essere su quel pulmino dove, tutte le volte che torno, trascorro il viaggio Mombasa-Malindi.
Un viaggio che dopo più di otto ore di aereo sembra interminabile, ma che non mi stanca mai.
La gioia che ho dentro si...

LEGGI LA TESTIMONIANZA

Non credo che i kenioti conoscano la filastrocca che mia nonna mi cantava da bambino: "piove, piove, la gatta non si muove, si accende la candela, si dice buona sera..." anche perché qui le candele costano e si consumano in...

LEGGI TUTTO

Devo ammettere che mi riconosco sempre più nella canzone di Giorgio Gaber "Io non mi sento italiano", soprattutto quando dice "...ma per fortuna o purtroppo lo sono". All'estero e in un Paese "al di sopra di ogni sospetto" come il...

I signori Tortelli hanno comprato un bellissimo minivan nuovo di zecca. Erano stanchi di viaggiare in taxi e talvolta pure in tuk tuk.

Il minivan è arrivato oggi da Mombasa, grigio metallizzato con gli  interni di alcantara grigio perla, superaccessoriato.

“Finalmente staremo...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Oggi si è presentato in ufficio un vecchietto curvo e gioviale.

Mi ha colpito il suo abbigliamento da teenager: cappellino da baseball, maglietta psichedelica extralarge, bermuda mimetici con cavallo basso. Proprio come il figlio della mia vicina di casa a Brescia,...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

I colori. Raramente ne ho vissuti di così vividi. 
Pennellate di cielo, argilla, natura verde da rimanere incantati.
Ogni cosa che si muove in questo scenario ha la possibilità di catturare la tua attenzione: una capretta, una lucertola, una donna...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO