Ultime notizie

LUTTO

Un grande dolore: è mancato Mario Aquilino

Improvvisa scomparsa di un amico nostro e di Malindi

17-09-2019 di Freddie del Curatolo

L’esempio più recente della sua generosità, dello sguardo sempre propositivo e moderno per Malindi e la sua comunità, della mentalità imprenditoriale applicata al rendere la vita migliore al prossimo, l’avevamo avuto lo scorso 24 agosto, nella sala conferenze del Kilili Baharini alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Kenya.
In quell’occasione Mario Aquilino aveva distribuito premi in denaro ad artigiani locali che lavorano materiali di riciclo, finalizzati ad insegnare ad altri il loro mestiere e la loro creatività.
E’ difficile da pensare e da scrivere, ma Mario Aquilino non c’è più.
Se n’è andato improvvisamente a soli 51 anni per un malore nella sua casa appena fuori Treviglio, in provincia di Bergamo, dove risiedeva con la sua splendida famiglia, la moglie Manuela e i figli Giuseppe e Gianmario.
Risiedeva, ma non troppo, perché Mario “Max” era un globetrotter pieno di idee, spunti, progetti e girava l’Italia e il mondo.
Concedendosi, e guai a rinunciarvi, un mese e mezzo all’anno a Malindi. 
Nato nel 1968 a Gravina di Puglia (e ci teneva sempre a puntualizzarlo), ex disc jockey, promoter di artisti e di moda ai tempi di Cecchetto e della prima radio Deejay, titolare di un'azienda di cosmesi all'avanguardia, ma non solo.
Il suo amore per questo posto l’aveva portato a trasferire anche qui la sua intuizione di un polo di imprenditori del lusso e dello stile, “Maxlife”.  Un club esclusivo, con l’idea (vincente) di mettere insieme imprenditori italiani, creando sinergie e partnership in grado di dare loro più forza e visibilità nel proporre i loro prodotti a livello nazionale e internazionale.
Un’impresa eccellente, un network che in pochi anni da una ventina di imprese era già decuplicato. Per Mario non era stato difficile, perché non c’era distanza tra l’uomo e il manager. Era così anche nella vita di tutti i giorni: un trascinatore, un grande aggregatore, un’esplosione di (pro)positività, oltre che un attivo sostenitore di tutte le attività sociali di malindikenya.net.
A Malindi nel 2018 ci eravamo inventati il Music Festival, premiando in maniera sostanziosa grazie ai fondi raccolti nelle sue serate Maxlife, una serie di musicisti locali che grazie al suo impegno oggi hanno strumenti e possibilità di suonare nei locali della costa keniana e vivere del loro talento.
Mario ha portato un direttore d’orchestra di fama internazionale, l’amico Paolo Belloli, e ne é uscito fuori un coro per una canzone di pace cantata da 40 bambini keniani.
Ce ne sono tante altre di storie belle, sull’asse Treviglio-Malindi, ma raccontarne senza poterne sorridere insieme a Mario e senza sentirlo dire “non c’è tempo per la tristezza, fratello” è un dolore immenso.
Ricordare il suo amore vero per questa terra, il suo averne compreso pregi e difetti senza mai farne un vanto, è il minimo che si possa fare.
Rivederlo tra i bambini del Children Centre “Asante sana” di Mambrui, che sostiene da anni, alle cene nella sua accogliente villa di Kibokoni, nelle quali riusciva a mettere insieme felicemente persone che forse non si sarebbero nemmeno  mai salutate (ma nel nome di Malindi), far innamorare del Kenya professionisti d’ogni sorta, organizzandogli dal safari alla mangiata di pesce, dal tramonto emozionante sul creek di Kilifi alla nightlife ballereccia, è il modo migliore di poterlo salutare con un sorriso.
“E’ un peccato lamentarsi” ripeteva spesso, quasi come un mantra.
E aggiungeva “Sono un uomo fortunato”.
Una fortuna troppo, troppo breve.

A Manuela, Beppe e Gianmario, a nonna Lucia e alla sorella Immacolata un abbraccio fortissimo da Freddie e Maddy.

FOTO GALLERY
TAGS: mario aquilinoamico malindilutto malindi

Mario Mele è tornato a "casa sua", in Sardegna.
Il popolare proprietario e gestore del Mario's Lounge Bar e del Budda's di Malindi, è stato trasferito nei giorni scorsi dal carcere di Civitavecchia, dove era detenuto da ormai più di un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' sbarcato alle 13.30 a Fiumicino da un volo Qatar Airways proveniente da Nairobi via Dubai, l'ex gestore del Mario's Lounge e del Mario's Buddha's di Malindi, Mario Mele. E' stato preso in consegna dalla Guardia di Finanza di Fiumicino...

I familiari di Mario Mele ribattono con serenità e fermezza alle affermazioni di un presunto amico ed ex socio del proprietario del bar malindino al Nakumatt.
"Mario sta bene, non è affatto scontento di essere tornato a Nuoro, anzi ne...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si è chiusa con un'elegante sfilata di moda a bordo piscina in riva all'oceano indiano, nella fantastica cornice del Kilili Baharini Resort & SPA di Casuarina, la prima mini-edizione del Malindi Talent Music Festival.
La kermesse organizzata da Malindikenya.net e sponsorizzata...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Non potevano essere indirizzati meglio, i 5000 euro di incasso della serata di Freddie del Curatolo lo scorso maggio a Treviglio, grazie all'organizzazione di Maxlife e dei commercianti della cittadina in provincia di Bergamo. 

LEGGI TUTTO

Ho perso due amici, Mario e Max.
In realtà ne ho persi molti di più, perché...

LEGGI L'ARTICOLO

In cinque giorni abbiamo raccolto già 3000 euro, e siamo a più di un terzo dell'obbiettivo che ci siamo prefissi, 1 milione di scellini.
Questo il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Corte di Malindi lo attendeva questa mattina, scortato dalle autorità, per poter esercitare l'ordine di non estradizione.
Il Giudice di Nairobi, a seguito delle investigazioni dell'Interpol, lo attenderebbe il prossimo 12 aprile per l'interrogatorio ufficiale.
Le istituzioni giudiziarie e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Fine delle trasmissioni, almeno per ora.
Lo ha confermato il Capo della Narcotici keniota: "Abbiamo consegnato i tre italiani alle autorità che provvederanno all'espatrio", lo hanno ribattuto il quotidiano "The Star" ed altre testate online, ed è arrivata anche la...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mario Mele, il proprietario del Mario's Bar di Malindi e, con altri soci, del Mario's Budda's all'interno del Centro Commerciale Oasis (Nakumatt) è tornato in libertà, in attesa del processo che lo vede coinvolto con l'accusa di evasione fiscale e di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ha ancora molti contorni oscuri, la vicenda che vede protagonista il nostro connazionale Mario Mele, cinquantaseienne di Nuoro, residente a Malindi da ormai sei anni. Dopo il blitz nel suo locale, il Mario's (ex Pata Pata) all'interno del centro commerciale Oasis...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ancora rimandato il trasferimento in Sardegna di Mario Mele, l'ex residente di Malindi proprietario del Mario's Lounge al Nakumatt, arrestato dall'Interpol il 29 marzo scorso durante un'operazione congiunta con la polizia della regione costiera del Kenya.
Una volta estradato in...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se a Watamu le notti tra musica e divertimento hanno la loro sede naturale al Come Back Club lo si deve soprattutto a un professionista italiano che quel locale lo ha voluto, lo ha visto ricostruire completamente e diventare il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Roberto Paioni, il mio Bro, un figlio un padre un marito, un amico di tanti di noi, un amico degli Italiani, un uomo della Repubblica.
Da questa mattina non c'è più, ha combattuto la sua ultima battaglia, la sua ultima...

Unire le tradizioni musicali etniche della costa keniana con le nuove tendenze e un tocco di...

LEGGI L'ARTICOLO

Per chi vive o frequenta Malindi la storia di Mario Mele, gestore del bar "Pata Pata" (o meglio, Mario's) nel centro commerciale del Nakumatt, non è un mistero.
Che l'attivissimo mestierante nell'ambito della vita notturna (in Italia gestiva i locali...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO