Ultime notizie

LUOGHI

Un parco avventura italiano nella foresta di Malindi

Ponti tibetani, zipline e mountain bike ai piedi dell'Arabuko

25-02-2019 di Leni Frau

Un Parco Avventura a venti chilometri da Malindi, su una collina con un panorama incantevole e ai piedi della foresta.
Il tutto creato da due intraprendenti e coraggiosi italiani.
Non è detto che chi vuole investire a Malindi e creare un'attività che lo soddisfi debba buttarsi per forza sul turismo tradizionale.
Difficilmente, a meno che non si abbiano risorse infinte, si fanno i soldi sulla costa del Kenya.
Di questo avviso sono anche due ragazzi di Varese, Lino Buran e Daniele Scolari, che hanno aperto in questi giorni a Kakuyuni, su una splendida collina ai piedi dell'Arabuko Sokoke Forest sulla strada per lo Tsavo, "Stage Park", un parco avventura che è un "unicum" nella Contea di Kilifi e non solo.
A venti chilometri da Malindi, lungo la strada oggi asfaltata che ti ci porta in pochi minuti, sei già completamente immerso nell'Africa vera. 
Basti pensare che a poche centinaia di metri da "Stage Park" c'è un abbeveratoio dove arrivano famigliole di elefanti, quelli che ormai da generazioni abitano nella foresta di Arabuko e si cibano delle loro prelibate e rare piante.
Nel parco avventura spiccano i tre ponti tibetani con relative torrette, tiranti e percorsi che culminano in una piccola zipline.
Un divertimento per ragazzi ma anche per adulti che si vogliono approcciare all'adrenalina del vuoto e provare qualcosa di diverso, con il piacere supplementare di essere immersi nella Natura.
"Abbiamo iniziato con questo piccolo esempio per introdurre soprattutto i keniani all'adventure - spiega Lino Buran, che frequenta il Kenya dal 2003 e da un anno ha deciso di trasferirsi qui - ma stiamo ultimando una zipline di 700 metri complessivi, con 400 di discesa lungo la collina, passando tra gli alberi e regalando un panorama mozzafiato".
Per offrire una giornata diversa a chi viene qui, Lino e Daniele hanno aperto anche un ristorante bar, con l'immancabile tusker fredda (impianto solare per frigoriferi e luce, ma rinforzo eventuale di un generatore) e mettono a disposizione alcune mountain bike accessoriate di casco per escursioni guidate tra villaggi e accenni di savana.
"E' un percorso di otto chilometri, che facciamo con un minimo di quattro persone  - spiega Lino - e con una guida locale. Facendo sport, si conosce da vicino la realtà di queste zone che abbiamo imparato ad amare, si può fare un safari fotografico senza pericoli di nessun tipo. I prezzi sono accessibili a tutti, con circa 700 scellini si può vivere l'emozione di ponti tibetani e zipline, con 500 (minimo 4 persone) il tour in mountain bike".
Daniele conosce bene le colline di Kakuyuni, in questo terreno di dodici acri per tanti anni ha gestito una farm e allevato bovini ed ovini. Un lavoro forse più redditizio ma  meno affascinante e molto più impegnativo da seguire. Ora l'idea del Parco Avventura lo stimola moltissimo.
"Questa immensa terrazza sull'entroterra malindino offre tante possibilità - spiega l'imprenditore varesino - senza fretta potremo creare qualcosa di unico e magari aggiungere anche un lodge ed altri servizi. Contiamo di lavorare soprattutto con i keniani che stanno scoprendo ora queste attrazioni".
Infatti le reazioni dei ragazzi locali alle evoluzioni sui ponti, e alla discesa col gancio sulla zipline sono di meraviglia e stupore. Qualcuno ci prova e gli assistenti del parco hanno già imparato e presto saranno esperti in grado di gestire al meglio la situazione.
"Un'immersione nella Natura che mi ha esaltato - racconta un turista habitué di Malindi, Loreto Serapiglia, che ha voluto vivere questa esperienza - farsi salire l'adrenalina alla soglia dei settant'anni è una sensazione bellissima, lo consiglio a tutti i miei coetanei ancora in forma".
Stage Park vale sicuramente la pena di una visita, ideale anche per gruppi di amici e famiglie. 
Non solo per l'avventura, ma anche per un "minisafari". Proprio come la classica grigliata fuoriporta di una volta, ma in Africa. 
 

FOTO GALLERY
TAGS: parco avventura malindiponte tibetanokakuyunimountain bike kenya

Con la nuova strada asfaltata che collega Malindi all'ingresso del Parco Nazionale dello Tsavo (completata...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA IL VIDEO

"Siamo appassionati d'Africa e di mountain bike, così abbiamo deciso di percorrere buona parte della Tsavo Road, da Malindi a Langobaya, per godercela ancora com'è sempre stata: selvaggia, polverosa e semplice come la gente che vive ai suoi bordi".
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya è una delle destinazioni più varie e straordinariamente ricche di occasioni uniche, emozioni per tutti ed attrazioni per ogni tipo di appassionato o esperto di avventura. Se per molti il Paese africano è soprattutto sinonimo di...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

E' finalmente operativo il Ponte di ferro che collega il Parco Nazionale dello Tsavo Est con la parte nord della fetta di savana più estesa del Kenya.
Un collegamento che non solo fino ad ora non era possibile, ma che...

LEGGI TUTTO

Il Parco Nazionale del Monte Longonot ed il suo ecosistema si trovano a circa 90 km da Nairobi. 
La riserva si estende su circa cinquanta chilometri quadrati, di cui la maggior parte è occupata dalla montagna stessa, che di fatto...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Tra i progetti di infrastrutture presentati dal Ministero dei Trasporti a Mombasa, per rendere più agevole la viabilità urbana, c'è anche la costruzione di un secondo ponte a Nyali. 

LEGGI TUTTO

Passi avanti per l'asfaltatura della strada che da Malindi porta all'ingresso Sala Gate del Parco Nazionale dello Tsavo Est.
Dopo che il tratto da Malindi al villaggio di Ganda sono stati spianati e si presentano ora in ottime condizioni...

LEGGI TUTTO

Un sopralluogo della Società dei Trasporti del Kenya ha stabilito che il ponte di Mbogolo, sulla strada Mombasa-Malindi poco lontano da Kilifi, sarà di nuovo transitabile, dopo che il livello delle acque sarà sceso.
Nessun crollo strutturale, come in un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se ne parla da tanti anni, ma finalmente la costruzione del ponte stradale di Likoni, che collegherà la città-isola di Mombasa alla costa sud, Diani e il confine con la Tanzania, ha una data certa.
I lavori, del

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sarà prossimamente asfaltata la strada interna che va da Mambrui a Marafa, grande villaggio famoso per le Hell's Kitchen, canyon che da sempre è un'attrazione turistica per i suoi colori ed il contrasto con la natura africana. 
 

LEGGI TUTTO

Le forti piogge che da questa mattina stanno cadendo incessantemente sulla regione di Kilifi hanno causato grossi problemi al ponte di Mbogolo, sulla strada statale Malindi-Mombasa dopo il capoluogo di Contea. 
Il ponte è rimasto sommerso dall'acqua del piccolo fiume che vi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un'altra imprudenza fatale in un parco del Kenya, dettata non dall'eccesso di amore per la fauna selvatica o dall'adrenalina dell'avventura, ma dalla moda tristemente nota di farsi i "selfie" con chiunque e qualsiasi cosa come scenografia.
Questa volta è toccato...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il mondo cambia e con esso anche il modo di viaggiare e scoprirlo.
Siamo sempre meno turisti e più escursionisti, avventurieri magari molto social ma anche pronti a provare...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La storia di Domenico Martucci Della Torre, nobile napoletano che a Praga da anni è diventato una celebrità e che ha l'Africa nel cuore, è davvero singolare. 
In questo periodo il cantante melodico è a Malindi per aiutare chi ne...

LEGGI TUTTO

Procedono e neanche tanto "pole pole" i lavori di asfaltatura della strada per lo Tsavo che parte da Malindi e arriva al Sala Gate, ovvero l'ingresso più a sud del grande Parco Nazionale dello Tsavo Est, meta di migliaia di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

“Safari to Malindi”. Da quando sono arrivato  in Kenya 63 anni fa, ho seguito una tradizione dei residenti locali  “upcountry” di prendere le ferie a dicembre, e passare alcune settimane alla costa, al mare, una specie di ferragosto alla kenyana....

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO