Ultime notizie

NEWS

UNESCO: "Malindi patrimonio mondiale di storia e cultura"

L'organizzazione internazionale punta sulla destinazione per farne un centro importante

15-11-2017 di redazione

Malindi cerca la sua identità di destinazione d'interesse non solo turistico, ma anche di richiamo internazionale per associazioni, organizzazioni, ricercatori, aziende che investono in settori paralleli e che comunque creano indotto anche per il mercato dell'accoglienza alberghiera e tutto il suo indotto.
Da quando il Ministero del Turismo del Kenya ha deciso di differenziare le destinazioni e ormai Watamu per via della tipologia dei suoi resort e servizi sta diventando la cittadina vacanziera per antonomasia di tutto il Kenya marino, Malindi viene indirizzata come cittadina di servizi, di business, di conferenze e viaggiatori consapevoli.
Ma c'è un'altra deriva molto importante e in crescita: quella della storia, della cultura, del recupero delle tradizioni e della ricerca archeologica e antropologica. Settori che richiamano l'attenzione di tanti organismi internazionali e aziende che sono pronte ad investire.
La magia di Malindi infatti deriva anche dalla sua storia particolare, che ne ha creato un'aura unica, quella del luogo dove approdaro dapprima i navigatori arabi e persiani, poi commercianti cinesi e indiani, e infine gli europei con i portoghesi in testa.
L'UNESCO ha espresso interesse a fare campo a Malindi per farne il centro di interesse storico e di recupero delle tradizioni e della cultura di tutto il Kenya, e questo sta muovendo anche altre entità. 
La prossima settimana verrà firmato a Nairobi un protocollo d'intesa per agire sul territorio, documentando e archiviando una serie di eventi di cultura, costume e tradizione che altrimenti andrebbero persi. Ed è il primo passo per preservarli e divulgarli.
La stessa cosa, si spera, verrà fatta nel campo dell'archeologia marina, grazie alla relazione presentata dal professor Sebastiano Tusa, sovrintendente del Mare della Regione Sicilia, nel convegno della scorsa settimana a Nairobi organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura.
Le ricerche di Tusa e del suo staff, di concerto con il direttore del Museo Nazionale di Malindi Caesar Bita, hanno evidenziato grosse potenzialità nell'ambito dei ritrovamenti sotto la superficie dell'oceano indiano, al largo della cittadina.
Questo potrebbe attivare l'interesse di migliaia di studiosi e ricercatori, oltre che appassionati di diving storico e culturale.
Senza peccare di nazionalismo, bisogna dire che l'Istituto Italiano di Cultura in questi anni per primo ha intuito le potenzialità di Malindi da questo punto di vista, creando interesse ed eventi e spingendone il nome e le caratteristiche anche nei piani alti di Nairobi.
Unendo fili apparentemente disgiunti tra loro, come l'archeologia marina e la musica, la letteratura e la storia di questo Paese, le tradizioni tribali e la poesia, l'ufficio presieduto da Francesca Chiesa con l'appoggio dell'Ambasciata d'Italia, ha promosso Malindi in questa direzione.
Che poi è la direzione per cui Malindikenya.net si batte dal momento della sua creazione, nel 2008.

TAGS: malindi culturamalindi storiamalindi tradizionimalindi servizimalindi centro

Una due giorni per celebrare la cultura e le tradizioni della costa keniana.
Il "Coastal Cultural Festival" si terrà all'Ocean Beach Resort da venerdì 21 a sabato 22 dicembre, tutto il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Stop al traffico delle automobili nel centro di Nairobi per due giorni alla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'annunciata proiezione pubblica del documentario "Italiani in Kenya" girato lo scorso anno tra Malindi e Nairobi dal regista Gianpaolo Montesanto, si svolgerà oggi, martedì 7 novembre, alle 18...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una giornata intera, dal pomeriggio fino a notte fonda, per mostrare a Malindi lo spirito artistico di molti giovani e la creatività locale.
La prima edizione di quest'anno di "Malindi International Art Extravaganza" si terrà a partire dalle 3 del...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La rassegna del Cibo e della Cultura italiana a Nairobi non poteva avere sede migliore dello storico hotel Sarova Stanley nel centro della capitale keniana.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA FOTOGALLERY

Un evento unico che unisce la cultura della costa keniota, quella dell'etnia Mijikenda, all'arte e alle culture di tutto il mondo, attraverso i veicoli imprescindibili della musica, delle parole e dell'arte visiva. Tutto insieme in una serata dal titolo "La...

LEGGI TUTTO

La sfortuna si è abbattuta sullo storico Bar Bar di Malindi, sotto forma del Ficus Benjamin simbolo del Sabaki Center, il piccolo centro commerciale che da sempre ospita il bar italiano più antico della cittadina.
Dall'altra parte...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La clientela internazionale dei tre villaggi Planhotel (Tropical, Dream of Africa e Malindi Dream Garden) più un buon numero di turisti e villeggianti italiani arrivati via...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Metti il più grande poeta della costa keniana, la storia della sua terra e le sue leggende recitate con passione. Aggiungi un cantautore che del cuore e delle storie vere ha fatto uno stile di vita, ancor più che un...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Sarà proiettato in anteprima a Malindi martedì 7 novembre il documentario del regista Giampaolo Montesanto "Italiani in Kenya".
La proiezione andrà in scena alle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata di racconti sul Kenya e sull'etnia Mijikenda questo martedì a Figino Serenza in provincia di Como.
Con ingresso gratuito, nella splendida ed elegante cornice di Villa Ferranti, sede della biblioteca comunale, il direttore di Malindikenya.net presenta "Il Viaggio dei Mijikenda...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'Ambasciata d'Italia in Kenya cambia sede e lascia il centro di Nairobi. Gli uffici e gli sportelli al pubblico hanno abbandonato gli storici locali di Mama Ngina Street, nel cuore della city, per trasferirsi nella più funzionale struttura del quartiere...

ALL'INTERNO L'INDIRIZZO COMPLETO

Per molti di noi è impensabile intraprendere un'esperienza di volontariato in uno dei bassifondi del mondo, nello slum di Nairobi che rivaleggia con le favelas brasiliane per conquistare la triste maglia nera dell'agglomerato suburbano più povero e derelitto del pianeta.

LEGGI TUTTA LA STORIA

L'appuntamento è da non perdere, per gli italiani che sono a Malindi e dintorni in questo periodo. 
Sabato 15 ottobre alle ore 18 al Museo Nazionale di Malindi (ex DC office, dietro la piazzetta del cambio, Uhuru Garden) la direttrice...

LEGGI TUTTO

Sono terminate le riprese del docufilm "Italiani in Kenya", mediometraggio commissionato dal Ministero degli Esteri italiano, tramite l'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi, nell'ambito della settimana della lingua italiana nel mondo. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non è la prima volta che il Ministro del Turismo Najib Balala (se non Uhuru Kenyatta in persona) chiama Roberto Marini come consulente per il settore e rappresentante della costa.
In questa ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO