Ultime notizie

SPETTACOLO

Zalone e il Kenya, la prima battuta è dissacrante (pure troppo)

"Girerò un film in Kenya, sempre se non mi rapiscono"

10-01-2019 di Freddie del Curatolo

Tutto pronto per il primo ciak in Kenya del nuovo film di Checco Zalone, il comico più gettonato del nostro Paese.
La produzione è a Malindi da ormai due mesi, ha già reclutato comparse locali e scelto le location: si girerà tra Malindi e Mambrui, con il White Elephant di Armando Tanzini come fulcro per evocare un resort africano.
Il Kenya non è stato scelto per parlare di Malindi o della sua colonia italiana, infatti probabilmente nel film si citerà genericamente un "paese africano", ed è anche meglio così dato che la trama del nuovo probabile fenomeno da botteghino della prossima stagione, ancora top secret ma trapelata da qualche intervista e voce di corridoio, non prevede la visione del tutto positiva del Continente Nero, anche se sicuramente proposta nella solita chiave ironica e dissacrante a cui ci ha abituato il bravo attore pugliese.
A confermare la sua vena sarcastica, arriva la prima battuta "al limite", forse un po' infelice dati i momenti di tensione e ansia che dallo scorso 20 novembre sulla costa keniota si stanno vivendo per la scomparsa della volontaria Silvia Romano.
Intervistato su una sua eventuale partecipazione al Festival di Sanremo, come ventilato, il comico ha negato, confermando il suo impegno cinematografico: "In quel periodo sarò in Africa e mi è impossibile tornare - ha detto Zalone ai giornalisti - vado in Kenya a girare un film, sempre se non mi rapiscono".
Il riferimento alla ragazza milanese, ancora nelle mani dei suoi rapitori e in preda ad un destino di cui purtroppo non è dato sapere nulla, se non la probabile ubicazione della sua "prigione", una vastissima ed inesplorabile giungla attraversata dal fiume Tana, è chiaro e stavolta, se mi permettete, non fa tanto ridere. 
Tanto più che se ha scelto il Kenya e Malindi ed ha confermato questa location anche dopo i tristi fatti, significa che ha avuto ampie garanzie di sicurezza e sa, insieme con il suo produttore Pietro Valsecchi, di potersi muovere in tranquillità, cosa già sperimentata peraltro qualche mese fa durante una vacanza "conoscitiva".
Zalone ci ha abituato a strapparci anche qualcosa più di un sorriso, giocando sui luoghi comuni, le storture e gli stereotipi degli italiani di oggi.
Per arrivare a questo obbiettivo, che lo ha reso credibile e gli ha conferito un meritato successo in Patria, ha studiato e lavorato sodo tanti anni.
Speriamo che ora non esageri, ironizzando con troppa presunzione anche su quelli di un Paese che di sicuro non riuscirebbe a studiare e a capire in poche settimane.
Non siamo affatto prevenuti, lo aspettiamo fiduciosi e speriamo che abbia voglia di capire il "nostro" Kenya, al di là delle battute scontate e di dichiarazioni evitabili.

TAGS: zalone kenya

Checco Zalone a Watamu per scegliere le location per girare il suo nuovo film. La notizia è riportata dal sito watamukenya.net. 

LEGGI TUTTA LA NOTIZIA

Quando il provino per un film può cambiare completamente la vita di un bambino, e non a Cinecittà, ma nel ...

LEGGI L'ARTICOLO

Conto alla rovescia per il primo ciak malindino del nuovo film di Checco Zalone, ambientato anche in Africa, come punto di partenza di un misterioso viaggio verso l'Italia alla stregua degli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' ormai ufficiale, Checco Zalone girerà parte del suo nuovo film a Malindi.
La scelta sulla cittadina keniota, che però nel film non sarà identificata come tale ma che sarà l'emblema di un'altra Africa, turistica ma più instabile politicamente, è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono terminate lo scorso fine settimana le riprese a Malindi per gli attori, le comparse e la troupe del film...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' arrivato martedì scorso e si gode una settimana di vacanza a Malindi, o meglio dire...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo aver ricostruito a Malindi un resort a misura di film comico, girando al White Elephant di Malindi con un buon numero di comparse scelte tra ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Prima di partire, una serata di festa con lo staff keniano di "Tolo Tolo", il film mezzo africano che uscirà il prossimo Natale, poi uno...

LEGGI L'ARTICOLO

Cinque settimane di riprese, un’infinità di set allestiti in location diversissime tra loro a...

LEGGI L'ARTICOLO

“Malindi e la costa keniana sono un luogo perfetto per fare cinema e lo abbiamo dimostrato con una ...

LEGGI L'ARTICOLO

La leggenda narra che il titolo del film di Zalone “Tolo Tolo” (che ancora erroneamente in Italia danno come...

LEGGI L'ARTICOLO

Motore, azione! A Malindi un set super blindato, un’efficientissima troupe da grande produzione (si parla di oltre ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’anno che ci apprestiamo ad archiviare, con la fortuna di averlo vissuto e con gioie e dolori, miserie e splendori che accompagnano il nostro tempo e i “nostri tempi”, per il...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE