L'angolo di Freddie

POESIA

Il poema delle buche di Malindi

In Africa ci può essere storia, cultura, bellezza in ogni cosa

26-08-2018 di Freddie del Curatolo

Le buche di Malindi arrivaron "pole pole"
dopo anni di alternanza della pioggia con il sole.
C’è chi dice le portarono i persiani
col cumino il tè e gli zafferani
esistevano ancora prima dell’asfalto
come caverne tra le rocce di basalto.
Erano luoghi magici speciali
con riti esoterici e tribali
le scorgevano i cinesi dalle navi
mentre gli arabi ci infilavano gli schiavi
quando infine arrivò Vasco Da Gama
gli animali ci facevano la tana
In origine a Malindi la rotonda
era la buca a ciambella più profonda
si narra ce ne fosse una così grande
che la notte ci dormiva un elefante.
Arrivarono poi crateri di cermania
eleganti e fieri fori di britannia
si accoppiarono con le buche tanzaniane
e crearono colonie disumane
emigrando come bufali nel branco
per spaventare il conquistatore bianco.
La strada da Mombasa era un groviera
partivi all’alba ed arrivavi che era sera
alcune erano vaste come laghi
le varcavi col traghetto o le circumnavigavi
si formavano di notte e con la luna piena
ci sentivi forte e chiaro l’ululato della iena
e verso la Somalia dai buconi travestiti
saltavan fuori agguerritissimi banditi. 
Erano buche rapide e feroci
come leopardi temibili e veloci
emergevano dal nulla come i granchi
ti circondavano mordendoti sui fianchi.
Senza buche l’Africa non era vera e pura
fanno parte dell’ambiente, della Natura.
Ma con l’avvento dei turisti cambiò tutto
quello che era bello di colpo sembrò brutto
e un giorno disse un sindaco solerte:
“Le buche di Malindi van coperte”.
Si organizzarono con pale e vanghe
affittarono i bulldozer dalle Langhe
ma presero la sabbia dalle spiagge
che si sparse sulle strade con le piogge
qualcuno comperò anche del cemento
ma senza catrame si sciolse in un momento.
Le buche di Malindi sono astute
col tempo si sono anche evolute
se vedono un cantiere in costruzione
di notte cambian forma e posizione
affinché poi l’operaio non le veda
e pensi “le ha già coperte il mio collega”.
Le buche di Malindi sono vive
se vuoi eliminarle son vendicative
diventano invisibili dopo un acquazzone
e inghiottono moto, automobili e persone
come le bui bui si coprono di un velo
e come laghi si specchiano nel cielo
sbucano all’improvviso dalla guazza
e attraggono il tuktuk che ci si ammazza.
Contro le buche non puoi fare niente
ormai fanno parte dell’ambiente
a Malindi sono cose da accettare
come l’acqua che non c’è per settimane
esaltiamo queste risorse antiche
conviviamoci e facciamocele amiche
rendiamole più belle, dichiariamole musei
come antiche grotte o gli scavi di Pompei
chi può farlo meglio e più degli italiani
con l’esempio delle buche dei romani? 
Ecco il progetto: buche per turisti
e al loro interno spettacoli mai visti
e quando in Kenya inizia la stagione
ogni buca diventa un’attrazione
i pulmini ti ci portano in safari
promettendo paesaggi straordinari
la buca avrà un richiamo eccezionale
e ai suoi bordi uno spazio commerciale
bancarelle con statuette e collanine
i masai con gli scudi e le perline
ci saltan dentro e poi rimbalzan fuori
c’è tutto un mondo di suoni e di colori  
in quelle del lungomare ci trovi i "beach boy"
e le donnine che vendono i kikoy
c’è il playboy con i rasta sulla nuca
puoi far le foto o un selfie con la buca
o sfilare con le amiche la mattina
tra le buche chic di Casuarina
e ammirare la notte il gran portento
delle buche ballerine del Fermento.
Per veder tali prodigi ci sarà la coda
e sarà Malindi a lanciar la moda
buche live con musica internazionale
le buche col wi-fi per comunicare
in tanti copieranno l’invenzione
e nasceranno buche da competizione.
Finché ogni strada asfaltata verrà tolta 
e riapparirà lo sterrato di una volta
perché l’Africa ci insegna che ogni male
si ritrasforma in bene sotto il sole equatoriale
Madre Natura dei suoi figli avrà ragione
e della loro insana idea di civilizzazione.
Così è la Terra, e questo è anche il suo bello
le vere buche le ha l’uomo, nel cervello.

(Freddie del Curatolo)

TAGS: buche malindipoema buchekenya raccontipoesie kenya

Quinto ed ultimo appuntamento con "Good Night Malindi" giovedì 23 agosto al Baby Marrow di Vasco Da Gama Road.
Nell'Art&Food Restaurant di Malindi va in scena la radio live di Freddie del Curatolo che questa sera interrompe le trasmissioni e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per il quarto giovedì di seguito, tutto esaurito e grande attenzione con applausi convinti al Baby Marrow di Malindi, per la rassegna di racconti, poesie e musica "Io conosco il canto dell'Africa" ideata e condotta da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Finalmente il Lungomare di Malindi sta per essere sistemato, almeno così sembra.
In questi giorni sono apparsi operai dall'aria più seria di quelli che tempo fa avevano semplicemente coperto le tante buche sulla strada che collega il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo le abbondanti piogge di maggio e della scorsa settimana, il comparto stradale del Ministero dei Trasporti ha deciso di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Come è arcinoto, la Festa degli Innamorati cade il giorno di San Valentino, mercoledì 14 febbraio.
Ma a Malindi c'è anche chi festeggia il giorno dopo, San Faustino, protettore dei ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Giovedì 25 gennaio andrà in scena la sesta serata settimanale consecutiva per gli spettacoli di Freddie e Sbringo al Baby Marrow Art & Food di Malindi.
Non è il caso di parlare di "sesta replica" perché ognuna delle serate...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A grande richiesta lo spettacolo di musica, racconti ironici, poesie e cabaret di Freddie del Curatolo e Marco "Sbringo" Bigi, replica per due serate speciali a Watamu e Malindi.
Martedì 16 gennaio Freddie e Sbringo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata di racconti sul Kenya e sull'etnia Mijikenda questo martedì a Figino Serenza in provincia di Como.
Con ingresso gratuito, nella splendida ed elegante cornice di Villa Ferranti, sede della biblioteca comunale, il direttore di Malindikenya.net presenta "Il Viaggio dei Mijikenda...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un viaggio durato esattamente due mesi, ogni settimana a Malindi.
Una carrellata di racconti, poesie, canzoni, suggestioni nella sala del Baby Marrow Art & Food Gallery di Malindi, tra un piatto della cena e un drink.
Freddie del Curatolo ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' un Flavio Briatore appassionato ma anche deluso e pessimista, quello intervistato nei giorni scorsi dal quotidiano nazionale The Star.
La sua invettiva riguarda soprattutto lo stato di abbandono in cui, a suo parere, è stata lasciata la costa nord...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' ufficiale: la Contea di Kilifi si prepara ad appaltare i lavori di rifacimento della sede stradale di sua competenza nella...

LEGGI L'ARTICOLO

Da tempo su queste colonne diciamo che il lungomare di Malindi versa in condizioni pietose, quasi disperate.
Ed è un vero peccato, perché poche altre località non solo della costa keniana, ma di tutto il fronte mare dell'Oceano Indiano hanno...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo la pressione esercitata dall'associazione degli imprenditori del Turismo di Malindi e Watamu, ieri mattina finalmente si sono visti gli operai della Municipalità di Malindi con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo il successo della serata al Come Back di Watamu, Freddie e Sbringo venerdì sera saranno al People Kiwi di Malindi, in Lamu Road, per presentare il meglio della loro produzione musicale.
Canzoni che con ironia attraversano il mondo degli...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il progetto per asfaltare le strade interne di Malindi, o meglio pavimentarle con il collaudato sistema dei blocchetti di cemento, meno soggetti a deterioramento e a buche, prosegue anche durante la stagione delle piogge con

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E’ inutile cercare scuse, gli italiani sono un popolo di provinciali.
Credono che tutto il mondo ruoti attorno alle poche...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO