L'angolo di Freddie

RICORDO

Quando il Califfo venne a Malindi

“Dice che qui ce stanno le donne bbelle...ma io so’ vecchio. So’ venuto qui per riposamme”

31-03-2013 di Freddie del Curatolo

La prima cosa di cui si informò fu se nella suite ci fosse l’aria condizionata con il telecomando. 
“Io il caldo non lo sopporto”. 
Il Califfo parlava con l’inconfondibile afonia nasale e con l’altrettanto inconfondibile accento laziale. “Eppure sei sempre così abbronzato” gli dissi. 
“Lampade” rilanciò laconico come dire “a pischellè, nun me rompe che nun c’ho voja de parlà”.
Franco Califano è sbarcato a Malindi pochi giorni prima del Capodanno 2008.
Da lì a poco in Kenya sarebbero scoppiati i tumulti che ancora ricordiamo e di cui ultimamente abbiamo temuto dover assistere al sequel.
Location da favola, Stephanie Sea House, una delle stanze più belle, con vista mare. 
Tavolino riservato per la colazione, sul solarium del resort, con la riserva del parco marino ai suoi piedi.
“Bello...ma vuoi mettere il Circeo?”
Incorreggibile Califfo.
“Dice che qui ce stanno le donne bbelle...ma io so’ vecchio. So’ venuto qui per riposamme”.
E si vede che ne aveva bisogno.
Avevo steso io il contratto per il suo concerto di fine anno al Casinò di Malindi. 
Non c’erano stati problemi, accettato il cachet davvero minimo, comprensivo di settimana di vacanza e volo. 
Gli rimaneva in tasca più o meno il compenso di uno dei suoi musicisti.
Ma non importava, ormai tutto il resto era davvero noia, per lui. 
Una passeggiata in spiaggia, quando ancora il sole non scaldava troppo, aria condizionata e lo spaghetto al pomodoro al dente. 
Una degenza, più che una vacanza.
Poi però, ecco la metamorfosi. L’animale in gabbia incontra la savana e torna libero e selvaggio. Sembra ricordarsi delle gesta di gioventù, delle scorribande notturne, della vita da “bello e dannato”.
Sale sul palco, ingrana come un autocarro diesel ma dopo una ventina di minuti è quello di sempre. 
Ride, scherza, si porta il pubblico del Casinò dalla sua e chiude con i suoi capolavori: Minuetto, E la chiamano estate e ovviamente la celeberrima (che capolavoro non è, ma cavallo di battaglia sì) Tutto il resto è noia.
Non aveva bisogno dell’Africa, il Califfo.
Aveva bisogno del palco, del contatto con il pubblico, di sentirsi ancora vivo. 
“Beh, dai...è andata bene no?”
E’ andata bene, Califfo. 
Quella serata e pure la tua vita. 
E’ andata bene.

TAGS: califano malindiitaliani malindicasinò malindi

Terza puntata della felicissima rassegna "Io conosco il canto dell'Africa", un successo di pubblico e applausi nei primi due giovedì al Baby Marrow di Malindi.
Dopo Frank Sinatra ed Ernest Hemingway, giovedì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non sempre, per fortuna, accade come in "La musica è finita", la canzone scritta da Umberto Bindi e Franco Califano che Ornella Vanoni portò al successo:
A Malindi la musica non finisce mai, anche se qualche amico se ne va.
 

LEGGI TUTTO

Per venticinque anni Malindi a Capodanno ha visto lo spettacolo dei fuochi d'artificio, sulla spiaggia davanti al Casinò per volere del suo vulcanico patron Bobby Cellini, che spesso...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Se n'è andato proprio negli storici giorni in cui gli Stati Uniti sono tornati nella "sua" Cuba. Mentre Barack Obama, il Presidente con sangue keniano, metteva fine all'annoso embargo, rilanciando il turismo americano, il fondatore del Casinò di Malindi e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'appuntamento è da non perdere, per gli italiani che sono a Malindi e dintorni in questo periodo. 
Sabato 15 ottobre alle ore 18 al Museo Nazionale di Malindi (ex DC office, dietro la piazzetta del cambio, Uhuru Garden) la direttrice...

LEGGI TUTTO

Prosegue l'iniziativa degli italiani di Malindi e dintorni "Amatriciana solidale per i terremotati", i residenti e i villeggianti italiani in Kenya aiutano i connazionali colpiti dalla sciagura che ha toccato Lazio, Umbria e Marche.

LEGGI TUTTO

Un pranzo con musica per incontrarsi tra italiani in Kenya, organizzato da Comites, il Comitato degli Italiani all'Estero (organo consultativo dell'Ambasciata d'Italia in Kenya).

LEGGI TUTTO

Un documentario sugli italiani in Kenya. E' l'idea, appoggiata dall'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi, del regista italiano Giampaolo Montesanto.
Montesanto ha da poco ultimato e messo in circolazione un lungometraggio simile, sui nostri connazionali in Eritrea ed è pronto...

LEGGI TUTTO

Sarà proiettato in anteprima a Malindi martedì 7 novembre il documentario del regista Giampaolo Montesanto "Italiani in Kenya".
La proiezione andrà in scena alle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 

LEGGI TUTTO

Il prossimo giovedì 1 novembre alle ore 19, presso la sala conferenze dell’Ocean Beach Resort di Malindi, il nuovo Ambasciatore d’Italia in Kenya, Alberto Pieri...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un bello spot positivo per Malindi grazie alla residente italiana Cristina "Cris" Vittici e alla trasmissione di Rai Italia "Cara Francesca" che da molti anni intervista connazionali residenti all'estero.

LEGGI TUTTO

Si chiama "Patrimonio Italiano Tv" ed è una televisione online che si connette con tutti i Paesi del mondo in cui ci siano connazionali di cui vale la pena raccontare le storie.
Il suo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata d'altri tempi e forse d'altra Malindi, quando si riempiva la discoteca Stardust, tempio delle notti brave della costa, anche di pomeriggio.
Tempi in cui le partite di calcio venivano trasmesse...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per quasi 20 ore le trasmissioni del canale italiano per connazionali all'estero nell'etere keniota sono state interrotte.
Da ieri pomeriggio fino alle 14 di oggi il satellite di RAI ITALIA non è stato visibile in Kenya, Tanzania e Uganda. Sullo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'esplorazione malindina del regista Giampaolo Montesanto ha avuto il suo momento pubblico con la proiezione del documentario "Italiani in Eritrea" e la presentazione del progetto "Italiani in Kenya" a cura dell'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi e finanziato dal Ministero...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO