Mal d'Africa

MAL D'AFRICA

Dentro di me, con i suoi ricordi

"L'Africa è un pezzetto di famiglia..."

05-09-2013 di Max

Lo sento dentro di me. Mi manca qualcosa mentre svolgo le mie normali attività a Roma. 
Esce prepotentemente fuori ogni volta che guardo un oggetto che ho portato con me, che apro un cassetto ed esce fuori un elefantino di legno nero o un braccialetto o qualche scellino tenuto per ricordo.
Mi assento per qualche secondo, la mia mente viaggia alla velocità della luce e torna indietro nel tempo. 
A quei due anni trascorsi a Malindi per lavoro e che hanno lasciato dentro di me un segno indelebile. Ci sono tornato per qualche altro mese dopo, ho ripreso aria nei polmoni, come se fosse aria diversa quella che respiravo. Quando mi assento con la mente succede una cosa straordinaria, risento i profumi del mare, del vento, dell’acqua durante la stagione delle piogge, della casa in affitto al Victoria, i profumi del Seven to Seven e i sapori, oh i sapori dei mango e della papaya, quelle belle macedonie con cui molto spesso cenavo. 
Quando mi assento è come se fossi lì anche per pochi secondi ma sono lì, e vorrei tornarci. Mia moglie i primi tempi mi diceva “ma non stai bene qui con noi, con la tua famiglia, i tuoi figli, perchè dici che ti manca l’Africa?” e io a spiegargli che loro sono la mia famiglia ma l’Africa è un pezzo della famiglia che mi manca. 
E’ come se un figlio ti lascia per andare a lavorare all’estero. E ha capito. Anche lei c’è stata per un mese e ricordo i pianti di quando, al ritorno da un safari, lungo la strada, ci siamo fermati per dare dei pacchi di zucchero, fagioli, farina ai bambini che aspettavano pazienti la land rover del grande Eddy che arrivava. Quelle manine protese hanno lasciato una bella cicatrice anche dentro di lei e anche lei poi ha capito. Fantastichiamo un po’ la sera a cena, quando andremo in pensione, diciamo, ci ritiriamo a Malindi.
I figli saranno grandi ormai, sposati e noi ce ne andremo a Malindi…fantastichiamo ma in cuor mio ci spero tanto che un giorno possa accadere, perchè l’Africa mi è rimasta dentro, circola costantemente dentro di me, insieme al sangue, insieme ai ricordi insieme agli amici che sono ancora lì.
Ti amo Africa.

TAGS: Eddy TuskerVictoria MalindiSeven to Seven

Ci sono delle volte in cui odio il mestiere che mi sono scelto, forse l’unico che sono capace di fare. 
Che non sarebbe né quello di informare, né quello di promuovere il turismo di una località che amo e che...

LEGGI TUTTO IL RICORDO

Nuova vita per la vecchia, mitica "tusker baridi sana"!
Il Governo del Kenya, dopo l'incontro tra il boss della multinazionale dei liquori Diageo e il Vicepresidente William Ruto, ha annunciato la costruzione del più grande stabilimento per la produzione di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ieri in Kenya si celebrava il Moi Day.
Secondo un'usanza antica come la giovane repubblica keniota, che ha più o meno l'età di Barack Obama, il compleanno dei presidenti equivale a una "national holiday".
Per fortuna (o no?) il Kenya...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

Wide Satao, il mitico elefante di oltre quarant'anni, conosciuto dai rangers, dalle guide esperte e dagli appassionati frequentatori dello Tsavo Est per le sue enormi, incredibili zanne, è stato salvato dalle grinfie dei bracconieri e riportato alla vita, dopo che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Malindi italiana è come un paesino della Penisola scaraventato in mezzo all’Africa.
Un borgo di quelli da vacanza estiva, dove la popolazione locale si aggira intorno alle tremila unità ma durante le ferie si moltiplica, soprattutto di ospiti abituali.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La tristezza è grande per gli appassionati di savana che, dopo tanti safari, avevano imparato a riconoscerlo.
Satao II, uno dei pochi elefanti dalle zanne giganti rimasti in Kenya, i "big tuskers" (secondo le stime ce ne sarebbero non più di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non credo che i kenioti conoscano la filastrocca che mia nonna mi cantava da bambino: "piove, piove, la gatta non si muove, si accende la candela, si dice buona sera..." anche perché qui le candele costano e si consumano in...

LEGGI TUTTO

Vedere un bianco a Kakoneni, alle otto del mattino, non è un fatto raro ma regala sempre un senso di inaspettato, di nuovo; l’effetto sorpresa delle cose immaginate che si materializzano in un istante imprevisto.
Questo accade soprattutto ai bambini...

LEGGI IL RACCONTO COMPLETO

La giornata è a dir poco epocale, qui a Kakoneni. Precisiamo: non che la Natura stia soffrendo più di tanto il cambiamento climatico, l’effetto serra, le marmitte catalitiche e le altre simpatiche novità introdotte dall’ingordigia umana.
Il grande baobab ha...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

ARCHIVIO

Gennaio 2012

Tutte le notizie del mese

di redazione

Modella e attrice nigeriana al Victoria Resort
Non soltanto vip italiani, quest'anno a Malindi. Nello splendido e rinnovato scenario del Victoria Resort, struttura alberghiera di recente riapertura, oasi di relax in pieno centro della cittadina, scopriamo una splendida ragazza di...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

CNN Travel, il più prestigioso canale televisivo americano di viaggi, ha stilato la Top Ten dei bar del Kenya, scegliendoli in base all'eleganza, al servizio, alla location e ovviamente all'offerta. Eccoli!

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Questa mattina ho portato una cliente a spasso per Malindi.

Mi ha detto che voleva comprare dei souvenir da portare in Italia a parenti ed amici, così  l’ho accompagnata nelle belle botteghe degli artigiani locali, dove ha fatto incetta di kikoy...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Sto cercando Mungo, il mio shamba boy, da più di un’ora in tutti gli angoli remoti del giardino e dentro ogni siepe, ma di lui non c’è traccia. E’ sparito, cosa che gli riesce bene, soprattutto quando c’è un lavoro...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

A Malindi si invecchia bene, non c’è che dire. 
In questa grande botte di rovere climatizzata sull’Oceano Indiano, nel sud della prestigiosa cantina “Kenya”, apprezzata per il gusto selvaggio e agrodolce dei suoi prodotti, i retrogusti retrodatati, le etichette avventurose...

LEGGI TUTTO

Molto ci è stato raccontato ed altrettanto abbiamo letto riguardo l’Africa prima di partire per la prima volta.
Da un lato del tavolo, chi ci serviva piatti colmi di ansia e paure: la pericolosissima malaria, trasportata da una speciale zanzara...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO


Articolo assurdo, falso e denigratorio su Watamu e il Kenya: da Malindikenya.net la proposta di una denuncia
Un articolo a dir poco infamante e assurdo, carico di imprecisioni e di notizie false e tendenziose, è apparso sulla testata online...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE