Mal d'Africa

MAL D'AFRICA

Perché tornerò a Malindi

"Le scelte maturano lentamente, come il vino".

12-10-2014 di Elisa

Mi sono innamorata del Kenya all'inizio del nuovo Millennio. Dopo il tristemente famoso 11 settembre chiunque mi chiedeva se fossi pazza a viaggiare e per giunta ad affrontare voli intercontinentali per atterrare in una terra piena di mussulmani. Dal 2001 al 2006 sono andata e tornata undici volte dal Kenya. Dividevo in due il mese di ferie all'anno e mi facevo due periodi di quindici giorni. 
Una volta presi anche al balzo una settimana di straordinari non pagati e via! Non era l'amore per un beach boy o quello per l'abbronzatura che mi spingeva. Era un sentimento più complesso, che attraversava i miei ideali e frantumava tutte le mie certezze: quelle di una vita sicura tra le quattro mura urbane, di un fidanzato premuroso che pensava di sapere già cosa avremmo fatto da lì a cinquant'anni e di genitori che continuavano ad aspettarsi da me cose proprie di una persona che sicuramente, con tanto affetto, non conoscevano.
Ho assecondato tutti, da brava bambina.
Dal 20 ottobre 2006 non ho più messo piede a Malindi.
Ho provato a vivere la vita che voleva Sergio.
Ci siamo lasciati dopo quattro anni. Ho cercato di non disattendere le speranze dei miei, ma era umanamente impossibile.
La mia testa è sempre stata lì. Era al sorriso dei bambini della Children Home, era nei villaggi a condividere un piatto di riso e fagioli, era nelle lunghe passeggiate in spiaggia incontrando le mame che vendono i vestiti e, pur senza comperare nulla, parlare dei loro problemi, dei figli e della loro serenità nonostante tutto. Sono stata dieci anni in Italia con la testa in savana, sulle rive del Galana, sul bagnasciuga di Che Shale, tra i tavoli dello Shukrani Cafè ad aspettare il chai con il mandazi.
Ho sempre sperato che tornasse il momento, "quel" momento.
Le scelte maturano lentamente, come il vino. 
E dopo dieci anni esatti ci sono, e voglio raccontare al mondo come ci si sente a tornare a casa.
Nella casa dell'anima. Se questo non è "mal d'Africa", ditemi voi per favore com si chiama.

TAGS: Tornare a MalindiElisa Malindi

Una sola cosa allora volevo: tornare in Africa. 
Non l’avevo ancora lasciata, ma ogni volta che mi svegliavo,
di notte, tendevo l’orecchio, pervaso di nostalgia.

Il Mal d'Africa è vertigine, è corrosione,
e allo stesso tempo è nostalgia. 
E' desiderio di tornare alla nostra infanzia,
alla stessa innocenza e allo stesso orrore,
quando tutto era ancora possibile
e ogni giorno sarebbe potuto essere quello buono...

Domanda numero uno: a cosa pensa un africano di Malindi quando si accinge ad attraversare la strada?

Risposta: non pervenuta.

Domanda numero due: il sopracitato si rende conto che la strada è piena di veicoli in movimento o crede di essere nel...

LEGGI TUTTO IL RACCONTO

Il mio mal d'Africa esiste da quando ero bambina.
Sono ormai 10 anni che vado in Kenia e ogni volta che scendo dall'aereo mi viene da piangere cosi pure quando devo tornare,un pianto di felicità non so come spiegare, in...

LEGGI TUTTO

Kuki Gallman sta meglio e decide di rilasciare la prima intervista alla stampa, scegliendo la testata inglese "Daily Mail".
La scrittrice ferita lo scorso 23 aprile all'addome da una banda armata di pastori della tribù dei Pokot che sostavano illegalmente nelle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Galeotto fu il volontariato a Chakama, con la Onlus Africa Milele. 
Per Antonio Di Guida, fiorentino di 24 anni, laureato in design industriale e appassionato di cucina e fotografia e viaggi, il primo viaggio in Africa nel 2013 ,significava soprattutto...

LEGGI TUTTO

Un intervento chiaro, diretto e senza fronzoli quello dell'Ambasciatore d'Italia in Kenya al Business Forum di Malindi.
Il primo rappresentante del Governo Italiano in Kenya ha voluto conoscere in prima persona la realtà dei connazionali malindini e le reali possibilità...

LEGGI TUTTO

Viene un momento in cui bisogna guardarsi dentro e capire cosa si vuole veramente dalla vita.
A me questo momento è capitato dopo un viaggio in Africa, precisamente in Kenya.
Ho detto allo specchio che non era più il caso...

LEGGI TUTTO

MAL D'AFRICA

Il mio sogno si chiama Africa

"tu sei la mia vocazione"

di Federica Andreoli

Molti mi giudicano una pazza perché il mio sogno si chiama Africa.
Mi è stato sempre detto di sognare, di credere nei sogni perché sono loro che colorano la realtà…quindi qualsiasi sogno è un bene e l’Africa è il mio...

LEGGI TUTTO

Le forti piogge che da questa mattina stanno cadendo incessantemente sulla regione di Kilifi hanno causato grossi problemi al ponte di Mbogolo, sulla strada statale Malindi-Mombasa dopo il capoluogo di Contea. 
Il ponte è rimasto sommerso dall'acqua del piccolo fiume che vi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Sono sette anni che torno a Malindi. 
Ed ogni volta è come tornare a casa. 
E’ una sensazione strana e nello stesso tempo sconvolgente quella che provo ogni volta che torno in Africa. 
Impossibile da spiegare a chi non ci...

LEGGI TUTTO

Dopo quattro giorni di vacanze supplementari al Whitesands di Mombasa e in altri hotel cittadini, la truppa di 200 italiani circa che hanno dovuto rimandare il rientro in Italia via Istanbul con Turkish Airlines, per via dell'emergenza neve nella capitale...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Questa è la storia di un grande albero che, con gli anni, ha l'umiltà di tornare alla terra, dopo ogni ascesa, e rinascere più forte e saggio di prima.
Ma è anche la storia della crudeltà umana, di quell'animale capace...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L’ Africa è amore è passione, ogni ritorno è un tuffo al cuore, un’emozione difficile da descrivere, la sensazione di essere tornata a casa, anche la morte in questo posto assume una connotazione diversa, tutto ha un suo perché, tutto...

LEGGI TUTTO

Dopo un anno di "purgatorio" per notizie assolutamente inventate come il virus ebola, o indebitamente gonfiate come il terrorismo, che nella Contea di Kilifi non ha mai fatto un graffio a nessuno, oltre al turismo africano e a una timida...

LEGGI TUTTO

Salvato un'altro amico nasuto grazie agli Amici dello Tsavo!
L'avevano segnalata una settimana fa e il nostro portale come sempre aveva trasmesso a tutti l'appello. 
Un'elefantessa all'interno del Parco nazionale dello Tsavo Est, per chi lo conosce tra il punto...

LEGGI TUTTO