Storie

SAVANA

Addio al Bigi, lo storico campo tendato nello Tsavo non riaprirà più

Il lodge è stato per 30 anni un "must" per i safari dalla costa keniana

12-06-2018 di Freddie del Curatolo

In trent’anni ha accolto migliaia di appassionati di safari e tanti neofiti ha fatto innamorare dell’Africa e della sua natura selvaggia. Il Bigi Camp nello Tsavo Est, completamente sommerso dalla piena del fiume Galana il mese scorso, non riaprirà mai più.
La sofferta decisione è stata maturata dal suo proprietario, il pioniere italiano dei safari fotografici e della caccia grossa Valter Bigi.
“La tristezza è infinita – spiega a malindikenya.net con gli occhi lucidi – ma non ci sono proprio le condizioni per rimettersi all’opera per riaprire il campo, che è andato completamente distrutto. E’ andata così e dobbiamo accettare la legge dell’Africa. Portiamo con noi il ricordo di un luogo speciale, che ci ha dato grandi soddisfazioni, specie negli anni d’oro del turismo sulla costa keniana”. 
Bigi è una di quelle persone splendide che, vivendo in Kenya da italiano, si è profondamente onorati di poter incontrare e conoscere. Come tanti suoi coetanei arrivati in Kenya negli anni Cinquanta, ha scritto una pagina della storia dei nostri connazionali in questo Paese.
Cugino della mitica Nenella Tozzi, scomparsa l’anno scorso, come lei emiliano di Reggio, Valter Bigi è stato un leggendario cacciatore, quando quelli che andavano per la savana col fucile cercavano solo trofei e record, e grazie a loro non esisteva il bracconaggio.
Nel 1977, con l’abolizione della caccia da parte del Presidente Jomo Kenyatta, convinto dal monarca d’Olanda, Bernardo, Bigi ha deciso di darsi al turismo contemplativo, creando con il figlio Oscar e la moglie Sara nello Tsavo Est, il parco nazionale con più animali, uno splendido campo tendato su una delle più suggestive anse del fiume Galana, davanti a una maestosa collina.
Nessuno lo chiamava col suo nome originale "Epiya Chapeyu", per tutti era il "Bigi".
Al Bigi era un classico avere la visita mattutina di un elefante “amico” che passeggiava innocuo e tranquillo mentre prendevi il tuo caffè, e vedere gli ippopotami cercare la riva del fiume, a pochi metri da dove consumavi il tuo aperitivo la sera.
Al Bigi Camp si mangiava alla grande (incredibile che con tutte le meravigliose emozioni che puoi provare in un safari, ti possa ricordare di un piatto di ravioli), prerogativa che è sempre stata di Bigi: “fin da quando portavo i cacciatori in Kenya e Tanzania, da buon emiliano ho pensato che offrire una buona cena predisponesse i clienti a godersi al meglio l’avventura. D’altronde la concorrenza nel nostro mestiere arrivava dagli inglesi, che certo non erano dei maestri dei fornelli…”.
Per una volta ancora, chi ci è stato, può chiudere gli occhi e immaginarsi cullato dalla brezza del primo pomeriggio, quando al massimo del relax si attende che il caldo dia un po’ di tregua per tornare sulle piste rosse ad ammirare i protagonisti della grande sceneggiatura della savana. Può sentire sulla pelle la stanchezza viva della giornata, al tramonto, scaldarsi al tepore di un falò bevendo una tusker e, dopo cena, abbandonarsi agli ultimi rumori: un uccello notturno, una iena in lontananza, la zip della tenda che si chiude, il generatore che si spegne. Cala la notte sul Bigi Camp e sulla sua storia straordinaria, ma i ricordi nel cuore di chi lo ha frequentato vivranno per sempre, in quello stesso angolo di mondo.

TAGS: bigi campvalter bigibigi tsavosavana malindi

Proseguono i giovedì in musica del Baby Marrow che abbinano la bravura, la classe e l'esperienza del Maestro italiano Marco "Sbringo" Bigi, polistrumentista con l'eccellenza sui tasti bianchi e neri, con talenti locali.

LEGGI TUTTO

Un danno senza precedenti per l'entroterra di Malindi e la savana.
L'esondazione del fiume Galana, causata dalle piogge torrenziali a Nord del Kenya, ha prodotto un allagamento senza precedenti, che oltre a campi coltivati e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiude giovedì sera, 11 gennaio, al Baby Marrow Art Restaurant di Malindi, la fortunata rassegna di racconti, canzoni, poesia e musica "Io conosco il canto dell'Africa", ideata da Freddie del Curatolo con la collaborazione artistica di Marco Bigi.
L'ultima delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un viaggio durato esattamente due mesi, ogni settimana a Malindi.
Una carrellata di racconti, poesie, canzoni, suggestioni nella sala del Baby Marrow Art & Food Gallery di Malindi, tra un piatto della cena e un drink.
Freddie del Curatolo ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Kenya a teatro. Malindi, Watamu, la savana, i masai, gli italiani, il popolo keniota. "Freddie del Curatolo vi racconta il Kenya" ha esordito sabato sera al Teatro Nuovo Ariberto di Milano con un grande successo. Accompagnato da Marco "Sbringo"...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un Ernest Hemingway "keniano" che si racconta in prima persona, dalla stanza del Nairobi Hospital dove è ricoverato.
Siamo nel 1953 e Freddie del Curatolo inizia così il suo racconto, che prenderà forma con l'intermezzo di

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo il successo dello scorso agosto, tornano le serate del Baby Marrow all'insegna dell'arte, della cultura e della scoperta di talenti keniani che hanno molto da dire e da mostrare. Per l'alta stagione le serate raddoppiano, non soltanto artigiani e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da oggi il Buffalo Camp, lodge appena fuori dal Parco Nazionale dello Tsavo, ha un nuovo proprietario. L'Osteria Group di Maurizio Corti si è aggiudicato l'asta che assegnava la concessione del Governo per gestire e organizzare il campo safari. Il...

LEGGI TUTTO

Appuntamento con la buona musica e l'incontro artistico tra Italia e Kenya.
Questa sera, dopo una sfilata di vocalist e musicisti locali, accompagnati dal tastierista e arrangiatore Marco "Sbringo" Bigi, torna la prima ospite della rassegna del giovedì, che tanto...

Al Baby Marrow si celebra l'otto marzo, festa della donna, con il ritorno in scena del pianista e cantante Marco "Sbringo" Bigi.
Dal suo repertorio di brani e standard italiani ed internazionali, il musicista che per tutta la stagione si è...

Una serata dedicata a "The Voice" Frank Sinatra, con i brani più significativi del grande cantante italo-americano riarrangiate e interpretate da Marco Bigi.
Al Baby Marrow Art & Food Restaurant di Malindi a fare da filo conduttore tra la musica e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'alta stagione di Malindi porta musica, incontri e buone bevute insieme.
Proseguono gli appuntamenti in musica dell'Osteria "di terra" a partire dall'ora dell'aperitivo.

LEGGI TUTTO

Questa settimana buffet del mercoledì al Papa Remo Beach di Watamu e sempre al Papa Remo beach party al giovedì.
Giovedì sera musica dal vivo al Baby Marrow di Malindi con il pianista e cantante Marco "Sbringo" Bigi e il...

L’Osteria Group a Malindi si fa in due per allestire un cenone di San Silvestro e un veglione di Capodanno in grande stile nei suoi ristoranti sul mare e in town.
All’Osteria Beach House sulla spiaggia di Silversand, cenone al...

Prosegue con successo l'iniziativa di Malindikenya.net e Swara Osteria Camp "Vivi la magica Savana con noi".
(Leggi qui dell'iniziativa e delle condizioni).
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

All'Olimpia Club di Malindi ormai la musica è di casa e ben si coniuga con ostriche, crostacei ed altre specialità non solo di mare.
Oltre al passaggio di Antonello Venditti, che ha regalato scampoli della sua vocalità, pur non potendo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO