Storie

STORIE

Corsa e zuppa di cammello i segreti della longevità di John Ruengo

E' keniano il maratoneta più vecchio del mondo, ma adesso...

16-07-2019 di Leni Frau

Secondo gli esperti si tratta del maratoneta più longevo del mondo, ma adesso (salvo ripensamenti) John Ruengo, alla veneranda età di 89 anni, cederà lo scettro a qualche altro coetaneo, benchè non se ne vedano tanti altri in giro e nemmeno in Kenya.
Non a caso, nella recente ventesima edizione della Safaricom Lewa Marathon, Ruengo è arrivato primo nella categoria degli “Over 52” nella mezza maratona, ben 21 chilometri. In poche parole, quello più giovane di lui ad aver fatto meglio, ha quasi quarant’anni in meno.
“Sono il più vecchio maratoneta del mondo – ha dichiarato dopo la vittoria – il grande Fauja Singh, che abbandonò l’attività nel 2013 a 101 anni, mi scrisse una lettera per dirmi di non mollare”. Singh, anglo-indiano, è ancora vivo e il suo record resterà comunque imbattuto. Così ha deciso il corridore keniano.
Il segreto della longevità sportiva dell’atleta originario di Isiolo?
Lo ha spiegato lui stesso ai media nazionali: zuppa di ossa di cammello, verdure in foglia e niente alcool. Oltre chiaramente alla pratica quotidiana: correre, correre, correre.
Ruengo lo ha fatto per oltre 75 anni, da quando era ragazzo. Nel 1962 fece parte della squadra keniana di atletica leggera ai giochi internazionali del British Commonwealth che si tennero a Perth, in Australia.
Da allora ha partecipato a centinaia di maratone, le ultime solo in Patria e legate ad iniziative sociali, ma sempre competitive e con premi. Da vent’anni, quando corre nelle competizioni, tiene in mano una piccola bandiera del Kenya.
Alla Lewa Conservancy ha ricevuto un telefonino e 10 mila scellini, in altre occasioni ha vinto una mucca. Ora spera che come premio alla carriera, il principale operatore telefonico del Paese gli regali una casa nuova.
In vista della Safaricom Lewa Marathon, Ruengo aveva intensificato gli allenamenti, correndo con figli e nipoti.
Cinque chilometri ogni mattina e cinque ogni sera per quattro giorni alla settimana, per mantenersi in forma, oltre alla dieta di sempre.
“Amo correre, è la mia vita. Se non avessi abbracciato la corsa, non sarei stato così attivo come lo sono alla mia età. La maggior parte dei miei coetanei sono morti a causa dell'inattività - ha detto Ruengo alla stampa – Ora però mi sembra che il corpo si stia arrendendo e vorrei ritirarmi. Se le mie condizioni miglioreranno, potrei correre nella prossima edizione, ma per ora voglio smettere di allenarmi in modo competitivo".

 

TAGS: maratona kenyasport kenyavecchiaia kenya

Trionfo keniano sia per gli uomini che per le donne nella maratona di Londra. Nella corsa ...

LEGGI L'ARTICOLO

Alla fine l'importante era raccogliere fondi per la lotta contro la poliomelite, malattia che in Italia manco ricordiamo ma che in Kenya miete ancora vittime e danneggia la vita di tanti bambini in maniera irreversibile. 

LEGGI TUTTO

Successo maschile e femminile del Kenya nella 42° edizione della Stramilano Half Marathon. Fredrick Moranga ha trionfato tra gli uomini con il tempo di 1h 01:20 (terzo il connazionale Simon Muthoni, tra i due il marocchino Mustapha El Aziz).
Nella mezza...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non si ferma la bella favola del "barbiere di Limuru", che a 44 anni suonati continua ad essere protagonista nelle maratone di tutto il mondo, dopo aver stabilito tre anni fa il record di tutti i tempi nella classica competizione...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La multinazionale francese di articoli sportivi Decathlon è pronta a sbarcare in Kenya.
Aprirà il prossimo anno il suo primo retail shop a Nairobi, contando sullo sviluppo della capitale e della possibilità di raggiungere tutto il Paese tramite il negozio online (già...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Va in scena oggi, domenica 18 settembre la sesta edizione della Maratona Internazionale di Malindi, organizzata dal Rotary Club locale.
Si tratta di una gara ufficiale e competitiva, registrata nel novero delle maratone internazionali, che richiede un'iscrizione di Kshs. 1000...

LEGGI TUTTO

Uno studio dell'Università di Los Angeles conferma anni di studi e secoli di dicerie e leggende locali: il pesce crudo dell'oceano indiano (sailfish, red snapper, dorado, kolekole) fa bene soprattutto alle persone in età avanzata, più di altri tipi di pesce...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Al via oggi da Turtle Bay beach il Watamu Sport Festival che prevede competizioni di corsa, di...

LEGGI L'ARTICOLO

Il Kenya attira sempre più l'interesse degli appassionati di golf di tutto il mondo.
Ormai non si parla più soltanto delle 18 buche di Muthaiga e dei prati verdi di Karen, ma anche delle dolci...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Grandi promesse e intenzioni serie, questo si è visto e ascoltato al primo Meeting keniano degli operatori del turismo, diretto dal riconfermato Ministro Najib Balala.
Balala ha ribadito ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La bellezza del Kenya attira sempre più le bellezze della natura femminea: dopo il nudo agé (ma averne...) di...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Sulla costa a nord di Malindi, a pochi chilometri dal centro della città, a ridosso di alte dune di sabbia che si affacciano sulle onde dell'Oceano Indiano, c'è ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Ostriche fresche di Kilifi offerte dalla casa e tante specialità italiane che arrivano fresche tutte le settimane dal nostro Paese per via aerea, più una scelta di altre...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il fratello Sergio, che due anni fa aveva diretto il suo ultimo film a Malindi, "La stagione delle piccole piogge" ieri ha detto:

LEGGI L'ARTICOLO

Folklore e divertimento questo sabato sulla spiaggia di Silversand a Malindi.
Va in scena domani al...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un sabato di divertimento e...di pizza per tanti bambini della periferia di Malindi, grazie a Real Malindi, a Olimpia Club e alla partecipazione di un'altra bella realtà di...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO