Storie

SPORT

Non finisce mai la bella favola del barbiere di Limuru

Il 44enne keniota Mungara ancora protagonista delle maratone in tutto il mondo

25-06-2017 di redazione

Non si ferma la bella favola del "barbiere di Limuru", che a 44 anni suonati continua ad essere protagonista nelle maratone di tutto il mondo, dopo aver stabilito tre anni fa il record di tutti i tempi nella classica competizione di Milano. Oggi è tra i corridori più accreditati nella Gold Coast Marathon australiana.
Fino a 35 anni Kenneth Mungara ha tagliato i capelli ai concittadini nel piccolo negozio di barbiere che con tanti sacrifici ha messo in piedi. Una poltrona con la pedivella, uno specchio e un rasoio elettrico.
Chiuso il negozio, e alla domenica, si va a correre negli altopiani della Rift Valley, a Limuru, poco distante da Nairobi.
Poi, a 35 anni, qualcuno gli consiglia di partecipare a qualche competizione, perché "fila" più dei giovani. Così inizia con un secondo posto alla maratona di Mombasa, viene invitato a Colonia, in Germania, e si classifica quarto, poi arriva secondo anche sul lago di Tiberiade, in Israele, ma senza camminare sulle acque. Non fa miracoli, Kenneth, le sue gambe vanno al ritmo delle tante corse fin da ragazzo, quando per andare a scuola si faceva almeno dieci chilometri dal villaggio, tra andata e ritorno.
Trentacinque anni per un maratoneta non sono la vecchiaia, ma è un po' tardi per fare carriera. Almeno così la pensano le squadre di arruolatori di corridori kenioti che, in Italia, nei Paesi scandinavi o ultimamente negli Emirati Arabi, ti pagano bene e ti allenano, e magari dopo qualche anno ci scappa pure la cittadinanza. Mungara no, lui dopo ogni gara torna al suo negozietto di barbiere, a studiare un nuovo taglio "hip hop" per i suoi giovani clienti, che difficilmente tengono il suo passo. Ed eccolo, tra il 2008 e il 2009, infilare i primi trionfi: Praga, Toronto, Mumbai. Ormai è famoso nei circuiti. A Toronto ripeterà i successi per tre anni di fila, e si toglierà lo sfizio anche a Singapore, dove con il premio si potrà permettere finalmente un fuoristrada e chissà quante poltrone girevoli con la pedivella, e quanti rasoi ultimo modello. Poi a 41 anni, il suo capolavoro: la vittoria nella Maratona di Milano, non solo il concorrente più longevo a vincerla, ma anche a fissarne il record e nello stesso tempo a battere quello mondiale over 40.
"Mungara qua, Mungara là, bravo bravissimo...".
Proprio così, la grande favola del barbiere di Limuru non è ancora terminata.

TAGS: Kenneth MungaraMaratona KenyaAtleti Kenya

Alla fine l'importante era raccogliere fondi per la lotta contro la poliomelite, malattia che in Italia manco ricordiamo ma che in Kenya miete ancora vittime e danneggia la vita di tanti bambini in maniera irreversibile. 

LEGGI TUTTO

Successo maschile e femminile del Kenya nella 42° edizione della Stramilano Half Marathon. Fredrick Moranga ha trionfato tra gli uomini con il tempo di 1h 01:20 (terzo il connazionale Simon Muthoni, tra i due il marocchino Mustapha El Aziz).
Nella mezza...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Trionfo keniano sia per gli uomini che per le donne nella maratona di Londra. Nella corsa ...

LEGGI L'ARTICOLO

Lo hanno chiamato Kenneth, il secondo ciclone che in un mese si è scatenato sull’Oceano Indiano per poi ...

LEGGI L'ARTICOLO

Quaranta chilometri a piedi, per una ragazzina di 13 anni, non sono pochi.
Arrivano stremati al traguardo gli atleti della maratona che è di soli due chilometri più faticosa.
Ma quelli sono atleti adulti, hanno muscoli allenati e scarpe da...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Un duro colpo in vista delle elezioni nazionali del prossimo agosto per il Governatore di Kilifi Amason Kingi e per il suo partito, l'Orange Democratic Movement del leader dell'opposizione e sfidante del presidente in carica, Raila Odinga.
 

LEGGI TUTTO

Va in scena oggi, domenica 18 settembre la sesta edizione della Maratona Internazionale di Malindi, organizzata dal Rotary Club locale.
Si tratta di una gara ufficiale e competitiva, registrata nel novero delle maratone internazionali, che richiede un'iscrizione di Kshs. 1000...

LEGGI TUTTO

Un sopralluogo della Società dei Trasporti del Kenya ha stabilito che il ponte di Mbogolo, sulla strada Mombasa-Malindi poco lontano da Kilifi, sarà di nuovo transitabile, dopo che il livello delle acque sarà sceso.
Nessun crollo strutturale, come in un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In soli tre giorni da quando abbiamo lanciato l'appello, Malindikenya.net ha trovato i primi 200 euro per fare operare la piccola Lydia, orfanella (fu abbandonata davanti a una chiesa a 4 giorni di vita e portata alla Heart's Children Home...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Niente è impossibile in Kenya, nemmeno giocare sul ghiaccio per chi la neve l’ha vista da lontano solo sulle cime del Monte Kenya o del Kilimanjaro e non pensa che il termometro possa mai andare sotto lo zero.
La storia...

LEGGI LA STORIA E GUARDA IL VIDEO

ARCHIVIO

Aprile 2015

Tutte le notizie del mese

di redazione


Pasqua di preghiere multireligiose a Malindi
Pasqua è Pasqua in tutto il mondo. Anche sulla costa del Kenya e a Malindi, cittadina dalle mille culture (proprio in questi giorni va in scena il Festival Multiculturale) e dalle tante fedi....

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE

Che l’Italia sia un Paese di giovani “cervelli in fuga” è ormai un dato di fatto, ma che arrivino in Kenya (anche...

LEGGI L'ARTICOLO

Un evento costruito ad arte per uno dei più grandi campioni dei nostri tempi in grado di abbattere...

LEGGI L'ARTICOLO

Secondo gli esperti si tratta del maratoneta più longevo del mondo, ma adesso...

LEGGI L'ARTICOLO

Kemboi, Cheruyot, Bett, Rudisha, Yego, Jepkemoi, Kiprop.
Non è uno scioglilingua del lago Baringo e nemmeno l’invocazione di uno stregone samburu. 
Sono i sette atleti del Kenya che, conquistando la medaglia d’oro ai recenti campionati del mondo di atletica di...

LEGGI L'EDITORIALE COMPLETO

ARCHIVIO

Marzo 2009

Tutte le notizie del mese

di redazione


Un festival per "Malindi protegge i bambini"
La creazione di un evento che unisse il piacere dell'aggregazione, l'arte e il messaggio positivo della campagna a protezione dei bambini, era già stato messo in cantiere all'inizio della collaborazione tra Cisp, Unicef...

LEGGI TUTTO L'ARCHIVIO MENSILE