Storie

STORIE

Vergini sempre più rare, come cambiano le nozze swahili in Kenya

Sparisce l'antico rito del "lenzuolo rosso" che tante analogie aveva col sud Italia

06-10-2018 di redazione

Allarme nella società swahili, le ragazze non arrivano più vergini al matrimonio.
L’era moderna ha portato cambiamenti sociali non solo in Kenya, ma anche nell’austera e conservatrice società di matrice islamica molto presente sulla costa.
Come riferisce un’inchiesta del settimanale Nairobian, i matrimoni combinati e le feste tradizionali legati alle nozze sono in calo per mancanza di…vergini.
Questa infatti è sempre stata una delle prerogative legate alle cerimonie mussulmane swahili.
“Le spose vergini swahili un tempo erano comuni a Mombasa come le spiagge di sabbia bianca della costa meridionale – scrive l’editorialista del Nairobian – gli unici matrimoni che vedevano un uomo sposare una donna non più vergine era quando si trattava di una vedova o di una donna divorziata. Ora, le vergini sono scarse come i viaggi notturni in autobus”.
Insieme alle ragazze illibate, sta scomparendo anche un rito tradizionale, quello detto del “lenzuolo rosso”, che non è distante da certe tradizioni della Sicilia e del Sud Italia in generale, fino a mezzo secolo fa.
Un lenzuolo bianco con il sangue della sposa veniva esposto la mattina dopo la prima notte di luna di miele come prova che il marito aveva per primo “aperto la breccia”. Un motivo di vanto non solo per l’uomo, ma soprattutto per i genitori della sposa che ne potevano confermare la dignità, il tutto tramite la testimonianza di un addetto, chiamato kungwi.
“Oggi – prosegue la brillante disamina del Nairobian – la verginità è un valore che si perde più velocemente di quello della moneta nazionale dello Zimbabwe. Quella cerimonia è ormai stata accantonata”.
Uno degli ultimi “kungwi” ha dato la colpa ai social network, che espongono giovani e giovanissime agli incontri prematrimoniali, relazioni segrete e occasionali che fanno sì che sia difficile mantenere la castità.
Il problema principale per le giovani ragazze, più che essere accettata dallo sposo, è non perdere la fiducia e le risorse della famiglia. Quindi sono fiorenti a Mombasa centri di chirurgia plastica che “ricostruiscono” la verginità. E per il lenzuolo ci vorrà sangue di capra e una mancetta supplementare al kungwi.

TAGS: vergini kenyamussulmani kenyamatrimoni kenyatradizioni swahili

"In Kenya è pieno di stranieri che si sposano solamente per ottenere visti permanenti per stare in Kenya e condurre le proprie attività, specialmente in maniera illegale. Questa cattiva abitudine deve finire".
Il Ministro "di Ferro" degli Interni Fred Matiang'i...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi è un'isola per ora felice, benché ormai nessuno può dirsi tranquillo in quasi nessun angolo di mondo, grazie a coloro che fomentano guerre di interessi mascherandole da dispute ideologiche o religiose.
Il Festival Multiculturale che...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' terminato il mese di digiuno sacro dei mussulmani, il Ramadan che sulla costa del Kenya ha coinvolto una buona parte della popolazione di credo islamico.
Dopo i consueti 29 giorni di pulizia spirituale, durante i quali dall'alba al tramonto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Osteria Beach è il ristorante con servizio spiaggia e lettini del marchio "Osteria".
Aperto nel

LEGGI TUTTA LA SCHEDA

Una bimba giriama che sorride a una piccola compagna di giochi della tribù dei masai, è l'immagine più bella di integrazione razziale in Kenya, all'alba della campagna per le prossime elezioni nazionali.
Siamo a Baolala, nell'estremo entroterra di Malindi. Uno degli ultimi...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

La lingua kiswahili, originaria dell'omonima costa che va dal nord del Mozambico fino al Corno d'Africa e successivamente adottata anche dal resto dell'Est Africa, particolarmente dai popoli che si affacciano sui grandi laghi africani, si conferma come la più parlata...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi cerca la sua identità di destinazione d'interesse non solo turistico, ma anche di richiamo internazionale per associazioni, organizzazioni, ricercatori, aziende che investono in settori paralleli e che comunque...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mal d’Africa secondo l’enciclopedia online: “Nel linguaggio comune, mal d'Africa si riferisce alla sensazione di nostalgia di chi ha visitato l'Africa e desidera tornarci “.
Mal d’Africa secondo me…
Torniamo indietro al 29 giugno 2013… Esattamente un anno fa mi stavo preparando al viaggio.
Come...

LEGGI TUTTO

Un viaggio durato esattamente due mesi, ogni settimana a Malindi.
Una carrellata di racconti, poesie, canzoni, suggestioni nella sala del Baby Marrow Art & Food Gallery di Malindi, tra un piatto della cena e un drink.
Freddie del Curatolo ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Partirà venerdì 30 marzo la nona edizione del Malindi Multicultural Festival.
La kermesse locale di danze, esibizioni, incontri e musica anche quest'anno si terrà negli spazi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In alcuni ristoranti swahili la salsa di mango per accompagnare il pesce alla griglia è una consuetudine.
Le ricette più gourmet prevedono l'ultilizzo di un pesce "nobile" come il red snapper, ma anche lo white snapper o il "kolekole" (più...

LEGGI LA RICETTA

Le cose più spiacevoli sono accadute prima del mio viaggio in Kenya, programmato dodici mesi prima.
"Ma come fai ad andare in un Paese pieno di neri, con tutto quello che combinano qui" è stata sicuramente la frase più odiosa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' una storia di passione, e di una "cicatrice d'amore".
Non solo scaturita dal grande spirito cristiano del protagonista e dei suoi compagni di viaggio.
Quella di Monsignor Joseph Alessandro, qui in Kenya conosciuto da tutti semplicemente come Joe, è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dalla savana dello Tsavo Est ad una delle vergini spiagge dell’Oceano Indiano, da un senso di libertà all’altro in un Paese, il Kenya, che in quanto a varietà di paesaggi, di Natura, di clima ha tantissimo da offrire al viaggiatore....

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Grande restyiling per Papa Remo Beach, la storica spiaggia organizzata di Watamu che riapre i battenti oggi, giovedì 20 luglio per la stagione.
Quel che salterà agli occhi subito è il salto di qualità d'eleganza con il bianco a farla...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Mi sono innamorata del Kenya all'inizio del nuovo Millennio. Dopo il tristemente famoso 11 settembre chiunque mi chiedeva se fossi pazza a viaggiare e per giunta ad affrontare voli intercontinentali per atterrare in una terra piena di mussulmani. Dal 2001...

LEGGI TUTTO