Ambiente

SOCIALE

A Muyeye riciclo, borse di studio e aule...di plastica!

Splendida e concreta iniziativa della onlus Mondo Solidale

07-09-2019 di Freddie del Curatolo

Malindi è sempre più orientata verso l’educazione al riciclo e alla raccolta differenziata: a Muyeye ecco borse di studio ed iniziative ambientaliste, con un progetto unico per costruire parte della scuola con bottiglie di plastica.
Questa l’iniziativa della Onlus romana “Mondo Solidale”, che viene presentata oggi alla St.Mathesha Junior School, in uno dei quartieri più poveri di Malindi.
Il Presidente della onlus, Rita Leo consegnerà insieme al Manager del Comune di Malindi Silas Ngundo 30 borse di studio a ragazzi che si sono distinti nel corso dell’anno scolastico e che permetteranno loro di pagare l’iscrizione e la frequenza per il prossimo.
Molti di loro provengono da famiglie indigenti di Muyeye e avrebbero difficoltà a proseguire negli studi senza un aiuto, stante il fatto che bisogna meritarselo ed in questo anche il rappresentante del Comune di Malindi ha apprezzato l’iniziativa che tende a premiare chi studia. Da parte sua Mondo Solidale si è impegnata a ripetere l’iniziativa anche per il 2020.
Ma l’impegno della onlus italiana non finisce qui: in collaborazione con le istituzioni locali verrà avviato un progetto pilota che porterà la scuola ad essere la prima ad iniziare ufficialmente la raccolta differenziata ed adottare un sistema di compostaggio finalizzato alla produzione di fertilizzante. Inoltre un’azienda laziale, la Edipro, tramite il suo AD Oliviero Franceschi, realizzerà le aule murarie che mancano per completare la struttura scolastica avvalendosi per la parte tecnica dello studio dell’ingegner Francesco Pozzana. Si tratta di mattoni costituiti in parte da bottiglie di plastica, economici e leggeri ma soprattutto in grado di assorbire parte dei rifiuti in plastica del quartiere, raccolti grazie alla differenziata. Le aule costuite con le bottiglie renderanno la scuola un esempio e un luogo per diffondere la tecnica per la produzione dei mattoni “fai da te”.
La coordinatrice della Progress Welfare Association of Malindi Kate Mwikali, presente alla cerimonia, non solo plaude all’iniziativa che rientra nello spirito della “Malindi Green and Blue” che insieme ai cittadini responsabili si sta creando, mese dopo mese, ma lancerà a breve un concorso per gli alunni della St.Matesha Junior School sul tema del riciclo, valutando e premiando i lavori presentati dagli studenti. Tutto questo per sensibilizzare non solo i ragazzi ma anche le famiglie e l’intera popolazione di Muyeye.

 

 

TAGS: muyeye malindiriciclo kenyaambiente kenyamalindi plastica

Riciclo della plastica, incontro pubblico al Museo di Malindi.
Mercoledì 24 Agosto alle 16, Sam Ngumba Ngaruiya, titolare e fondatore della società “Regeneration Environmental Services” terrà un incontro pubblico presso il Centro culturale del museo di Malindi “Plastica e più...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La National Environment Management Authority, braccio esecutivo del Ministero dell'Ambiente keniano, ha presentato la sua proposta per vietare la produzione e la distribuzione delle bottiglie di plastica nel Paese, a partire dal prossimo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministero dell'Ambiente del Kenya fa sul serio.
Dopo aver annunciato il bando totale dei sacchetti di plastica per il prossimo 28 agosto, ora ha pubblicato le multe e le pene per chi non rispetterà la legge.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una barca interamente costruita con plastica riciclata, particolarmente con i flip flop, ovvero la gomma delle infradito che a migliaia invadono le coste, anche dell'Oceano Indiano e del Kenya.
Questa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un “Recycle Education Centre” in uno dei quartieri più disagiati di Malindi, Soweto di Muyeye.
Questa...

LEGGI L'ARTICOLO

Da settembre 2017 niente più sacchetti di plastica in Kenya.
Una splendida notizia per la tutela dell'ambiente.
Il Paese africano in continua crescita, deve fare i conti con l'inquinamento non solo dell'aria a Nairobi e Mombasa, ma anche con quello...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

(foto di Paolo Torchio) Dopo il divieto totale dei sacchetti di polietilene, il Ministero dell'Ambiente del Kenya sta pensando seriamente di vietare le bottiglie di plastica su tutto il territorio nazionale per proteggere l'ambiente.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La politica del riciclo e dell’eliminazione della plastica attuata da Ruanda, Kenya e ora anche Tanzania sta influenzando anche...

LEGGI L'ARTICOLO

Coca-Cola Kenya ha intrapreso un'iniziativa nazionale che cerca di educare gli studenti delle scuole secondarie all'importanza di...

LEGGI L'ARTICOLO

L'ultimo World Cleaning Day in Kenya ha rivelato numeri crescenti e preoccupanti di plastica sulle spiagge della costa.
Gli operatori...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non solo plastica e derivati, la Contea di Kilifi ha chiesto alla massima autorità governativa dell'Ambiente, la NEMA, di intervenire per...

LEGGI L'ARTICOLO

Si svolgerà il prossimo sabato, 13 di luglio, la quarta giornata mensile di pulizia e sensibilizzazione...

LEGGI L'ARTICOLO

Per il settimo mese di seguito i cittadini responsabili di Malindi riuniti sotto l’egida del movimento...

LEGGI L'ARTICOLO

Avevamo presentato la splendida e originale iniziativa della Onlus "Flipflopi Expedition" (LEGGI QUI IL PRECEDENTE ARTICOLO) che illustrava la costruzione a Lamu di un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La decisione è stata annunciata ieri dal Presidente della Repubblica del Kenya, Uhuru Kenyatta e successivamente ...

LEGGI L'ARTICOLO

Sono già 17 gli hotel e resort della costa keniana ad aver messo al bando le bottiglie di plastica e le cannucce per le bibite.
La decisione è...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO