Ambiente

AMBIENTE

Coca Cola Kenya premia scuola che raccoglie più plastica

Iniziativa per l'ambiente e il riciclo da maggio a giugno

20-05-2019 di redazione

Coca-Cola Kenya ha intrapreso un'iniziativa nazionale che cerca di educare gli studenti delle scuole secondarie all'importanza di un ambiente più pulito, curando lo smaltimento della plastica.
L'iniziativa coinvolgerà 2.000 delle 5.400 scuole partecipanti alla Coppa Coca-Cola di calcio, che si terrà tra pochi giorni, tra maggio e giugno 2019.
Per la prima volta le scuole sono state selezionate in base al potenziale di raccolta e di riciclo.
Parlando durante il lancio dell'iniziativa alla Dagoretti High School di Nairobi il Marketing Manager di Coca-Cola Kenya Evanson Ndungu, ha dichiarato: ""Il calcio unisce tutti, indipendentemente dall'età e dal sesso. Quest'anno sarà speciale perché il calcio contribuirà a una causa più grande che è la protezione dell'ambiente educando i giovani alla conservazione, introducendo una campagna per cambiare il comportamento e la percezione, si potrà fare molta strada per garantire che i giovani crescano per diventare membri responsabili della comunità e allo stesso tempo salvare questo pianeta".
Il programma fa parte dell'impegno più ampio della multinazionale per cambiare il modus operandi in relazione allo smaltimento della plastica.
Il Kenya sarà il primo di quattordici paesi dell'Africa Subsahariana ad inaugurare questo progetto, nato appunto per stimolare le industrie di riciclaggio della plastica e creare consapevolezza dell'inquinamento da rifiuti plastici. Le scuole vincitrici saranno premiate con un campo da calcio che avrà tutte le caratteristiche di un vero stadio: pali, reti, bandierine, tabellone ed equipaggiamento per il football.
Ma non solo: al termine del torneo e del relativo programma, Coca-Cola consegnerà alle scuole un assegno basato sulla quantità di plastica raccolta. Il denaro sarà utilizzato per sviluppare attività extrascolastiche nelle istituzioni.
Tutto questo in collaborazione con Green Africa, che assisterà nella raccolta della plastica in tutto il paese. I rifiuti raccolti saranno consegnati alla ditta di riciclaggio T3 che trasformerà la plastica in tessuti da utilizzare per la produzione di magliette e altri materiali.
Nelle scuole partecipanti saranno allestiti appositi contenitori speciali per la raccolta delle bottiglie di plastica.
L'iniziativa coinvolgerà anche i membri della comunità che vivono nei pressi delle scuole nel programma di riciclaggio, al fine di coltivare un cambiamento di comportamento non solo tra gli studenti, ma anche tra la comunità e, alla fine, con il risultato di prendersi cura dell'ambiente da parte di tutti i kenioti.

TAGS: ambiente kenyaplastica kenyariciclo kenyaraccolta kenyarifiuti kenya

Riciclo della plastica, incontro pubblico al Museo di Malindi.
Mercoledì 24 Agosto alle 16, Sam Ngumba Ngaruiya, titolare e fondatore della società “Regeneration Environmental Services” terrà un incontro pubblico presso il Centro culturale del museo di Malindi “Plastica e più...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'ultimo World Cleaning Day in Kenya ha rivelato numeri crescenti e preoccupanti di plastica sulle spiagge della costa.
Gli operatori...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una barca interamente costruita con plastica riciclata, particolarmente con i flip flop, ovvero la gomma delle infradito che a migliaia invadono le coste, anche dell'Oceano Indiano e del Kenya.
Questa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministero dell'Ambiente del Kenya fa sul serio.
Dopo aver annunciato il bando totale dei sacchetti di plastica per il prossimo 28 agosto, ora ha pubblicato le multe e le pene per chi non rispetterà la legge.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Da settembre 2017 niente più sacchetti di plastica in Kenya.
Una splendida notizia per la tutela dell'ambiente.
Il Paese africano in continua crescita, deve fare i conti con l'inquinamento non solo dell'aria a Nairobi e Mombasa, ma anche con quello...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si svolgerà il prossimo sabato, 13 di luglio, la quarta giornata mensile di pulizia e sensibilizzazione...

LEGGI L'ARTICOLO

La National Environment Management Authority, braccio esecutivo del Ministero dell'Ambiente keniano, ha presentato la sua proposta per vietare la produzione e la distribuzione delle bottiglie di plastica nel Paese, a partire dal prossimo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per il settimo mese di seguito i cittadini responsabili di Malindi riuniti sotto l’egida del movimento...

LEGGI L'ARTICOLO

Tra una settimana, lunedì 28 agosto, il Kenya dovrebbe annunciare l'entrata in vigore del bando ai sacchetti di plastica.
La svolta ambientalista del Paese è stata decisa sei mesi fa, il 28 febbraio 2017, e dovrebbe essere operativa appunto dal prossimo lunedì. LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A due settimane dall'entrata in vigore in Kenya del bando ai sacchetti di plastica ed al polietilene, come già annunciato dalla NEMA, sono iniziati i controlli nelle case private. Anche a Malindi da ieri sono state segnalate "visite" di agenti dell'organizzazione...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La politica del riciclo e dell’eliminazione della plastica attuata da Ruanda, Kenya e ora anche Tanzania sta influenzando anche...

LEGGI L'ARTICOLO

A Malindi da ormai quattro mesi sta succedendo qualcosa di straordinario che ci...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Dopo la nostra "prima buona intenzione del 2019" lanciata online, con la raccolta quotidiana della plastica sulle spiagge di Malindi (LEGGI QUI L'INIZIATIVA) sono tanti i ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non solo plastica e derivati, la Contea di Kilifi ha chiesto alla massima autorità governativa dell'Ambiente, la NEMA, di intervenire per...

LEGGI L'ARTICOLO

Il supermercato Nakumatt di Malindi, all'interno del centro commerciale Oasis Mall in Lamu Road, è da ieri il punto di raccolta istituito dalla NEMA per i sacchetti di plastica ed ogni altra borsa o prodotto leggero di polietilene.
Chiunque abbia...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Malindi è sempre più orientata verso l’educazione al riciclo e alla raccolta differenziata: a...

LEGGI L'ARTICOLO