Ambiente

AMBIENTE

Da settembre 2017 in Kenya aboliti i sacchetti di plastica

Il Ministro dell'Ambiente annuncia lo stop a produzione, importazione ed uso

15-03-2017 di redazione

Da settembre 2017 niente più sacchetti di plastica in Kenya.
Una splendida notizia per la tutela dell'ambiente.
Il Paese africano in continua crescita, deve fare i conti con l'inquinamento non solo dell'aria a Nairobi e Mombasa, ma anche con quello dell'ambiente, dato dall'aumento dei rifiuti e dalla mancanza di un serio servizio di smaltimento.
Sulla costa il problema negli ultimi anni si è notato in maniera evidente, non solo con la montagna di sacchetti di plastica ripieni di immondizia lasciati ai bordi delle strade e non sempre rimossi a dovere e con continuità dai servizi di raccolta, ma anche per via del fumo causato da inceneritori a cielo aperto, anche non lontani dal centro cittadino.
Ora il Governo ha deciso di dire basta, e si tratterà del secondo stato dell'Africa subequatoriale, dopo il Rwanda. I supermercati e i grandi centri commerciali sono già da ora invitati a produrre solo sacchetti di carta e di materiale riciclabile, mentre le aziende produttrici di politilene avranno sei mesi per regolarizzarsi e convertirsi nella produzione.
Anche arrivare in Kenya con sacchetti di plastica sarà considerato reato, punibile fino a 12 mesi di reclusione.
C'è da dire che prima dell'applicazione di questa legge, c'è davanti una tornata elettorale con un probabile cambio di ministro, e che nel 2007 l'applicazione della stessa legge fu fermata in Parlamento.
Ma sono passati dieci anni e i danni all'ambiente sono evidenti a tutti, in più per quanto riguarda altri prodotti in plastica, sono già attivi diversi servizi di riciclo e produzioni alternative.

TAGS: Ambiente KenyaKenya plastic bagsRifiuti KenyaKenya riciclo

Riciclo della plastica, incontro pubblico al Museo di Malindi.
Mercoledì 24 Agosto alle 16, Sam Ngumba Ngaruiya, titolare e fondatore della società “Regeneration Environmental Services” terrà un incontro pubblico presso il Centro culturale del museo di Malindi “Plastica e più...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Ministero dell'Ambiente del Kenya fa sul serio.
Dopo aver annunciato il bando totale dei sacchetti di plastica per il prossimo 28 agosto, ora ha pubblicato le multe e le pene per chi non rispetterà la legge.
Pene severissime: 4...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Proseguono con successo i fine settimana all'insegna della creatività locale, del talento e della commistione tra arte e buona cucina al Baby Marrow di Malindi, in Vasco Da Gama Road.
L'appuntamento di questo sabato era con l'artigiano Francis Chibule di...

LEGGI TUTTO

Dal riciclo della plastica abbiamo visto scaturire oggetti utili, simpatici, inediti.
Ma che ripulendo la riserva del Maasai Mara dall’incuria del genere umano si potessero ricavare gioielli di rara bellezza e allo stesso tempo aiutare ragazze con grossi problemi sociali,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Prendere due piccioni con una fava. Ci sarà senz'altro anche un modo di dire simile in kiswahili per dire che a volte non solo si riescono a risolvere i problemi, ma magari se ne risolvono due nello stesso tempo, con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una casa di 70 metri quadri costruita con 10 mila bottiglie e un po' di cemento a Malindi. Il progetto, mutuato da idee simili realizzate in Nigeria e Bolivia, è opera dell'italiano Oliviero Franceschi La Bottle House di Malindi sorge...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le cene del sabato sera con il talento locale al Baby Marrow Art & Food Restaurant raddoppiano, con il bis alla domenica.
Sotto la supervisione di Gian Paolo Tomasi, durante la cena vengono presentati creativi, artisti e artigiani locali che con...

LEGGI TUTTO

E' una storia che si ripete ogni anno: alla giornata internazionale della pulizia delle spiagge, a cui Malindi partecipa grazie all'organizzazione del Kenya Wildlife Service nella sede del Parco Marino, partecipano molti studenti, tanti volontari locali e anche qualche straniero,...

LEGGI TUTTO

Maltempo sulla costa del Kenya: il Ministero dell'Ambiente ha lanciato un'allerta rosso per temporali e inondazioni in gran parte delle Contee della costa e di quelle dell'immediato entroterra dal 29 aprile, domani, al 1 maggio lunedì.
L'allarme è arrivato anche...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'occasione è offerta dalla Giornata Mondiale della pulizia delle spiagge, a cui il Kenya partecipa nelle più belle località della costa.
Ma in realtà quella di pulire la spiaggia da detriti, plastica ed altri rifiuti, dovrebbe essere un'abitudine a cui...

LEGGI TUTTO

Dopo il successo dello scorso agosto, tornano le serate del Baby Marrow all'insegna dell'arte, della cultura e della scoperta di talenti keniani che hanno molto da dire e da mostrare. Per l'alta stagione le serate raddoppiano, non soltanto artigiani e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il giovedì dell'Olimpia è ormai un classico, e non solo per gli gnocchi di Cleto.
Basta un ambiente piacevole e ospitale, che ti fa sentire a casa tua in Italia ma al calduccio e a poche decine di metri dall'Oceano...

LEGGI TUTTO

Una fattoria in Kenya per ritrovare se stesso. 
Spesso passione e lavoro duro sono la ricetta migliore per abbracciare una nuova vita. 
Lo sa bene Lorenzo Daniele detto Lolly dagli amici, ma conosciuto da tutti a Malindi come "Daniele Kuku". LEGGI LA STORIA COMPLETA

Antony o “Pomodoro”, come lo chiamano gli amici, passeggia sulla spiaggia di Watamu mentre aspetta i clienti per un’escursione al largo della Turtle bay, un’area dove le tartarughe marine vanno a deporre le uova da gennaio a settembre, e poi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Avete mai sentito parlare della Zucca di Lare?
E dell'ortica della foresta di Mau?
Del pollo e del capretto di Molo, del sale rosso del fiume Nzoia, il miele di Ogiek e lo yogurt del West Pokot fatto con la...

LEGGI TUTTO

La classifica è stata stilata dalle più importanti associazioni per la tutela dell'ambiente del mondo: la riserva keniota del Maasai Mara è stata ritenuta una delle quindici meraviglie del mondo da salvaguardare.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO