Amici dello Tsavo

PARCHI

L'intervento diretto di Kenyatta sul KWS

Due esperti di sicurezza a capo dell'ente di protezione della fauna

17-03-2019 di Amici dello Tsavo

Con una mossa senza precedenti, e forse per inviare un segnale forte alle pressioni esterne e ai gruppi della società civile che hanno sempre voluto fare l'appello a chi gestisce il KWS, il Presidente Kenyatta ha oltrepassato le normali procedure interne e ha nominato personalmente un ex Generale della Difesa e l’ex Capo della Polizia Nazionale a capo del Kenya Wildlife Service.
Il regolamento interno del KWS prevede che la nomina del Direttore Generale sia decisa dal Consiglio di Amministrazione, di cui fa parte anche il Presidente. Kenyatta avrebbe però preso in mano la questione dopo l’indecisione ripetuta del CDA.
A capo del servizio di protezione di parchi e riserve è stato quindi nominato Brig John Waweru, esperto ex generale e consulente del Ministero della Difesa, attualmente in pensione.
Lo stesso giorno, il presidente ha nominato l'ufficiale dell'intelligence ed ex Ispettore Generale della Polizia Joseph Boinnet come segretario amministrativo principale del Ministero del Turismo e della Wildlife, sotto la cui giurisdizione ricade il KWS.
Secondo fonti del quotidiano Daily Nation, la mossa del Presidente Kenyatta ha stroncato sul nascere possibili “inciuci” della lobby che amministra i parchi e le riserve private, che mirava ad avere un candidato “amico”, e quelli di ONG e fondazioni straniere per la protezione e la conservazione della fauna selvatica che cercavano di imporre propri nomi per portare avanti una politica conforme ai loro interessi, spesso anche condivisibili.
L'ingresso di due uomini della sicurezza come Waweru e Boinnet, sempre secondo il Nation, è considerato come l'estremo tentativo del Presidente per stabilizzare un KWS in gran parte senza timone, che è stato frenato da una crisi di leadership all'altra.

TAGS: kwssavana kenyaparchi kenya

Ranger Onorario del KWS.
Un riconoscimento ufficiale, arrivato nei giorni scorsi e pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale keniana.
Per Adriano Ghirardello si tratta di un importante riconoscimento arrivato a compendio di tanti anni di attività di assistenza, aiuto e coordinamento con...

LEGGI TUTTO

Gli Amici dello Tsavo di Malindikenya sono sempre a caccia di emozioni "selvagge" nella savana del Kenya.
Dopo essersi resi protagonisti di salvataggi di elefantini, della pulizia del parco dalle schifezze lasciate da certi turisti poco rispettosi della natura e...

LEGGI TUTTO

Tre bracconieri sono stati uccisi mercoledì dai rangers del Kenya Wildlife Service al Mount Elgon National Park nella Contea di Trans Nzoia.
Paul...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una buona notizia per gli amanti dei safari in Kenya e soprattutto per chi li organizza, agenzie e tour operator. Il Kenya Wildlife Service dal 1 novembre ha ridotto i ticket d'ingresso nei parchi nazionali del Kenya e nelle riserve. 

LEGGI TUTTO

Nuovi cartelli di avviso in tre lingue per non sporcare la savana del Parco Nazionale keniota dello Tsavo.
Sotto l'egida "Amici dello Tsavo" agiscono i fautori di queste iniziative per la tutela dell'ambiente e della fauna, Adriano e Giovanna Ghirardello,...

LEGGI TUTTO

"La mia lotta per salvare i tesori naturali africani". 
Questo l'eloquente sottotitolo di un'autobiografia scritta a quattro mani con la giornalista Virginia Morell.
La vita del fondatore del Kenya Wildlife Service e del più strenuo difensore degli animali selvatici del...

LEGGI TUTTA LA RECENSIONE

La voglia sfrenata di questo Paese di tecnologicizzarsi e allo stesso tempo di limitare il grande cancro della corruzione, rischia spesso di causare contrattempi a chi ci lavora e chi lo promuove.
Oggi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La lotta al bracconaggio e il bando internazionale dell’avorio stanno dando i loro frutti: in tre anni il numero di elefanti in Kenya è aumentato quasi del 15 per cento (14,7 per la precisione).
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Elefanti in Kenya: i dati del Kenya Wildlife Service che riguardano l'anno che si sta per chiudere sono confortanti per quanto riguarda il bracconaggio.
I casi ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La tristezza è grande per gli appassionati di savana che, dopo tanti safari, avevano imparato a riconoscerlo.
Satao II, uno dei pochi elefanti dalle zanne giganti rimasti in Kenya, i "big tuskers" (secondo le stime ce ne sarebbero non più di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'ultima vicenda in ordine di tempo ci giunge come sempre dagli Amici dello Tsavo, il gruppo creato da Malindikenya.net di appassionati di savana che cooperano per migliorare le condizioni della fauna keniana e della natura che la circonda.
Nei giorni...

LEGGI TUTTO

L'idea era sicuramente lodevole, ma la sua realizzazione si è rivelata un autogol incredibile per il Kenya e per chi opera nel campo della tutela degli animali della savana.
Due settimane fa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il dramma della morte dei rinoceronti trasportati dai Parchi Nazionali di Nairobi e Naivasha allo Tsavo Est, aggiunge una vittima al suo triste conto.
Morto l'undicesimo dei 14 esemplari...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La recente visita in Kenya del tycoon cinese Jack Ma, proprietario e fondatore del colosso cinese delle vendite online Alibaba, non aveva solo intenti commerciali. Quando poi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In questi giorni il Kenya Wildlife Service, secondo quando annunciato, doveva compiere un censimento degli animali presenti all'interno del Parco Nazionale dello Tsavo. Una conta davvero importante, perché l'eccezionale e tragica siccità di quest'anno sta purtroppo mettendo in pericolo la...

LEGGI TUTTO

Non a caso Luca Macrì, figlio d'Africa e dello storico Console Onorario di Malindi Roberto, qualche anno fa è stato nominato Ranger Onorario dal KWS. 
Non solo conosce come le sue tasche ogni fazzoletto della savana, ma è in contatto...

LEGGI TUTTO