Solidarietà

SOCIALE

"Pamoja we can", parte il progetto d'irrigazione di Karibuni a Langobaya

Obbiettivo: l'autosostentamento della popolazione locale

05-06-2015 di Hilary Mazzon

A giugno è partito il nuovo progetto di Karibuni Onlus a favore della comunità dell’area di Langobaya.
L’idea è nata dal team delle fattorie di Karibuni, che, osservando la persistente insicurezza alimentare di quest’area semi arida soggetta a carestie e siccità, ha deciso di aumentare le produzioni di cibo iniziando un progetto di irrigazione sulle sponde del fiume Galana.
Lo scopo non è solo quello di aumentare la quantità di beni primari per assicurare continuità e stabilità ai programmi alimentari che Karibuni ha in corso nelle scuole di Langobaya. 
Il goal che il team di Karibuni Onlus persegue negli ultimi anni è quello di rendere ogni suo progetto sostenibile, di responsabilizzare la comunità e emancipare i beneficiari dei suoi progetti e quindi di creare posti di lavoro.
Negli ultimi anni Karibuni Onlus sta orientando e concentrando i suoi progetti soprattutto nel settore agricolo, spina dorsale dell’economia keniana.
In questo modo, le famiglie che godono del significante supporto dei progetti dell’associazione hanno potuto far fronte ai loro problemi e alle sfide quotidiani migliorando la loro salute e l’igiene, apprendendo nuove conoscenze agricole per produrre il proprio pane quotidiano, pagando le tasse scolastiche per i propri figli e migliorando la qualità della vita in generale. Il team di Karibuni a Langobaya è quindi riuscito a produrre abbastanza da poter affittare 24500 metri quadrati di terra in riva al fiume e hanno già iniziato a piantare le prime colture.
Gruppi di giovani si occuperanno di questa fattoria e miglioreranno le loro conoscenze riguardanti l’agricoltura, l’allevamento, la lavorazione dei generi alimentari e la loro commercializzazione. Queste conoscenze verrano così disseminate tra la comunità locale permettendo agli agricoltori locali nella creazione di piccole imprese.
E’ importante mostrare ai giovani le opportunità che si possono trovare anche nelle aree rurali del paese, così che possano sfruttare il potenziale mercato agricolo della regione.
Spesso noi giovani andiamo a cercare “fortuna” lontano, senza accorgerci che l’avevamo lì, a portata di mano e non l’abbiamo mai considerata, perché gli occhi della routine e della quotidianità a volte ci fanno perdere di vista le qualità, le bellezze e i vantaggi
Nel perseguimento di questo stesso obbiettivo di responsabilizzazione ed emancipazione della comunità locale verso una sicurezza alimentare propria, questa terra verrà usata anche come fattoria dimostrativa per la comunità in generale ospitando esperti così da motivare le persone a coltivare e a sfruttare le risorse naturali dell’area.
Pamoja We Can è sì un nuovo ed entusiasmante progetto seguito da Karibuni Onlus, ma è anche una filosofia che unisce i nostri collaboratori, membri e soci, perché insieme si può…

TAGS: LangobayaKaribuni Onlus KenyaIrrigazione Kenya

Gli sforzi e la generosità della comunità italiana, del nostro portale e di molti imprenditori del settore turistico di Malindi e Watamu sta per concretizzarsi con la prima importante donazione per le famiglie degli sfollati dell'entroterra malindino.
Nei prossimi...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Non si ferma l'opera sociale di Karibuni Onlus nell'entroterra malindino, grazie anche alla generosità degli italiani.
E' stata consegnata ieri alle autorità locali la nuova "Tiziana Nursery School" a Langobaya.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Kenya gli italiani hanno fatto moltissime opere di bene. C’è tanta solidarietà nei confronti del popolo keniano e i progetti sociali abbondano.
Ciò che scaturisce dal cuore, dalla generosità e dall’incapacità di voltare lo sguardo dall’altra parte è sempre...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Nuova pipeline per l'acqua dell'entroterra di Malindi
Sono arrivate le nuove tubature per rifare i condotti per il trasporto dell'acqua dall'entroterra di Malindi, nella zona di Langobaya e Baricho, alla costa.
Grazie a fondi di società cinesi, le stesse che...

LEGGI TUTTO

Dopo quella donata alcuni mesi fa all'ospedale di Gede, altre due motoambulanze donate dalla NGO italiana Karibuni, grazie al contributo importante di associazioni italiane e privati, per aiutare le strutture sanitarie della costa del Kenya. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tempi durissimi per le famiglie dell'entroterra malindino, così come in tante altre zone del Kenya, rese aride dalla prolungata siccità e flagellate dall'aumento dei prezzi del cibo di sussistenza.
Sabato scorso dalla fattoria della NGO italiana Karibuni di Langobaya è partita...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Una bimba giriama che sorride a una piccola compagna di giochi della tribù dei masai, è l'immagine più bella di integrazione razziale in Kenya, all'alba della campagna per le prossime elezioni nazionali.
Siamo a Baolala, nell'estremo entroterra di Malindi. Uno degli ultimi...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Karibuni nasce da un viaggio di un gruppo di amici nel 2002 e la conoscenza delle realta’ locali ci ha portato a fare i primi interventi di aiuto e sostegno. Alla fine del 2004 decidiamo di costituire Karibuni onlus (in...

LEGGI TUTTO

Un'altra settimana di aiuti firmati comunità italiana, con la NGO Karibuni e il nostro portale.
Come avevamo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il primo raccolto di mais del progetto di irrigazione Israeliano-Kenyota nella valle del fiume Galana sfamerà la popolazione costiera che potrà pagare la farina a metà prezzo.
In questi giorni il Governo metterà in vendita pacchetti da due chili di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli italiani non abbandonano gli sfollati della valle del Galana.
Dopo i due mesi di aiuti continui da parte degli italiani che hanno contribuito alla ripresa dei senzatetto dei campi della Croce Rossa e dopo che da luglio ci si...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La solidarietà della comunità italiana di Malindi e Watamu, dei loro operatori turistici e dei tanti turisti che frequentano il Kenya non si ferma con la prima donazione di materassi, che avverrà a giorni.
Malindikenya.net di concerto con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ho letto con attenzione l'articolo di Daniela Venturelli sul volontariato spesso poco corretto di alcune associazioni. 
Fa riferimento a progetti a Chakama molto sponsorizzati da una onlus di cui si sono perse le tracce e che ha lasciato molte delusioni...

LEGGI TUTTO L'INTERVENTO

Dopo la distribuzione dei 300 materassi per ogni capofamiglia dei quattro campi di sfollati dall'alluvione ed esondazione del fiume Galana, la solidarietà della comunità italiana organizzata da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Quando il primo approccio della vita con l’Africa è un tuffo nella quotidianità della sua gente, nella condivisione e nello scambio culturale, non può che rimanere dentro.
Quasi sempre costituirà la base di un...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tra gli italiani di Malindi c'è chi non si limita a costruire, ma si adopera per migliorare la condizione della popolazione locale.
E' il caso di Giulio Giro, milanese di 66 anni, di cui 25 spesi in Kenya dove è...

LEGGI TUTTO