Solidarietà

SOCIALE

Aiuti italiani al Galana: la pompa per agricoltura chiude il cerchio

Grazie ai lettori di malindikenya.net l'autosostentamento di un villaggio diventa realtà

03-10-2018 di redazione

Si chiude dopo cinque mesi il grande cerchio della solidarietà italiana per le vittime dell'inondazione della vallata del fiume Galana, nell'entroterra di Malindi. Le migliaia di cittadini keniani della costa rimasti senza capanna e terreni coltivabili, sono stati aiutati parzialmente dal Governo di Contea, dalla Croce Rossa del Kenya e da molte associazioni locali.
Una grande ondata di solidarietà è arrivata anche dai lettori di malindikenya.net che insieme alla ONG Karibuni e alla Onlus Mondo Solidale, dopo la grande raccolta del nostro portale che ha portato all'acquisto di 300 materassi, medicine, semi per ripiantare il mais ed altri generi di conforto d'emergenza, hanno deciso di concentrare la loro opera sul villaggio più remoto e abbandonato dopo l'alluvione.
A Mkondoni siamo più volte arrivati con una colletta alimentare, tramite le fattorie karibuni e dopo i mesi di aiuti che hanno riguardato anche coperte, giochi per i bambini, una carrozzella ed altre facilities, la nostra donazione si è conclusa la scorsa settimana con l'acquisto e la consegna di una pompa e di tubature e attrezzi per attingere dal fiume e riprendere a coltivare i terreni, con la supervisione della ONG italiana.
L'ultima spesa di circa 900 euro ha di fatto concluso la nostra opera, anche se continueremo a vegliare su Mkondoni, anche tramite l'assistenza estemporanea e fondamentale di chi mano a mano si associa alla nostra opera, anche grazie al prezioso intervento di Rita Valentini e della sua organizzazione no profit "Mondo Solidale".
E' il caso di Franco De Paoli, chargé d'affaires dei Cavalieri di Malta che ha donato, grazie anche a British Airways, cento coperte agli sfollati del villaggio, che piano piano stanno ricostruendo le loro case.

TAGS: mkondoni kenyaraccolta kenyasolidarietà malindiitaliani kenyamondo solidale

La solidarietà italiana agli sfollati della valle del Galana è iniziata subito, all'indomani della grave esondazione che ha lasciato centinaia di famiglie senza quel poco che avevano in precedenza.
Dopo gli aiuti per l'emergenza sanitaria, alimentare e di prima assistenza,...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un'altra settimana di aiuti firmati comunità italiana, con la NGO Karibuni e il nostro portale.
Come avevamo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Gli italiani non abbandonano gli sfollati della valle del Galana.
Dopo i due mesi di aiuti continui da parte degli italiani che hanno contribuito alla ripresa dei senzatetto dei campi della Croce Rossa e dopo che da luglio ci si...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un nuovo aiuto dalla cittadina di Treviglio per il Children Centre di Mambrui "Asante Sana" diretto da Piera Chiodi. Dopo la fortunata raccolta dello scorso maggio, grazie anche al concerto di Freddie del Curatolo, 

LEGGI TUTTO

Fatuma Freedom Prezioso non ce l'ha fatta. 
E' spirata ieri notte a Mombasa, dove si era recata per l'ennesima visita di controllo.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Prosegue l'iniziativa degli italiani di Malindi e dintorni "Amatriciana solidale per i terremotati", i residenti e i villeggianti italiani in Kenya aiutano i connazionali colpiti dalla sciagura che ha toccato Lazio, Umbria e Marche.

LEGGI TUTTO

Dopo la distribuzione dei 300 materassi per ogni capofamiglia dei quattro campi di sfollati dall'alluvione ed esondazione del fiume Galana, la solidarietà della comunità italiana organizzata da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

L'idea dell'Olimpia Club dell'Amatriciana solidale per i terremotati di Amatrice e dintorni è piaciuta così tanto ai residenti e villeggianti italiani di Malindi che domani sera il locale sarà allestito all'interno del campo da tennis, con la presentazione e la...

LEGGI TUTTO

Il grande giorno degli aiuti italiani agli alluvionati del Galana è arrivato.
Dopo un mese di raccolta fondi, organizzata da Malindikenya.net con l'adesione immediata della NGO Karibuni e di alcuni imprenditori del settore turistico di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La strada per arrivare a Langobaya è quella che porta al Parco Nazionale dello Tsavo. 
I lavori di asfaltatura proseguono e ora vanno anche oltre l’incrocio che porta al centro abitato a una sessantina di chilometri da Malindi.
Ma per...

LEGGI TUTTO IL REPORTAGE E GUARDA LA GALLERY FOTOGRAFICA

Abbiamo raccontato la storia di Beatrice, bambina sfortunata di sei anni che necessita di cure e per la quale sognamo di poterle permettere un'operazione di ricostruzione del retto. 
Per adesso la bimba di Malindi, nata con gravi malformazioni non solo...

LEGGI TUTTO

Il romanzo della giornalista Rai Isabella Schiavone "Lunavulcano", che abbiamo recentemente recensito qui (clicca qui per leggere la recensione) è stato selezionato  per il prestigioso premio Strega 2018.
L'importante...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una barca interamente costruita con plastica riciclata, particolarmente con i flip flop, ovvero la gomma delle infradito che a migliaia invadono le coste, anche dell'Oceano Indiano e del Kenya.
Questa...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il supermercato Nakumatt di Malindi, all'interno del centro commerciale Oasis Mall in Lamu Road, è da ieri il punto di raccolta istituito dalla NEMA per i sacchetti di plastica ed ogni altra borsa o prodotto leggero di polietilene.
Chiunque abbia...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Tra gli italiani di Malindi c'è chi non si limita a costruire, ma si adopera per migliorare la condizione della popolazione locale.
E' il caso di Giulio Giro, milanese di 66 anni, di cui 25 spesi in Kenya dove è...

LEGGI TUTTO

La solidarietà della comunità italiana di Malindi e Watamu, dei loro operatori turistici e dei tanti turisti che frequentano il Kenya non si ferma con la prima donazione di materassi, che avverrà a giorni.
Malindikenya.net di concerto con...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO