Solidarietà

SOLIDARIETA'

Le mille sfumature dell'Africa

Due giorni di colori con i bambini dell'asilo di Malanga

30-10-2015 di Hilary Mazzon

Due giornate indimenticabili, quelle del 28 e 29 ottobre, insieme a Domenico di Genni, noto artista che negli ultimi anni ha scelto come casa il Kenya, in un asilo di Malanga sostenuto da Karibuni Onlus.
Aveva ragione il Piccolo Principe: “gli adulti non capiscono mai niente da soli ed è proprio una noia che i bambini siano sempre eternamente costretti a spiegar loro le cose.”
Bisogna smettere di guardare il mondo con gli occhi, perchè la maggior parte delle cose gli sono invisibili: gli occhi sono ciechi e la maggior parte delle volte solo con il cuore si trova quello che si è tanto cercato. Così abbiamo passato due mattine con Domenico, tra ananas rossi, cani a due zampe, bambini gialli e carote blu. Personalmente avevo dimenticato il piacere di colorare e disegnare, avevo dimenticato cosa significa svuotare la mente da ogni barriera e lasciarsi guidare solo dal colore.
La magia sta proprio nel non avere limiti: su quel pezzo di carta il mio mango può essere viola e le banane blu. Niente è giusto o sbagliato, bello o brutto. Non si può sbagliare…. 
si può solo liberare la propria fantasia e volare più in alto che si può. E il bello è che anche quando si ricade nella realtà, non ci si fa mai male. L’asilo di Soyo Soyo è un luogo speciale, perché con un solo colpo d’occhio si può capire il successo di questo progetto. 
La scuola conta una settantina di bambini, divisi per fasce d’età in tre classi. 
Karibuni sono 4 anni che supporta questa scuola, prima ristrutturando l’infrastruttura stessa, allora fatiscente. 
Ha ricostruito le tre classi, il refettorio dove i bambini posso mangiare e dove i genitori riunirsi durante le assemblee, un piccolo magazzino, una cucina e due bagni.
Un bijoux splendente e sorridete a pochi chilometri dalla famosa Arabuko Sokoke Forest, a una sessantina di chilometri da Malindi sulla strada per lo Tsavo National Park.
Karibuni Onlus sostiene questo nostro orgoglio con le uniformi, con materiale scolastico, con visite di controllo da parte dei medici del Medical Team o del dispensario attiguo, e con il “feeding program”. 
Il feeding program è un’importante incentivo all’educazione (oltre che per la salute dei bambini), come diremmo noi, con questo singolo progetto si prendono “due picconi con una fava”. Avendo un pranzo caldo tutti i giorni e una dieta varia, i genitori sono più motivati a mandare i propri figli a scuola e i bambini di conseguenza invogliati a frequentare, imparando inoltre anche a gustare pietanze e sapori diversi. Si studia e si migliora la propria saluta. 
I prodotti cucinati ogni giorni nella scuola, provengono inoltre dalla fattoria affianco, sempre progetto di Karibuni Onlus, che sostiene la scuola stessa, ma anche le famiglie: i genitori lavorando saltuariamente posso sostenere le piccole spese dei loro figli iscritti nella scuola e possono imparare tecniche agricole che possono replicare nei loro terreni, riuscendo così a produrre quel di più per vivere meglio. 

TAGS: Hilary MazzonDomenico Di GenniKaribuni Onlus Kenya

Sarà celebrata sabato 2 settembre alle 4 del pomeriggio nella chiesa malindina di S.Anthony la messa in ricordo di Domenico Di Giacomo, l'ex dipendente del Casinò e marito di Daniela Cellini scomparso recentemente all'età di sessant'anni.
Domenico, "romanaccio" dalla battuta sempre...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La Malindi italiana è come un paesino della Penisola scaraventato in mezzo all’Africa.
Un borgo di quelli da vacanza estiva, dove la popolazione locale si aggira intorno alle tremila unità ma durante le ferie si moltiplica, soprattutto di ospiti abituali.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

A giugno è partito il nuovo progetto di Karibuni Onlus a favore della comunità dell’area di Langobaya.
L’idea è nata dal team delle fattorie di Karibuni, che, osservando la persistente insicurezza alimentare di quest’area semi arida soggetta a carestie e...

LEGGI TUTTO

Non si ferma l'opera sociale di Karibuni Onlus nell'entroterra malindino, grazie anche alla generosità degli italiani.
E' stata consegnata ieri alle autorità locali la nuova "Tiziana Nursery School" a Langobaya.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo quella donata alcuni mesi fa all'ospedale di Gede, altre due motoambulanze donate dalla NGO italiana Karibuni, grazie al contributo importante di associazioni italiane e privati, per aiutare le strutture sanitarie della costa del Kenya. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La storia di Domenico Martucci Della Torre, nobile napoletano che a Praga da anni è diventato una celebrità e che ha l'Africa nel cuore, è davvero singolare. 
In questo periodo il cantante melodico è a Malindi per aiutare chi ne...

LEGGI TUTTO

Le grandi soddisfazioni sono spesso inaspettate.
E quanto più sono inattese tanto più sono stupefacenti. 
Sono un po’ come le stelle cadenti.

LEGGI TUTTO

In Kenya gli italiani hanno fatto moltissime opere di bene. C’è tanta solidarietà nei confronti del popolo keniano e i progetti sociali abbondano.
Ciò che scaturisce dal cuore, dalla generosità e dall’incapacità di voltare lo sguardo dall’altra parte è sempre...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Karibuni nasce da un viaggio di un gruppo di amici nel 2002 e la conoscenza delle realta’ locali ci ha portato a fare i primi interventi di aiuto e sostegno. Alla fine del 2004 decidiamo di costituire Karibuni onlus (in...

LEGGI TUTTO

Ho letto con attenzione l'articolo di Daniela Venturelli sul volontariato spesso poco corretto di alcune associazioni. 
Fa riferimento a progetti a Chakama molto sponsorizzati da una onlus di cui si sono perse le tracce e che ha lasciato molte delusioni...

LEGGI TUTTO L'INTERVENTO

Tempi durissimi per le famiglie dell'entroterra malindino, così come in tante altre zone del Kenya, rese aride dalla prolungata siccità e flagellate dall'aumento dei prezzi del cibo di sussistenza.
Sabato scorso dalla fattoria della NGO italiana Karibuni di Langobaya è partita...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Questa storia parla di un sogno e della felicità nel vederlo realizzato.
Di quella felicità che si prova poche volte nella vita, quella che quasi fa paura, perché è un sentimento sconosciuto e raro a cui non siamo abituati.
Quella...

LEGGI TUTTO

Una bimba giriama che sorride a una piccola compagna di giochi della tribù dei masai, è l'immagine più bella di integrazione razziale in Kenya, all'alba della campagna per le prossime elezioni nazionali.
Siamo a Baolala, nell'estremo entroterra di Malindi. Uno degli ultimi...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Domenica 20 Settembre, Karibuni Onlus e tre Rotaract Club (Malindi, Watamu e Mombasa) hanno partecipato alla riforestazione della foresta di mangrovie di Mida Creek (Kenya). Il progetto è stato finanziato dal Rotaract Club di Cantù, grazie alla super attiva presidente...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Spesso quando in Kenya si vive in una casa privata, specie se in una zona poco frequentata e un po' lontana dal viavai delle zone turistiche, bisognerebbe aumentare la sicurezza. Le statistiche parlano chiaro: le (ancora poche, per fortuna, ma...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La solidarietà italiana per l’isola “solitaria” del Mida Creek non si ferma.
Dopo la splendida scuola creata Marafiki Onlus oggi ha anche un piccolo ospedale, grazie all’associazione “Pediatria per l’emergenza”.

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO