Solidarietà

SOLIDARIETA'

Ranieri di Karibuni Onlus: "Pensiamo a un progetto-Italia"

Le Onlus "serie" insieme per creare una rete sociale intelligente

31-03-2016 di Gianfranco Ranieri

Ho letto con attenzione l'articolo di Daniela Venturelli sul volontariato spesso poco corretto di alcune associazioni. 
Fa riferimento a progetti a Chakama molto sponsorizzati da una onlus di cui si sono perse le tracce e che ha lasciato molte delusioni ed amarezza nelle persone che si sono imbattute nelle loro promesse.
È noto che ci sono associazioni sfruttano lo spirito, l'entusiasmo, la disponibilità di tante persone, giovani sopratutto, disposti a dare il loro tempo e capacità per aiutare gli altri.
E sulla costa malindina non è difficile imbattersi in progetti iniziati e poi abbandonati, iniziative di singole o poche persone, che creano molte aspettative ma poi crescono con estrema lentezza sia per la difficoltà di fare fund raising, sia per il rischio alto di imbattersi in...amici locali a cui interessano solo gli affare propri e non della loro comunità. Ho piu volte suggerito a chi gestisce questo portale di farsi promotore di albo delle associazioni che operano sulla costa, sui loro progetti, sul valore e sui referenti italiani che locali.
Questo consentirebbe a chi volesse dare un aiuto avere delle info certe ed affidabili.
Karibuni onlus opera da 11 anni sulla costa , abbiamo sempre pensato che la cosa peggiore sia fare la carità a chi invece potrebbe lavorare, siamo convinti che l'educazione scolastica, una sanità accettabile ma sopratutto creare opportunità di lavoro siano cose che possano dare un segno concreto alla cooperazione italiana. 
A noi fanno molto piacere le persone che vengono a visitare le scuole a Langobaya e malanga, i dispensari di Gede e Baolala dove ogni mese nascono 200 bambini con mortalità zero e le fattoria dove oltre famiglie lavorano, hanno un reddito, coltivano ed allevano per dare un pasto a 500 bambini al giorno. Penso che un albo delle iniziative possa servire anche a razionalizzare i costi, sarebbe bello pensare ad un PROGETTO ITALIA a cui possano contribuire delle associazioni disposte a non mettere il proprio logo ma l'immagine del nostro Paese sotto un unico cappello. Karibuni è pronta a mettere a disposizione risorse e persone che possano dare concretezza ad una idea così. 
Noi siamo pronti a collaborare con tutti coloro che condividano una visione di crescita e cooperazione, pamoja we can... 
Insieme si può. 

TAGS: Gianfranco RanieriKaribuni Onlus Kenya

Tempi durissimi per le famiglie dell'entroterra malindino, così come in tante altre zone del Kenya, rese aride dalla prolungata siccità e flagellate dall'aumento dei prezzi del cibo di sussistenza.
Sabato scorso dalla fattoria della NGO italiana Karibuni di Langobaya è partita...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Non si ferma l'opera sociale di Karibuni Onlus nell'entroterra malindino, grazie anche alla generosità degli italiani.
E' stata consegnata ieri alle autorità locali la nuova "Tiziana Nursery School" a Langobaya.
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo quella donata alcuni mesi fa all'ospedale di Gede, altre due motoambulanze donate dalla NGO italiana Karibuni, grazie al contributo importante di associazioni italiane e privati, per aiutare le strutture sanitarie della costa del Kenya. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Le grandi soddisfazioni sono spesso inaspettate.
E quanto più sono inattese tanto più sono stupefacenti. 
Sono un po’ come le stelle cadenti.

LEGGI TUTTO

Una bimba giriama che sorride a una piccola compagna di giochi della tribù dei masai, è l'immagine più bella di integrazione razziale in Kenya, all'alba della campagna per le prossime elezioni nazionali.
Siamo a Baolala, nell'estremo entroterra di Malindi. Uno degli ultimi...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Questa storia parla di un sogno e della felicità nel vederlo realizzato.
Di quella felicità che si prova poche volte nella vita, quella che quasi fa paura, perché è un sentimento sconosciuto e raro a cui non siamo abituati.
Quella...

LEGGI TUTTO

A giugno è partito il nuovo progetto di Karibuni Onlus a favore della comunità dell’area di Langobaya.
L’idea è nata dal team delle fattorie di Karibuni, che, osservando la persistente insicurezza alimentare di quest’area semi arida soggetta a carestie e...

LEGGI TUTTO

L'unione fa il bene, proprio come l'alimentazione per i bambini.
Quando due realtà italiane molto note in Kenya per i loro progetti di solidarietà mai fini a sé stessi si mettono insieme e collaborano, nascono ottime prospettive per la popolazione...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO

Due giornate indimenticabili, quelle del 28 e 29 ottobre, insieme a Domenico di Genni, noto artista che negli ultimi anni ha scelto come casa il Kenya, in un asilo di Malanga sostenuto da Karibuni Onlus.
Aveva ragione il Piccolo Principe:...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

In Kenya gli italiani hanno fatto moltissime opere di bene. C’è tanta solidarietà nei confronti del popolo keniano e i progetti sociali abbondano.
Ciò che scaturisce dal cuore, dalla generosità e dall’incapacità di voltare lo sguardo dall’altra parte è sempre...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Karibuni nasce da un viaggio di un gruppo di amici nel 2002 e la conoscenza delle realta’ locali ci ha portato a fare i primi interventi di aiuto e sostegno. Alla fine del 2004 decidiamo di costituire Karibuni onlus (in...

LEGGI TUTTO

Aria di alta stagione a Malindi, e non solo per il clima e l'arrivo dei villeggianti. All'Olimpia Club si rivede l'alfiere italiano del "belcanto" Salvatore Strano, che l'anno passato aveva intrattenuto i connazionali con la sua voce e un repertorio...

Domenica 20 Settembre, Karibuni Onlus e tre Rotaract Club (Malindi, Watamu e Mombasa) hanno partecipato alla riforestazione della foresta di mangrovie di Mida Creek (Kenya). Il progetto è stato finanziato dal Rotaract Club di Cantù, grazie alla super attiva presidente...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Spesso quando in Kenya si vive in una casa privata, specie se in una zona poco frequentata e un po' lontana dal viavai delle zone turistiche, bisognerebbe aumentare la sicurezza. Le statistiche parlano chiaro: le (ancora poche, per fortuna, ma...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La solidarietà italiana per l’isola “solitaria” del Mida Creek non si ferma.
Dopo la splendida scuola creata Marafiki Onlus oggi ha anche un piccolo ospedale, grazie all’associazione “Pediatria per l’emergenza”.

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

AIUTIAMOLI A CASA LORO... sembra che adesso i tutti i partiti abbiamo scoperto, per qualche manciata di voti in più, la soluzione che dovrebbe essere da sempre la più logica e sensata. Noi di Karibuni abbiamo iniziato davvero ad aiutare...

LEGGI TUTTO IL CONTRIBUTO