Solidarietà

SOCIALE

Real Malindi, piccoli studenti più bravi grazie al calcio

Rinasce il progetto di Malindikenya.net della scuola calcio per bambini

30-08-2018 di redazione

Real come "vero" ma anche come "in tempo reale", una parola da leggere più in inglese (Rial), piuttosto che in spagnolo, come la squadra di Madrid.
E' la nuova squadra ufficiale che Malindikenya.net sosterrà per i prossimi anni.
Tre stagioni dopo la chiusura della scuola calcio Karibuni Genoa e terminato il ciclo di studi dei suoi ragazzi, che Malindikenya.net e Karibuni NGO sono riuscite a far diplomare o ad inserire nel mondo del lavoro, grazie anche al sostegno di privati, club di tifosi ed altri, il nostro Portale rimette in piedi una piccola scuola calcio per dare quello stimolo di studio agli alunni di una scuola elementare, sulla falsariga del riuscitissimo progetto degli anni passati.
La storia del Genoa di Malindi è stata raccontata da Freddie del Curatolo in due libri: "Genoa Club Malindi" e "Sotto una lanterna africana".
E' stata un'avventura sociale bellissima che si è incrociata con la storia della Malindi United dell'allenatore italiano Riccardo Botta, che aveva istituito un'accademia di calcio unica sulla costa del Kenya, e che ha avuto la sponsorizzazione per tre anni da parte della squadra di calcio genovese, che poi ha inopinatamente sospeso le sponsorizzazioni (davvero briciole, per i loro giri d'affari...).
Ora riprendiamo partendo da uno degli allenatori del Genoa, Davis Badili, e da 22 bambini dai sette agli undici anni che frequentano le prime due classi della Ganda Primary School, sita in uno dei quartieri periferici più poveri di Malindi.
I loro volti ed i sorrisi sono già da "primi della classe", e per ora non importa che siano promettenti calciatori. Fondamentale è che studino e il far parte della Real Malindi deve essere uno stimolo per farli rendere meglio a scuola. Perché se non superi la sufficienza, sei fuori dal team anche se sei il nuovo Cristiano Ronaldo. 
Così Kahindi, Nasir, Jackson, Daniel, Ibrahim, Jimmy, Rogers, Baraka, Hassan, Leviticus e gli altri diventeranno piccoli protagonisti di un Real Team, che da Malindi vuole essere d'esempio di come lo sport (al pari dell'ecologia, dell'arte, della musica) può essere un mezzo per far crescere le nuove generazioni e salvarle da logiche perverse e spesso inevitabili della miseria e dell'emarginazione.
Chi si vorrà unire al nostro intento, come sempre e come è stato nel passato, sarà il benvenuto.
A cominciare da chi vorrà sponsorizzare le loro 22 divise.
Noi per adesso abbiamo pagato le loro rette scolastiche, retribuiamo l'allenatore e rifocilliamo i ragazzi dopo gli allenamenti (due volte alla settimana).
Più avanti ci saranno le visite mediche e gli aiuti alle famiglie.
Chiunque può aiutare, d'ora in avanti, portando qui anche palloni, scarpe (dagli 8-9 ai 14 anni perché i piedi dei ragazzini kenioti son grandicelli), maglie, tute e quant'altro. Ma anche chi vuole contribuire aiutandoci graficamente, o a livello di marketing, è il benvenuto.
Vi aspettiamo, per la nuova avventura di Real Malindi!
Per ulteriori informazioni o donazioni, scrivete a info@malindikenya.net
 

FOTO GALLERY
TAGS: scuola calcio kenyacalcio malindibambini malindireal malindi

I bambini delle scuole di Malindi, coordinate da Malindikenya.net sono tornati a calcare l’erba dello stadio Alaskan.
In attesa...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Ormai chi frequenta il nostro sito conosce l'intento della scuola calcio Real Malindi diretta dal coach Davis Badili alla...

LEGGI L'ARTICOLO

Un'intera comunità coinvolta, quella del villaggio di Ganda alla periferia di Malindi.
Capretto, riso pilau, verdura e bibite per più di centocinquanta persone, con giochi fin dal mattino e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

La scuola calcio di Malindikenya.net prosegue la sua avventura, grazie all'aiuto dei primi italiani che si stanno appassionando al percorso dei nostri ragazzini della periferia di Malindi.
Durante il...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un sabato di divertimento e...di pizza per tanti bambini della periferia di Malindi, grazie a Real Malindi, a Olimpia Club e alla partecipazione di un'altra bella realtà di...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Il progetto Real Malindi cresce grazie alla generosità dei lettori italiani di malindikenya.net.
Ieri finalmente sono arrivate le scarpine da calcio per gli studenti della scuola primaria di Ganda, popoloso sobborgo di Malindi da dove abbiamo deciso di...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Real Malindi come dice il nome è già una bella realtà.
Una realtà di sport, di educazione e di vita che stiamo regalando a un gruppo di ragazzini della scuola primaria di Ganda, periferia di Malindi.
Dopo un mese...

LEGGI L'ARTICOLO, GUARDA LE FOTO E IL VIDEO

E' il giorno delle premiazioni.
Al campo dei due baobab della Ganda Primary School, oltre ai ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Ieri su alcuni quotidiani italiani è apparsa la notizia che l'imprenditore Flavio Briatore ha iscritto il figlio Nathan Falco, di otto anni, alla scuola calcio estiva dell'Atalanta. Il ragazzino, secondo i media, avrebbe espresso grande passione per il calcio e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Giornata ricca di avvenimenti sabato allo “Stadio dei due Baobab” della Ganda Primary School di Malindi. 
La...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Maxwell e Mystick, due dei ragazzi dell'ormai ex scuola calcio Genoa di Malindi, possono continuare ad usufruire delle migliori condizioni scolastiche grazie anche all'aiuto della società sportiva ligure Volley Genova VGP. 

LEGGI TUTTO

Sono stati rilasciati e già in viaggio per Malindi i due ragazzi italiani fermati ieri dalla polizia del villaggio di Ngao, nella regione keniana del Tana River, dove a loro...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lui si chiama Richard Odada e, come tanti suoi coetanei keniani, sogna di diventare un calciatore professionista.
Sicuramente rispetto a tanti ragazzi di Nairobi e dintorni, Richard ha bruciato le tappe.
Dopo essere...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo il "malindino" Riccardo Botta, la nazionale di Calcio Under 20 del Kenya viene affidata per alcuni mesi ad un altro ex calciatore italiano.
Per Emanuele Filippini, ex giocatore di ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I miracoli spesso arrivano dal silenzio e hanno l'aria di qualcosa di naturale, di quotidiano.
Nessuno li sbandiera sotto il nostro naso, tantomeno gli artefici.
Quotidiano, naturale.
Come una piccola barca a motore che ogni mattina passa a prendere centinaia...

LEGGI TUTTO IL REPORTAGE E GUARDA LA GALLERY FOTOGRAFICA

Può una sola coppia volonterosa creare le premesse educative per un'intera comunità di villaggi sperduti dell'Africa? 
Carmen e Celestino, pensionati di Bolzano, hanno sempre pensato che fosse possibile e ci sono riusciti. 
 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO