Watamu e costa Keniana

NGOMENI

Una gita nel "mondo bianco" delle saline del Kenya

A Ngomeni, 30 km da Malindi, paesaggio unico e storie d'Africa

17-06-2017 di redazione

Il "mondo bianco" della costa keniota si trova una trentina di chilometri a nord di Malindi.
Dopo la spiaggia dorata di Che Shale, oltre la base italiana del progetto aerospaziale San Marco, la vista dell'oceano sparisce e appaiono chilometri e chilometri di distese di sale.
Sale marino iodato, che più o meno, attraverso le industrie che si sono spartite questo tratto di costa, raggiunge tutto il Paese.
Qui il sale è dappertutto: ammonticchiato in piccole dune ai lati delle strade sterrate che creano labirinti a cielo aperto, in improvvise isole in mezzo all'acqua in cui passeggiano fenicotteri rosa, in enormi montagnole di roccia cristallizzata che verranno spalate e sistemate su vecchi ed instabili camion, per essere trasportate nella zona delle raffinerie.
Il paesaggio è lunare, spesso le bianche vasche si confondono con le nuvole all'orizzonte e il cielo fa fatica a staccarne i contorni.
Ma aldilà dell'innegabile spettacolo, il sale è anche nei volti e nei pensieri della gente della zona, anche donne molto giovani, che si recano a lavorare la mattina presto. Per loro il sale è una dannazione quotidiana, si mescola al sole per bruciare la pelle, si insinua nelle piaghe da fatica, si deposita sulle labbra mai sazie di acqua dolce. Non amano parlare del loro lavoro, i dipendenti delle saline.
Eppure sappiamo che, una decina d'anni fa, sono stati i primi dipendenti di tutto il Kenya a scioperare per protestare contro le pessime condizioni di lavoro a cui dovevano sottostare. Oggi le cose vanno un po' meglio, ma la vita è la stessa nelle interminabili distese del "mondo bianco". Sale che spacca la pelle e sole che la brucia.
Per un euro e mezzo al giorno. Magari si riesce a risparmiare qualcosa sul cibo, pescando mentre si fatica dei piccolissimi pescetti simili ad acciughe che daranno sapore a un piatto di polenta che non sempre può essere accompagnata con pomodoro e verdure.
Così tocca ritrovarsi anche il sale nel sapore del cibo. 
L'Africa fa da sfondo a questa zona e, prendendo una delle strade formate dai muriccioli che dividono le saline, una dall'altra, si può arrivare a Robinson Island, un'isoletta dove la Natura torna a farla da padrona, tra mangrovie e sabbia, e dove si possono gustare buonissimi granchi.

TAGS: Saline KenyaNgomeniRobinson Island Kenya

Quando sabato mattina, intorno alle 10, per l'ennesima volta durante la settimana è mancata la luce, si pensava alle solite due o tre ore.
Ci si organizza tranquillamente qui a Malindi: ordine di non aprire i frigoriferi, sistema UPS che...

LEGGI TUTTO L'EDITORIALE

COSTA KENIANA

Mambrui

Spiaggia dorata ed eleganza araba

di redazione

Dodici chilometri a nord di Malindi, passato il ponte sulla foce del fiume Sabaki, dove si possono scorgere ippopotami e la vegetazione è particolarmente rigogliosa, sorge il villaggio di Mambrui.
Nel passato Mambrui fu un importante centro religioso mussulmano, e...

LEGGI TUTTO

Lamu e le sue isole rappresentano una delle meraviglie della costa keniota.
La cittadina, posta sull'isola principale. è una sorta piccola enclave islamica in Kenya e allo stesso tempo un luogo magico dove il tempo sembra essersi fermato ad alcuni...

LEGGI TUTTO

Sole e sabbia salata, bianco accecante che va a sfumare nelle veloci nuvole passeggere, come se la terra d’Africa volesse scrollarsi di dosso una patina fastidiosa.  
Il verde della boscaglia è puntellato dai contorni alti delle palme e degrada...

LEGGI TUTTA LA STORIA

Tour operator, voli charter e compagnie aeree di linea sono pronti: la nuova stagione turistica della costa del kenya partirà regolarmente come l'anno scorso e non sono previsti ritardi né tagli ai voli.
Meridiana dovrebbe aprire le danze per la...

LEGGI TUTTO

Niente parco eolico a Ngomeni, la zona a nord di Malindi ben nota agli italiani per la base San Marco.
La mega centrale da 600 megawatt che attraverso il vento avrebbe dato energia rinnovabile a tutta la costa, non sarà...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

"Malindi e Watamu sicure e lontane dai teatri delle stragi dei terroristi somali".
Questa l'opinione diffusa dei Tour Operator italiani che stanno confermando, uno ad uno, la loro presenza nei villaggi turistici e nei resort sulla costa keniota, a partire...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

C'è qualcosa di interessante sotto l'Oceano Indiano al largo di Malindi.
Questa è la sensazione di uno dei più importanti archeologi marini italiani...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Sono terminate le riprese del docufilm "Italiani in Kenya", mediometraggio commissionato dal Ministero degli Esteri italiano, tramite l'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi, nell'ambito della settimana della lingua italiana nel mondo. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una bella serata rievocativa a Malindi per festeggiare il cinquantesimo anniversario del primo lancio di un missile dalla base italiana San Marco di Ngomeni.
L'emozione è stata rappresentata dal ritrovare alcuni veterani che hanno lavorato in quegli anni così lontani,...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Il 26 aprile 1967, al fianco del suo mentore Luigi Broglio, il tecnico italiano Franco Esposito era nella squadra che organizzò a nord di Malindi il lancio del primo satellite nello spazio dall'Est Africa.
Oggi, cinquant'anni dopo, il cittadino keniano Franco Esposito, meglio conosciuto...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

E' un grande giorno per l'archeologia marina keniana.
A Malindi sono arrivati tre esperti di fondali italiani: il sovraintendente del Mare della Regione Sicilia Sebastiano Tusa e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

“Da Vanga a Kiunga”.
Così si potrebbe intitolare la costa keniota se fosse un film. 
Un interminabile, meraviglioso, variopinto lungometraggio che si srotola attraverso spiagge bianche e sabbiose, improvvisi saliscendi rocciosi, barriere coralline, isole e faraglioni, villaggi di pescatori e...

LEGGI TUTTA L'INTRODUZIONE

Un anniversario che non può passare inosservato, non solo a Malindi e in Kenya, ma in tutta Italia.
Mercoledì prossimo, 26 aprile, cade il cinquantesimo anniversario del primo lancio in orbita di un satellite italiano dalla base spaziale San Marco di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

I residenti se la godono. 
A cena con i ristoratori di Malindi o nella piscina degli hotelier di Watamu esprimono solidarietà di comodo, fingono di preoccuparsi per la situazione ed elargiscono gratuite pacche sulla spalla: “vedrai, il Kenya si riprenderà”,...

LEGGI L'EDITORIALE COMPLETO

La folta comunità di Italiani residenti, turisti, possessori di seconde case si confronta con il prossimo referendum costituzionale. 
A Watamu è stato creato il Comitato per il Sì, che vuole diffonderne le ragioni presso i connazionali che votano attraverso le...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO