Arte e cultura

EVENTI

A Shala Heart una Malindi magica e inclusiva

Non solo vernissage, ieri sera nello spazio d'arte, benessere e creatività

04-01-2019 di Freddie del Curatolo

C’è una Malindi , ormai lo sappiamo, che ama la bellezza delle cose reali.
Una Malindi che non è italiana, non è inglese, non è indiana e non è solo africana, una Malindi di tutti coloro che apprezzano l’arte, la cultura, il talento e le commistioni tra varie discipline.
Una Malindi che non si contrappone alle realtà vacanziere, più “leggere”, festaiole e nottambule ma è solo un valore aggiunto, perché fa rientrare nel suo ambito la vocazione al sociale, alla crescita di un popolo, senza dimenticare di appartenere (suo malgrado) ad un élite.
Questa Malindi (che è anche Mambrui, Watamu e perché no, Nairobi in vacanza) ieri sera era molto ben rappresentata da più di duecento persone che hanno partecipato al vernissage della mostra di Gian Paolo Tomasi “I saw african woman”.
L’ingresso era libero, ma chi ha preso parte all’evento è venuto perché davvero interessato.
La bellezza è stata vedere giovani e giovanissimi, keniani ed europei, adulti anziani e persone di mezza età, tutti con lo stesso sguardo meravigliato, e nessuna di quelle scene che si vedono oggi anche nei locali a pagamento o nelle feste private: gente annoiata che attende solo il rinfresco, occhi puntati sui telefonini e poca comunicazione, magari camuffata dalla musica ad alto volume.
Niente di tutto questo nella Malindi di Shala Heart, lo spazio di Luce Torreforte che ha accolto gli ospiti con una performance (lei la chiamerebbe “pratica”) di yoga e relativa breve spiegazione di come questa disciplina trovi la sua massima esemplificazione nel mezzo di uno splendido giardino africano.
A Shala Heart, tra le opere del celebrato artista milanese, ci si incontra, ci si conosce e si passeggia per il giardino, il pittore e scultore Jimmy Kimani compone in diretta aforismi in forma di “street art”, un proiettore racconta la storia di “Tribalosophy”, un progetto nato da Luce per far crescere talenti artistici locali nella periferia di Malindi, lo chef Carlo Sganga dispensa altra creatività sotto forma di fingerfood.
Ci si muove in una “scultura abitata” come la definisce l’architetto e creativo Daniela Sormani, che ha progettato con Luce e Tomasi lo spazio di fronte al Tropical Village che continua a stupire chi ci si approccia per la prima volta.
Poi il concerto di Beka The Boy, cantante della nuova generazione di artisti keniani che è partito dalla strada (faceva il conducente di boda-boda) e ora conquista le classifiche del pop, con una bravissima produttrice italiana alle spalle, Francesca Regaiolli.
Tra il pubblico, oltre ad imprenditori del turismo di oggi e di ieri, residenti e turisti, anche una troupe televisiva e il più famoso giornalista e anchor-man keniano, Jeff Koinange.
Il terzo evento davvero riuscito a Shala Heart, dopo il Malindi Talent Music Festival promosso da Maxlife dello scorso agosto, e il concerto classico dei musicisti di livello internazionale Francesco D’Orazio e Michele Visaggi a novembre, organizzato dall’Istituto di Cultura Italiano.
Questo, più di tutti, oltre ad attrarre una Malindi che sarà il miglior biglietto da visita per la sua rinascita, ha mostrato la bellezza e le potenzialità di un luogo magico in cui arte, cultura, menti e cuori si incontreranno e potranno creare qualcosa di cui il mondo dei nostri giorni, e non solo il Kenya e l’Africa, hanno disperatamente bisogno.  

TAGS: gian paolo tomasishala heartarte kenyacultura malindieventi malindi

Fantastica la risposta di residenti e turisti per il concerto-evento promosso dall'Ambasciata d'Italia in Kenya e dall'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi e organizzato da Malindikenya.net con l'aiuto di imprenditori e privati di Malindi.
Per ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si è chiusa con un'elegante sfilata di moda a bordo piscina in riva all'oceano indiano, nella fantastica cornice del Kilili Baharini Resort & SPA di Casuarina, la prima mini-edizione del Malindi Talent Music Festival.
La kermesse organizzata da Malindikenya.net e sponsorizzata...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Più di un normale happening, molto più di una semplice inaugurazione, il vernissage della mostra completa di Gian Paolo Tomasi “I saw african woman”, il prossimo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Ecco un estratto video della fantastica serata musicale a Malindi, Shala Heart, di mercoledì 14 novembre con il violinista Francesco D'Orazio accompagnato al piano dal Maestro Michele Visaggi.
Evento promosso dall'Ambasciata d'Italia in Kenya con l'Istituto Italiano di Cultura di...

GUARDA IL VIDEO

Un concerto suonato e raccontato, la "voce" incantevole di un violino narrante e l'accompagnamento di un piano immerso nella Natura africana.
Molto più di un evento di musica classica, quello di ieri sera nello spazio d'arte e cultura "Shala Heart"...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Un evento davvero speciale per Malindi e per chi vi ha assistito.
Shala Heart, il nuovo spazio malindino dell'artista Gian Paolo Tomasi e della sua compagna Luce Torreforte, impegnata nel sociale e nel campo del benessere, ha deciso di svelarsi alla...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Il Baby Marrow abbina alle sue proposte gastronomiche sempre qualcosa di piacevole e con l'alta stagione torneranno proposte artistiche e musicali.
Nel...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Baby Marrow abbina alle sue proposte gastronomiche sempre qualcosa di nuovo.
Nel locale di Vasco Da Gama Road, in un ambiente unico dove si respira arte e piacere di incontrarsi, nel...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Anche per la serata di Ferragosto, oltre al sabato sera, la cena al Baby Marrow sarà ingentilita dalla bella voce della cantante keniana Linah, con le sue interpretazioni di classici soft internazionali.
Nel locale di...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Metti il più grande poeta della costa keniana, la storia della sua terra e le sue leggende recitate con passione. Aggiungi un cantautore che del cuore e delle storie vere ha fatto uno stile di vita, ancor più che un...

LEGGI TUTTO E GUARDA LE ALTRE FOTO

Una mostra di fiori al Baby Marrow Art & Food Restaurant di Malindi.
Si inaugura domani sera, mercoledì 20 dicembre alle 19 "Portraits of flowers", la nuova personale dell'artista italiano Gian Paolo Tomasi, che già espone da tempo nel locale di...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Una settimana per celebrare la gastronomia e la cultura italiana a Nairobi, con musica, mostre fotografiche, danza, teatro ed altri eventi.LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Al Baby Marrow si celebra l'otto marzo, festa della donna, con il ritorno in scena del pianista e cantante Marco "Sbringo" Bigi.
Dal suo repertorio di brani e standard italiani ed internazionali, il musicista che per tutta la stagione si è...

Una lunga malattia che non dava speranza, ma un animo indomito che fino alla fine ha pensato all'arte e alla sua amata Africa.
Isaia Mabellini, universalmente conosciuto come Sarenco, è stato molto più di un mecenate, più di un eclettico...

LEGGI TUTTO IL RICORDO E GUARDA LE FOTO

Ecco il video della canzone "Amani na elimu" (Pace ed apprendimento) di Freddie del Curatolo e Marco Bigi, eseguita dal coro di Asante Sana Children's Home di Mambrui, diretto dal Maestro Paolo Belloli, durante la serata inaugurale del Malindi Talent...

GUARDA IL VIDEO

Un Ernest Hemingway "keniano" che si racconta in prima persona, dalla stanza del Nairobi Hospital dove è ricoverato.
Siamo nel 1953 e Freddie del Curatolo inizia così il suo racconto, che prenderà forma con l'intermezzo di

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO