Arte e cultura

PERSONAGGI

Kabiru, il visionario del riciclo a Verona

L'artista di Nairobi produce occhiali dalla spazzatura

05-10-2019 di redazione

Dalle discariche di Nairobi al Museo Africano di Verona.
Le visioni afro-futuriste dell’artista keniano Cyrus Kabiru, che utilizza materiali di riciclo per creare surreali accessori di design, approdano in Italia con la mostra “Macho Nne” (letteralmente “quattr’occhi”.
La mostra, organizzata dal Museo Africano e inserita nel programma della trentanovesima edizione del Festival di Cinema Africano di Verona, sarà inaugurata oggi, sabato 5 ottobre 2019 alle ore 18 in Vicolo Pozzo 1, con la presenza del fotografo Marco Ambrosi che guiderà i presenti al progetto e alle opere del giovane artista visionario proveniente dal Kenya che ha fatto del riciclo la sua prima fonte d’ispirazione e ha trovato nella spazzatura la materia prima per i suoi progetti.
Kabiru, trentacinquenne di Nairobi dove vive e lavora, ha donato una seconda possibilità di vita agli oggetti inservibili o scaduti, cambiandone le funzioni e accrescendone il valore.
La mostra propone la serie già presentata con successo a livello internazionale dei “C-Stunners”, ovvero occhiali da indossare, vere e proprie sculture realizzate con oggetti scartati come viti, fili, cucchiai o tappi a corona, pezzi tecnologici obsoleti ovvero materiali provenienti dalle discariche urbane, prontamente selezionati e ricontestualizzati con immaginazione.
L’artista presenta questa serie attraverso autoritratti fotografici indossando questi occhiali simili a maschere che, nella loro materialità, diventano nuovi prodotti e riflettono su un mondo in cui le identità sono forgiate attraverso l'acquisto e l'abbandono delle merci. L'uso di un paio di C-Stunners permette una nuova prospettiva sulla realtà, ricordandoci quanto gli occhiali possano restringere o focalizzare il proprio punto di osservazione e quindi determinare la propria visione del mondo.
In allestimento il pubblico troverà una selezione di opere, tra le più interessanti, concesse al Museo dalla SMAC Gallery, galleria sudafricana che cura la produzione dell’artista.
Cyrus Kabiru è autodidatta, le sue opere sono state presentate in numerose mostre di importanti gallerie e musei, tra cui la collezione permanente del Zeitz Museum of Contemporary Art Africa (MOCAA) a Città del Capo, Sudafrica; lo Studio Museum nella collezione permanente di Harlem, a New York City, USA; la collezione Lemaître, a Parigi, Francia; la collezione H + F di Han Nefkens, a Rotterdam, Paesi Bassi; Kuona Trust, a Nairobi, Kenya e la Collezione Tiroche DeLeon a Gibilterra, tra gli altri. Ultima sua esposizione in Israele nel 2019.

TAGS: artista kenyariciclo kenya

Proseguono con successo i fine settimana all'insegna della creatività locale, del talento e della commistione tra arte e buona cucina al Baby Marrow di Malindi, in Vasco Da Gama Road.
L'appuntamento di questo sabato era con l'artigiano Francis Chibule di...

LEGGI TUTTO

Molto più di un progetto artistico, quello di Shala Heart a Malindi è un movimento che vuole creare...

LEGGI L'ARTICOLO

Riciclo della plastica, incontro pubblico al Museo di Malindi.
Mercoledì 24 Agosto alle 16, Sam Ngumba Ngaruiya, titolare e fondatore della società “Regeneration Environmental Services” terrà un incontro pubblico presso il Centro culturale del museo di Malindi “Plastica e più...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Insieme al turismo, si riapre anche la stagione dell'arte e della cultura a Malindi e riapre i...

LEGGI L'ARTICOLO

L'artista svizzero Cee-Roo, già noto per operazioni di musica e video del genere, ha girato tutto il Kenya e registrato canti, suoni e rumori della vita quotidiana del Paese, riunendoli in un brano e in un emozionante video.
Ecco il...

GUARDA IL VIDEO

La politica del riciclo e dell’eliminazione della plastica attuata da Ruanda, Kenya e ora anche Tanzania sta influenzando anche...

LEGGI L'ARTICOLO

Dopo il successo dello scorso agosto, tornano le serate del Baby Marrow all'insegna dell'arte, della cultura e della scoperta di talenti keniani che hanno molto da dire e da mostrare. Per l'alta stagione le serate raddoppiano, non soltanto artigiani e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Un evento davvero speciale per Malindi e per chi vi ha assistito.
Shala Heart, il nuovo spazio malindino dell'artista Gian Paolo Tomasi e della sua compagna Luce Torreforte, impegnata nel sociale e nel campo del benessere, ha deciso di svelarsi alla...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

L’Ambasciatore d’Italia in Kenya, Alberto Pieri, sarà a Malindi sabato 24 agosto per incontrare i...

LEGGI L'ARTICOLO

Questo sabato, 9 novembre, sarà la nona volta che un gruppo sempre più folto di cittadini di ...

LEGGI L'ARTICOLO

Una mostra di fiori al Baby Marrow Art & Food Restaurant di Malindi.
Si inaugura domani sera, mercoledì 20 dicembre alle 19 "Portraits of flowers", la nuova personale dell'artista italiano Gian Paolo Tomasi, che già espone da tempo nel locale di...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Per il settimo mese di seguito i cittadini responsabili di Malindi riuniti sotto l’egida del movimento...

LEGGI L'ARTICOLO

Un'iniziativa partita due mesi fa da un gruppo di associazioni ambientaliste e turistiche di Malindi e...

LEGGI L'ARTICOLO

La Pasqua di Malindi è tutta una festa, oltre al classico Malindi Multicultural Festival, l'Ocean Beach Resort propone il...

LEGGI L'ARTICOLO

Malindi è sempre più orientata verso l’educazione al riciclo e alla raccolta differenziata: a...

LEGGI L'ARTICOLO

Sabato 19 ottobre nell’area pubblica dell’ex Sinbad Hotel di Malindi, di fianco al Casinò (dove...

LEGGI L'ARTICOLO