Arte e cultura

EVENTI

Leonardo a Malindi: evento di tutta la comunità

Coesione, premi e interesse nella serata dell'Ambasciata d'Italia in Kenya

26-08-2019 di Leni Frau

Un evento che ha dimostrato ancora una volta la coesione a Malindi tra la comunità keniana e quella italiana nel segno del padre della scienza moderna e della tecnologia, l’artista e inventore (e molto di più) italiano Leonardo Da Vinci, di cui quest’anno si celebrano i 500 anni dalla scomparsa.
Organizzato dall’Ambasciata d’Italia in Kenya e con la partecipazione dell’Ambasciatore Alberto Pieri, oltre che dei Ministri della Cultura e della Sanità della Contea di Kilifi, Maureen Mwangovya e Anisa Omar, “Leonardo in the Land of inventions” ha attratto al Kilili Baharini Resort & SPA un centinaio di italiani, keniani e residenti di altre nazionalità.
Partendo dalla figura di Leonardo, di cui sono stati letti da Freddie del Curatolo e dalla curatrice della Biblioteca di Malindi Doris Kamuye interessanti brani “veggenti” che illustrano il suo pensiero sulla Natura, sulla fisica, la matematica e le invenzioni, l’Ambasciatore Pieri ha ricordato come la poliedricità del genio italiano sia quantomai attuale, specie nel Kenya che abbonda di creativi, talenti e visionari che devono essere messi in condizione di potersi esprimere.
“Non dimentichiamo che Leonardo Da Vinci era anche un grande sognatore – ha detto Pieri – senza questa propensione non sarebbe stato così avanti. I tanti artisti e creativi locali si possono identificare nel suo spirito e dare loro visibilità è uno dei nostri obbiettivi”.
Leonardo padre della tecnologia, del sogno del volo e dell’astrofisica: inevitabile l’aggancio italo-keniano con il Centro Spaziale Luigi Broglio e il progetto del nano-satellite IKUNS, progettato da studenti di Nairobi grazie al know-how italiano. Ne ha parlato, illustrando il percorso, il primo ingegnere capo donna della base San Marco di Ngomeni, Maria Girolamo Daraio.
La serata ha avuto il suo momento costruttivo ed emozionante quando sono stati consegnati i “Leonardo Awards”, riconoscimenti creati dall’Istituto Italiano di Cultura per diverse categorie di sognatori, inventori ed artisti di Malindi e dintorni che hanno messo in pratica i dettami di Leonardo.
Salim Khan, dopo aver studiato in Inghilterra, produce carta con qualsiasi prodotto di scarto della Natura, dalle foglie di banano e del baobab, alle bucce di cipolla e addirittura le feci degli elefanti.
Francis Tsuma è un raffinato designer che costruisce lampadari e accessori d’ogni tipo (borse, bracciali) riciclando la plastica delle bottiglie. Un gruppo di ragazze della scuola Sandpiper International, guidate dalla professoressa Parmar, ha trasformato qualsiasi tipo di rifiuto presente nella struttura scolastica (bottiglie, lattine, rotoli di carta igienica) in oggetti di utilità quotidiana. Così la scatola delle uova diventa un portatesori, la latta del burro chiarificato un cooler per il vino e con i cd si fanno originali portacandele. Portare la logica del riutilizzo fin nelle scuole è uno degli obbiettivi per cui noi di malindikenya.net con la Progress Welfare Association of Malindi ci spendiamo.
E proprio la PWAM, nella figura della sua presidente Kate Mwikali è stata premiata dall’Ambasciatore d’Italia in Kenya per l’iniziativa del Clean Up mensile iniziata sei mesi fa e finalizzata alla raccolta differenziata e al riciclo per far risplendere Malindi come vent’anni fa quando era la cittadina più pulita ed attraente del Kenya.
Una serata ben coordinata e riuscita che si è conclusa con un rinfresco offerto a tutti i partecipanti dall’Ambasciata d’Italia in Kenya.
“Non è la prima e tante altre ne seguiranno – ha concluso Pieri – Malindi merita le nostre attenzioni e l’unità d’intenti con la comunità e le istituzioni locali ci porterà a collaborare ancora più volentieri”.

TAGS: eventi malindileonardo da vinci kenyaambasciata d'italia in Kenya

Il chitarrista jazz Matteo Di Leonardo torna a Nairobi e si esibisce venerdì prossimo, 4 ottobre, al ...

LEGGI L'ARTICOLO

L’Ambasciatore d’Italia in Kenya, Alberto Pieri, sarà a Malindi sabato 24 agosto per incontrare i...

LEGGI L'ARTICOLO

L'Ambasciata d'Italia in Kenya cambia sede e lascia il centro di Nairobi. Gli uffici e gli sportelli al pubblico hanno abbandonato gli storici locali di Mama Ngina Street, nel cuore della city, per trasferirsi nella più funzionale struttura del quartiere...

ALL'INTERNO L'INDIRIZZO COMPLETO

Aziende italiane in Kenya in promozione al Village Market di Nairobi.
L’evento, volto alla promozione e alla valorizzazione dell’Italia in Kenya, è organizzato dal COMITES sotto l’egida dell’Ambasciata d’Italia in Kenya e vi possono prendere parte tutti operatori economici, associazioni...

LEGGI TUTTO

Malindi quest'anno ha preparato un calendario davvero succulento di eventi dedicati non solo...

LEGGI L'ARTICOLO

Quale miglior veicolo della musica per alimentare lo scambio di culture, l’integrazione e la...

LEGGI L'ARTICOLO

E' arrivato il momento: Malindikenya e Watamukenya aprono il loro ufficio italiano e si mettono a disposizione di chi vuole promuovere la sua attività in Kenya, di chi vuole vendere e acquistare una proprietà e di semplicemente cerca una consulenza...

LEGGI TUTTO

Ecco un estratto video della fantastica serata musicale a Malindi, Shala Heart, di mercoledì 14 novembre con il violinista Francesco D'Orazio accompagnato al piano dal Maestro Michele Visaggi.
Evento promosso dall'Ambasciata d'Italia in Kenya con l'Istituto Italiano di Cultura di...

GUARDA IL VIDEO

Le giovani coppie di Vinci hanno messo in piedi poco più di due anni fa un progetto di rinnovo completo della scuola e dell'asilo di Mkangagani, villaggio dalle parti di Gede.
Iniziando con i banchi (cinquanta costruiti commissionando il lavoro...

LEGGI TUTTO

Fantastica la risposta di residenti e turisti per il concerto-evento promosso dall'Ambasciata d'Italia in Kenya e dall'Istituto Italiano di Cultura di Nairobi e organizzato da Malindikenya.net con l'aiuto di imprenditori e privati di Malindi.
Per ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Lui si chiama Michael Soi, ha 47 anni e da oltre venti è considerato uno dei più innovativi, geniali e ...

LEGGI L'ARTICOLO E GUARDA LA GALLERY

Un incontro istituzionale ma informale, un momento di conoscenza comune in cui il massimo esponente istituzionale italiano in Kenya ha voluto conoscere i propri connazionali di stanza nella Contea di Kilifi e in particolare a Malindi.
L'Ambasciatore...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO E GUARDA LE FOTO

Marco Cavalli, quarantacinquenne piemontese di Alessandria, è il nuovo Corrispondente Consolare Italiano a Watamu. 
Lo ha reso noto ufficialmente l'Ambasciata d'Italia a Nairobi. 

LEGGI TUTTO

Questo pomeriggio, lunedì di Pasquetta, ancora una volta l’Ambasciata d’Italia a Nairobi ed il suo Istituto Italiano di Cultura...

LEGGI L'ARTICOLO

Un pranzo con musica per incontrarsi tra italiani in Kenya, organizzato da Comites, il Comitato degli Italiani all'Estero (organo consultativo dell'Ambasciata d'Italia in Kenya).

LEGGI TUTTO

Il prossimo giovedì 1 novembre alle ore 19, presso la sala conferenze dell’Ocean Beach Resort di Malindi, il nuovo Ambasciatore d’Italia in Kenya, Alberto Pieri...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO