Arte e cultura

EVENTI

Quando trovi l'Altra Malindi e la cultura... al ristorante

La sorpresa di una serata inedita tra racconti e buona musica

23-02-2018 di Mauro Macario

Malindi è un luogo unico.
Ricco di natura, di umanità e di contrasti.
Un caleidoscopio emozionale che si muove tra luci ed ombre e regala frammenti di immagini e suggestioni leggibili ed interpretabili a seconda della pigrizia dell'occhio e del rilassamento delle funzioni cerebrali.
Se ti inoltri in questa realtà, con la curiosità (arma indispensabile per vivere, oggi purtroppo svilita e sostituita da pratiche molto più passive), lo sguardo a trecentosessanta gradi e senza pregiudizi, scopri tanti mondi diversi che convivono in anarchica serenità.
Può bastare anche solo una vacanza per tuffarsi dentro questa salvifica complessità, anche se temo che tanti connazionali che trascorrono anche più mesi sulla costa keniota non hanno idea che ci sia una Malindi altra.
Quello che io stesso però non credevo di trovare così facilmente, era qualcuno che questa Malindi la portasse in scena, com'è avvenuto ieri sera al Baby Marrow Restaurant.
Partiamo da qui: un ristorante elegante, in cui si mangia divinamente e circondato da opere d'arte, felicemente strapieno, dove è sistemato un angolo per la musica. Data anche la connotazione della clientela, non giovanissima e disposta perlopiù in tavoli da una decina di persone, ci si potrebbe aspettare un discreto pianobar, o un concertino che non invada eccessivamente l'allegro chiacchiericcio vacanziero equatoriale.
La vera sorpresa è imbattersi in uno spettacolo allestito solo per l'occasione, un "unicum" creato da tre artisti che con la forza delle canzoni e dei racconti non solo sono riusciti a catturare l'attenzione dei presenti (ma alcuni di loro già erano preparati, perché questa "formula" ha funzionato settimanalmente per due mesi) ma a creare un percorso credibile e culturalmente "alto", mantenendo la leggerezza necessaria per un ambiente del genere.
Le escursioni di Freddie nell'Altra Malindi, quella che i turisti non vedono o fanno finta di non vedere, si contrappone con inaspettata armonia alle canzoni di Domenico Modugno, magistralmente interpretate dal suo concittadino Beppe Ardito. Il tutto saggiamente orchestrato da un professionista come Marco Bigi. In questa atmosfera, invece di pigolare su Briatore e l'ultimo lifting della vicina di casa, di berciare di elezioni italiane e scottature in spiaggia e bearsi di evitare la nuova ondata di gelo in Europa, si riceve una nuova chiave di lettura di Malindi (quello che il Cicerone Freddie chiama "il retrobottega del Paradiso") e si ascoltano canzoni immortali come "Lungo treno del sud" di Piero Ciampi, "Quanno chiove" di Pino Daniele e "Ad esempio a me piace il sud" di Rino Gaetano, con un orecchio nuovo.
In questi giorni mi hanno detto che Malindi vorrebbe diventare "Capitale della Cultura" in Kenya.
Se "cultura" è una delle parole dimenticate dalle lingue e dai pensieri di tutto il mondo, specialmente di chi lo amministra, allora è perfetta per Malindi, la cui meraviglia, relegata dietro le quinte delle vacanze disimpegnate, dell'all-inclusive e dei resort come prigioni dorate, è come certi forzieri nascosti in anfratti moreschi delle città arabe sull'Oceano Indiano: basta un raggio di sole e un alito di vento che sollevi la polvere, e già si sprigiona una magia ancestrale, contagiosa, evocativa, bellissima.

(Mauro Macario è poeta e saggista, Premio Montale Fuori di Casa 2017)

TAGS: mauro macariobaby marrow malindibeppe arditofreddie del curatolomalindi cultura

Un viaggio durato esattamente due mesi, ogni settimana a Malindi.
Una carrellata di racconti, poesie, canzoni, suggestioni nella sala del Baby Marrow Art & Food Gallery di Malindi, tra un piatto della cena e un drink.
Freddie del Curatolo ha...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Giovedì 25 gennaio andrà in scena la sesta serata settimanale consecutiva per gli spettacoli di Freddie e Sbringo al Baby Marrow Art & Food di Malindi.
Non è il caso di parlare di "sesta replica" perché ognuna delle serate...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Si chiude giovedì sera, 11 gennaio, al Baby Marrow Art Restaurant di Malindi, la fortunata rassegna di racconti, canzoni, poesia e musica "Io conosco il canto dell'Africa", ideata da Freddie del Curatolo con la collaborazione artistica di Marco Bigi.
L'ultima delle...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il Baby Marrow, rinomato ristorante italiano di Malindi, è stato recentemente rinnovato nel segno dell'arte e dell'immagine.
In un ambiente unico, raffinato ed elegante ma informale, è possibile godere di un menu ricco, vario e studiato  per ogni tipo di palato e...

LEGGI TUTTA LA SCHEDA

Le cene del sabato sera con il talento locale al Baby Marrow Art & Food Restaurant raddoppiano, con il bis alla domenica.
Sotto la supervisione di Gian Paolo Tomasi, durante la cena vengono presentati creativi, artisti e artigiani locali che con...

LEGGI TUTTO

Come è arcinoto, la Festa degli Innamorati cade il giorno di San Valentino, mercoledì 14 febbraio.
Ma a Malindi c'è anche chi festeggia il giorno dopo, San Faustino, protettore dei ...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata dedicata a "The Voice" Frank Sinatra, con i brani più significativi del grande cantante italo-americano riarrangiate e interpretate da Marco Bigi.
Al Baby Marrow Art & Food Restaurant di Malindi a fare da filo conduttore tra la musica e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Per il quarto giovedì di seguito, tutto esaurito e grande attenzione con applausi convinti al Baby Marrow di Malindi, per la rassegna di racconti, poesie e musica "Io conosco il canto dell'Africa" ideata e condotta da...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Dopo il successo dello scorso agosto, tornano le serate del Baby Marrow all'insegna dell'arte, della cultura e della scoperta di talenti keniani che hanno molto da dire e da mostrare. Per l'alta stagione le serate raddoppiano, non soltanto artigiani e...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

La seconda serata della rassegna "Io conosco il canto dell'Africa" è stata l'esempio di come a Malindi si possa fare cultura, e allo stesso tempo offrire svago e divertimento, nel mezzo di una cena ben organizzata.
Ma ha dato anche...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata che ha fatto innamorare del Kenya decine di persone. 
Sabato sera a Riccione, nella cornice esclusiva del Bagno 71 e del suo "chiringuito", è andata in scena la "Serata Kenya " organizzata dal nostro portale, patrocinata dal Ministero...

LEGGI TUTTO

A grande richiesta lo spettacolo di musica, racconti ironici, poesie e cabaret di Freddie del Curatolo e Marco "Sbringo" Bigi, replica per due serate speciali a Watamu e Malindi.
Martedì 16 gennaio Freddie e Sbringo...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Terza puntata della felicissima rassegna "Io conosco il canto dell'Africa", un successo di pubblico e applausi nei primi due giovedì al Baby Marrow di Malindi.
Dopo Frank Sinatra ed Ernest Hemingway, giovedì...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Una serata di racconti sul Kenya e sull'etnia Mijikenda questo martedì a Figino Serenza in provincia di Como.
Con ingresso gratuito, nella splendida ed elegante cornice di Villa Ferranti, sede della biblioteca comunale, il direttore di Malindikenya.net presenta "Il Viaggio dei Mijikenda...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

Il weekend dedicato all'arte e al talento locale del Baby Marrow Art & Food Restaurant, questa settimana ospita uno storico pittore di stanza a Malindi.
Spytrack, questo il suo nome d'arte, ha ottant'anni ma non li dimostra, una mano ancora...

LEGGI TUTTO

Nell'ambito degli weekend dedicati all'arte e al talento locale, anche questa sera al Baby Marrow durante la cena, il pittore tanzaniano Feruzi espone le sue opere e presenta in diretta l'arte africana del "tinga tinga" di cui lui è uno dei...

LEGGI TUTTO